Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Il meglio delle recensioni
Curioso

Abbiamo scoperto per caso questo luogo passando attraverso i colli del Lago Maggiore e ci siamo Leggi il seguito

Recensito il 27 aprile 2019
umberto7879
,
Milano, Italia
da dispositivo mobile
Carino ma un po’ poco curato

Abbiamo visitato il parco con 2 bambini di 6 e 8 anni. A loro è piaciuto molto, ci sono tantissimi Leggi il seguito

Recensito il 23 marzo 2019
Eleby12
,
Rivalta di Torino, Italia
da dispositivo mobile
Leggi tutte le 194 recensioni
  
Recensioni (194)
Filtra recensioni
194 risultati
Valutazione
60
83
36
8
7
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaTutte le lingue
Altre lingue
Valutazione
60
83
36
8
7
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtri selezionati
Filtra
Aggiornamento elenco in corso…
26 - 31 di 194 recensioni
Recensito il 12 aprile 2018

Ci sono stata domenica scorsa, il posto e' carino e vale la pena farci un giretto se ci si trova da quelle parti. Sono esposti all'aperto e al chiuso tanti pezzi interessanti da vedere,. forse ci dovrebbe essere una manutenzione migliore, specialmente per i mezzi esposti alle intemperie.

Data dell'esperienza: aprile 2018
1  Grazie, Wilma F
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 13 febbraio 2018

Se si escludono alcuni motocicli restaurati, di marca poco conosciuta, conservati in un padiglione al chiuso, tutto il resto sembra più uno sfasciacarrozze che un museo. Veicoli usati e strausati sono stati parcheggiati lì invece di essere rottamati.
Va bene per far divertire i bambini e per passare un pomeriggio.

Data dell'esperienza: settembre 2017
Grazie, Gian_Vinicio
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 12 febbraio 2018 da dispositivo mobile

Per anni Io e la mia compagna, passando in moto davanti a questo appariscente posto situato sulla statale che si percorre per raggiungere la sponda lombarda del lago maggiore, ci siamo promessi di visitarlo. Ieri abbiamo mantenuto tale promessa. Che bella visita !! È stato come camminare in un' enciclopedia del trasporto ! Aerei, elicotteri, auto, jeep, moto, locomotori, mezzi di soccorso, motorini... collezione incredibile di veicoli !! Molti pezzi unici da vedere !! Da sempre appassionato di meccanica e soprattutto di moto, i padiglioni coperti mi hanno davvero colpito, mostrandomi dal vivo pezzi che avevo visto solo in fotografia nel libro : " 100 anni di grandi moto".
Unica pecca lo stato di conservazione di alcuni mezzi, esposti all' aperto ed insesorabilmente colpiti dalle intemperie, forse col tempo qualcuno di essi, uno fra tutti il meraviglioso Mercedes UNIMOG, andrebbe valorizzato con un restauro conservativo.
Comunque: esperienza speciale, raccomandatissimo tanto per gli adulti quanto per i bambini !! Vale ogni centesimo del modico prezzo del biglietto !!

Data dell'esperienza: febbraio 2018
1  Grazie, renzoc924
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 1 febbraio 2018

Va bene, non è un museo. D'accordo, molti dei pezzi esposti sono rovinanti dalle intemperie e consumati dal tempo. Ma ogni veicolo, veivolo o natante è impregnato della passione del signor Alfio, con cui ho avuto l'incredibile onore di scambiare due parole. Un uomo che ha lavorato duro tutta la vita, e (venendo preso per pazzo) ha speso tempo, energia e soldi per realizzare una collezione unica nel suo genere.

Vederlo girare tra i suoi reperti, chino, gobbo e stanco, sulla soglia dei 90 anni con la luce negli occhi e lo sguardo stupito, mentre si chiede "ma davvero ho portato qui io tutta 'sta roba?" è un'esperienza unica. Poi gli fai una domanda qualunque e lui ricorda tutto: dove ha trovato quell'auto, come ha trasportato quella nave, quando è costato il carrarmato. Vale sicuramente il prezzo del modicissimo presso d'ingresso!

Data dell'esperienza: marzo 2017
3  Grazie, serkelion
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 30 ottobre 2017

L'idea del fondatore Alfio Gottardo (il nome del museo non ha niente a che vedere con il Passo del Gottardo) non era male ma purtroppo il passo dalla esposizione di cimeli a quella di "rottami" è breve. E se non si fa manutenzione quel passo, purtroppo, lo si compie ma indietro!
Peccato perché una verniciatina di rosso a quella meravigliosa autoscala del Corpo dei Vigili del Fuoco italiano, anni '60, darebbe maggiore dignità e risalto ad un automezzo cui tutti siamo affezionati nell'immaginario; e invece a lì a consumarsi alle intemperie scolorita fino ad un pallido rosa. Ma cosa ci vuole!
Altrettanti cimeli meriterebbero una metodica e costante manutenzione sebbene esposti al freddo ed al sole. Diversamente le auto e moto al coperto valgono la visita ma, anche in questo caso, le tabelle illustrative e le didascalie sono inesistenti o illeggibili. Peccato, tutto ciò mi pare una occasione che si sta sprecando.

Data dell'esperienza: ottobre 2017
Grazie, Descolo
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Visualizza più recensioni