Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Salva
Il meglio delle recensioni
Gita in camper

La meraviglia della storia il passato si rivive intensamente in ognuna delle sale. Molto ben curato Leggi il seguito

Recensito il 30 agosto 2018
C1909QPmaurop
,
Rieti, Italia
da dispositivo mobile
Museo interessante posto in un convento storico.

Museo con non tantissime sale ma che raccoglie un'interessante selezione di materiale di Tuscania Leggi il seguito

Recensito il 23 agosto 2018
deimoskaiphobos
,
Milano
Leggi tutte le 67 recensioni
  
Recensioni (67)
Filtra recensioni
62 risultati
Valutazione
35
22
5
0
0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaTutte le lingue
Altre lingue
35
22
5
0
0
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtra
Aggiornamento elenco in corso…
1 - 10 di 62 recensioni
Recensito il 18 settembre 2018

Museo ben curato, allestito in un antico chiostro di monache su due piani.Molti reperti da vedere,sarcofaghi,vasellame e tanti oggetti usati da questa civiltà etrusca,alcuni conservati ancora bene.Merita sicuramente una visita,ingresso gratuito.

Grazie, Roberto C
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 14 settembre 2018

Sulla sommità del colle, appena fuori le mura, è possibile visitare, all'interno di un ex convento francescano, il Museo Archeologico che si dipana su due piani per un totale di circa dodici stanze (non tutte allestite). Vi si trovano diversi reperti rinvenuti nelle necropoli della zona, tra cui diversi sarcofagi fittili e suppellettili varie, che raccontano della vita di quel tempo. Meriterebbe di veder terminata la sua esposizione con altrettanti pezzi pregiati. Il luogo suggerisce una suggestiva sensazione di incontro tra la vita di chi ha utilizzato questi manufatti, ed il loro ritrovamento nelle necropoli, e l'aspetto spirituale legato al carattere religioso del luogo.

Grazie, Roberto_970_P
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 30 agosto 2018 da dispositivo mobile

La meraviglia della storia il passato si rivive intensamente in ognuna delle sale. Molto ben curato con personale gentile e sorridente. Bravissimi.

Grazie, C1909QPmaurop
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 23 agosto 2018

Museo con non tantissime sale ma che raccoglie un'interessante selezione di materiale di Tuscania che permette di comprendere al visitatore la realtà della città etrusca.

Grazie, deimoskaiphobos
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 14 agosto 2018 da dispositivo mobile

Tuscania è già di per sé una perla unica e semisconosciuta.
Il museo si incastona alla perfezione in questo contesto che racchiude la storia millenaria etrusca e racchiude gli importanti ritrovamenti nelle varie necropoli che circondano il paese.
Il museo si trova nell'ex convento francescano dismesso già a fine 1800 e che non conserva praricamente nulla dell'antico edificio,se non gli affreschi del chiostro.
Il museo,suddiviso nei due piani,è completamente gratuito ed accessibile anche a carrozzine e passeggini.
Nelle sale sarcofagi e tutto il corredo funerario che sono stati trovati nelle varie necropoli.
La gratuità dell'ingresso andrebbe perlomeno incentivata con un'offerta libera,per tutelare la vastità delle cose da mantenere e curare a Tuscania.

1  Grazie, Mauro G
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 9 agosto 2018

Il Museo Nazionale Etrusco di Tuscania è ospitato nei locali dell'antico monastero di Santa Maria del Riposo, la cui chiesa è addossata al museo.
Vi sono raccolti i reperti rinvenuti nelle numerose necropoli etrusche della zona, minori rispetto a quelle più conosciute di Tarquinia, ma pur sempre di un certo rilievo.
Belle le due sale con i sarcofaghi delle famiglie etrusche di Tuscania.
È ben organizzato e la visita è piacevole per la giusta collocazione dei reperti nelle vetrine.
L'ingresso è gratuito.

Grazie, valentini v
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 24 giugno 2018 da dispositivo mobile

Reperti archeologici del mondo Etrusco in una magnifica e curatissima location nel cuore di Tuscania.
(e totalmente gratuito, che non è cosa di poco conto).
Grazie a Maria Annunziata guida simpatica e cordiale, oltre che competente nell'accompagnarci durante la visita.

Grazie, Giulio S
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 6 giugno 2018

Il museo è collocato all'interno di un ex convento francescano. Molto bello il chiostro con molte lunette affrescate che raccontano anche la storia del santo.
Il museo su due piani raccoglie in modo didattico e piacevole alla visita molti reperti etruschi e romani,
Sono ricostruiti ambienti molto suggestivi.
Credo sia uno dei pochi musei nazionali dove non si paga il biglietto.
Molto bello

Grazie, Vivereilviaggio
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 20 maggio 2018

Situato all'interno del convento di Santa Maria del Riposo il Museo di Tuscania è un vero gioiello per il quale si dovrebbe pagare il biglietto perchè è sentimento comune che quanto una cosa ti viene data gratuitamente vale veramente poco.
Invece il museo è splendido e geniale l'idea di trasferire quanto trovato nelle tombe del territorio all'interno delle stanze del chiostro, così che entrando e uscendo da ogni stanza si provi l'emozione di entrare in una sepoltura.
I sarcofagi in pietra e le suppellettili trovate all'interno delle tombe sono splendidamente esposti contro uno sfondo rosso pompeiano che aumenta l'impatto visivo.
Le spiegazioni sono molto esaurienti e si viene introdotti all'interno delle sepolture di importanti famiglie quali i Curunas e i Vipinana di 2500 anni fa e dei primi ritrovamenti nell'ottocento.
Quasi da non credere l'esposizione che la famiglia Campanari fece a Londra nell'ottocento con un allestimento modernissimo: i sarcofagi vennero esposti in stanze chiuse ed illuminati con delle torce per ricreare l'effetto di stupefatta meraviglia nell'entrare per la prima volta in una tomba.
Per la cronaca il British Museum che ha l'occhio lungo, comprò quasi tutte le opere esposte in quell'occasione.
Al piano superiore vengono presentati i sarcofagi in terracotta meno costosi e le tecniche utilizzate per la produzione in serie. Il tutto corredato da didascalie e spiegazioni esaurienti.
I nostri ringraziamenti vanno alla curatrice dell'esposizione - magnifica - ed al personale che vi lavora - sempre gentile e disponibile - che meriterebbe maggiore soddisfazione da un incremento nel numero dei visitatori..
Non si capisce come non sia pubblicizzato e perchè non si paghi il biglietto!

1  Grazie, massimo d
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 1 maggio 2018

Museo davvero ben curato ed interessante. Assolutamente da visitare. Incomprensibile il fatto che sia gratuito...

Grazie, sandrina66rm
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Visualizza più recensioni