Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Master Chef a Monteveglio ”
Recensione di Ponterosso

Ponterosso
Al n.4 in classifica su 22 Ristoranti a Monteveglio
Certificato di Eccellenza
Fascia prezzo: 33 USD - 52 USD
Opzioni: Dopo mezzanotte, Accetta prenotazioni
Dettagli sui ristoranti
Opzioni: Dopo mezzanotte, Accetta prenotazioni
Recensito 31 maggio 2018 da dispositivo mobile

È sempre sempre una bellissima confermato mangiare a Ponterosso! Non si va lì solo per appagare il gusto,ma anche per incontrare il Grande Chef Massimo. Lui personalmente arriva al tuo tavolo e ti “racconta” il menu e tu,anche se senti accostamenti come: fragole,caffè,tortellini,cocco,pepe verde,carciofi,non puoi che fidarti. Gusti mai sentiti,il palato che si risveglia,il vino buonissimo,la simpatia del burbero Chef che alla fine si avvicina al tavolo e ti racconta qualche aneddoto...tutto questo ad un prezzo più che onesto. Mi devo ricordare di tornare più spesso..tutto qui.

Grazie, Anda71369
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (238)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue

7 - 11 di 238 recensioni

Recensito 20 maggio 2018 da dispositivo mobile

Assenza di menù alla carta, servizio scadente cucina troppo particolare anche se si possono mangiare piatti classici.. Non ci tornerei.

Grazie, Mancio1107
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 9 maggio 2018 da dispositivo mobile

Recensirlo è come sentirsi incaricati di recensire la Divina Commedia. Però sono tanti anni che calpesto il piancito della sua sala da pranzo da non potermi più esimere. Originale, garbato, scapestrato, professionale, anticonformista il titolare nonchè executive chef mette subito a proprio agio, bandendo garbatamente ogni formalità. Dopo è un'apoteosi di sapori dalla felice coniugazione di piatti tradizionali rivisitati sapientemente, di spezie, salse o erbe aromatiche che arricchiscono sapori antichi e genuini. Mi picco di essere un purista a tavola ma confesso che qui la tradizione non è mai stata violata, è stata forse ingentilita, raffinata, resa più golosa. I vini sono nel pieno rispetto della tradizione e di ottimo livello. Servizio sollecito, professionale, elegante, curato da Davide, giovane che farà strada. Massimo è l'altra faccia del locale, ma applicando l'algoritmo di Deutsch-Josza (consente operazioni tipo vedere in contemporanea le due facce di una moneta) potremo abbinare e goderci le due facce contemporaneamente. Lo so, volete sapere il conto. Proporzionatissimo per atmosfera, servizio e desinare.
Alfredo da Bologna (est Evelyn)

Grazie, alfredo047
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 7 maggio 2018

Devo ammettere che erano un pò di anni che non mi andavo a coccolare da Massimo ,
il tris di primi che mi ha proposto questa volta mi ha stupito, oltre al classico immancabile Tortellino alla fragola ( va do là principalmente per questo) c'era un tortellone con carciofi e ....... ( non vi svelo tutto) BUONISSIMO !
Vale sempre la pena tornarci!
Complimenti Davvero

    • Qualità/prezzo
    • Servizio
    • Cibo
Grazie, desmoluca
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 25 aprile 2018

Inizio "in positivo", elencando i potenziali estimatori: se amate una cucina anni '80, innovativa nel senso di forzare l'inserimento di frutta fresca e sapori a contrasto (es. polvere di caffè sui tortellini) dovunque (E SE DICO DOVUNQUE INTENDO DOVUNQUE), se avete tempo e pazienza per un servizio cortese ma esasperante (più di 1 ora per 3 assaggini di primi), se apprezzate la confusione (ok, era il 25 aprile...) e vi beate della presenza a pochi centimetri di cani al tavolo (magari è una vostra esigenza...), visitate questo locale poco fuori Bologna senza paura di rimanere delusi. Se poi gradite gli interventi di un "simpatico" cuoco autoreferenziale che non fa altro che vantare (non richiesto) quanto è creativo, a costo di mettere in discussione il vostro gradimento (le banane nello spezzatino di mia moglie...), ebbene, godetevi l'esperienza.
Io trovo tutto ciò molto fuori dai miei gusti!
L'unica proposta per un secondo da non carnivoro era un carpaccio di tonno con insalatina e ananas (sorpresa!...), lo spezzatino di vitello con patate di mia moglie era arricchito da BANANE! Ammetto che i primi avevano una loro dignità d'antan, il pignoletto locale era di buon livello e i dolci interessanti - specie il sorbetto al basilico fresco e il creme caramel - che tale non era - ahhhh, la creatività..., ma si gustava con piacere. Se mi avessero chiesto attorno ai 65€ in due (allineato alla media di cucine di ben altra curiosità e livello nei dintorni) avrei dimenticato - a 95€ la critica era dovuta, per avvertire quanti la pensano come me...

    • Qualità/prezzo
    • Servizio
    • Cibo
1  Grazie, Marco O
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Ponterosso hanno visto anche

 

Conosci Ponterosso? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo