Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Re del Cilento ”
Recensione di La Taverna Del Pescatore

La Taverna Del Pescatore
Al n.26 in classifica su 67 Ristoranti a Santa Maria di Castellabate
Certificato di Eccellenza
Dettagli sui ristoranti
Recensito 25 agosto 2017 da dispositivo mobile

A distanza di due anni dalla mia prima ottima recensione su questo locale si impone il bis in termini sempre più che positivi.
Trovo infatti ingiuste e non veritiere le ultime critiche lette in ordine di tempo.
Locale ben curato e cliente al centro delle attenzioni costanti del personale.
Il cestino di pane, con assortimento di pane ai cereali , alla segale, sfoglia alle alghe e grissini , è sempre una coccola piacevole che sfido a trovare in qualunque altro locale cilentano.
Ottima la fattura dei piatti , preparati con ottime materie prime : infatti negli anni credo di aver provato tutto il menù.
Il polipo alla griglia come antipasto è davvero gustoso.
Linguine alle uova di triglia e bottarga divine.
Secondi mai banali: anche il pescato del giorno alla griglia riserva note di gusto non comuni.
Il conto adeguato alla qualità.
Le porzioni abbondanti.
Se poi si è abituati a piatti super abbondanti di pesce congelato, a montagne di pasta e a fritture di calamari altresì surgelati , allora meglio lasciar perdere , non si comprenderebbe l'ottimo livello a cui il signor Franco e famiglia cercano di far ristorazione in un contesto generale livellato verso il basso .

1  Grazie, gioses
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (57)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua

2 - 6 di 57 recensioni

Recensito 21 agosto 2017 da dispositivo mobile

Purtroppo mi trovo concorde con le ultime recensioni fatte su questo ristorante ...penso che una cucina sicuramente alla ricerca della raffinatezza non si sia sposata con la genuinità e semplicità che comunque richiede ...per spiegarmi: antipasto con crudo di gamberi abbastanza buono ma polpo alla griglia pessimo ( salato e gommoso )!!! Primi e secondi : linguine ai ricci di mare poco saporite ,pescato arrosto del giorno ( orata ) servita già a metà ( non sfilettata ) ma oltretutto salatissima e sembrava piastrata !
Per finire conto altrettanto salato con tanto di coperto e servizio !non consiglio !!!

3  Grazie, an3008
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 20 agosto 2017 da dispositivo mobile

Siamo andati qualche giorno fa con degli amici, seguendo le recensioni di trip advisor. Sinceramente pensavo molto meglio,piatti molto particolari ma purtroppo,a mio giudizio,poco saporiti,tipo la pasta con i ricci,che non sapeva di molto. Buono come antipasto la tartare di gamberi con il fiore di zucca con la ricotta di bufala. Buono anche il polpo grigliato,ma quello che ci ha colpito molto in senso negativo è stato il conteggio finale,non solo ci è stato fatto pagare il coperto (3 euro a persona) ma ci è stato anche addebitato il costo del servizio, pari a quasi 30 euro (eravamo 8 persone) cosa che personalmente non mi era mai capitato prima,con un conteggio finale che solo di coperto e servizio è stato più di 50 euro...davvero troppo....stiamo spesso da queste parti,non credo che possa essere,per me,un punto di riferimento futuro. Personale accogliente e disponibile.

Grazie, Alessio D
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 18 agosto 2017 da dispositivo mobile

"Mi spiace", dicevo in apertura di questo commento, perché già in passato ho recensito questo ristorante, esprimendomi in termini entusiastici, perché lo meritava, ma ora devo riferire il mio disappunto per una serie di motivi che leggerete di seguito.
Una sera del mese scorso mi sono recato con la mia famiglia, con un amico e con le sue figliole, alla Taverna del Pescatore di Santa Maria di Castellabate.
Ebbene, senza discutere sulla bontà delle
materie prime, che sono sempre di qualità e senza fare riferimento alcuno alla preparazione delle stesse, devo invece discutere in maniera vibrante e forte sulla QUANTITÀ DEL CIBO, soprattutto della PASTA, che è stata servita alle nostre figlie.
Io per abitudine non discuto mai il costo delle pietanze, nè lo leggo dal menù, perché quando c'è la qualità ritengo che non si debba assolutamente badare all'esborso, ma se nel piatto del cliente in generale e nello specifico delle nostre figliole si ha il coraggio di mettere nel fondo del piatto pochissimi grammi di pasta (non era manco un quarto di porzione, W Dio!), allora non andiamo bene, allora io mi infervoro come un animale ed alla Taverna del Pescatore non ci ritorno più.
E non mi sta bene neanche che alle rimostranze amichevoli e democratiche del mio amico, quando gli è stato chiesto se fossimo rimasti soddisfatti (coscienza sporca?), gli sia stato risposto "ma me lo potevate dire che volevate più pasta..". Ora io mi chiedo: ma cosa dovevamo dire? Su cosa dovevamo raccomandarci? Che cosa dovevamo precisare? Che eravamo arrivati lì per mangiare, ovviamente e che all'uscita dal ristorante ci siamo dovuti andare a comprare un panino?
Ma siamo fuori di testa?
Il suo mestiere, il ristoratore, come ogni professionista, lo deve conoscere bene e nello specifico non solo in cucina: lui deve essere equo ed onesto e dare la giusta quantità di cibo per il giusto e legittimo prezzo che chiede!
Ma la vogliamo smettere o no con questi atteggiamenti che sono oramai diffusi per la gran parte dei ristoranti, dove si bada alla coreografia, agli effetti speciali ed alla scenografia, salvo poi mettere nei piatti le cosiddette "cacatelle di mosche"(mi riferisco alle quantità di cibo microscopiche impiattate)?
Oggi il cliente deve uscirsene soddisfatto dal ristorante e la sua soddisfazione la deve estendere agli altri: in caso contrario si è votati a clamorosi ed inevitabili insuccessi, nonostante la qualità delle materie prime ed il loro ottimo livello di preparazione.
I titolari del ristorante in questione (ma anche quelli che adottano lo stesso modus operandi) devono capire che, soprattutto in un periodo storico come questo, è necessario non lasciare scontenta l'utenza, anche perché la concorrenza non manca ed è pure di livello.
Ritornerò in questo ristorante, in incognita, per vedere se la musica è cambiata oppure no e vi aggiorneró in merito!

1  Grazie, Nino S
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 15 agosto 2017 da dispositivo mobile

Tra quelli frequentati.. probabilmente la Taverna del Pescatore e' stato il ristorante della costa cilentana che mi e' piaciuto di più. Partendo dal posto sobriamente elegante, non sacrificato negli spazi, non massificato, accogliente: d'Estate si mangia all'aperto sotto un porticato molto bello.. adiacente un parcheggio molto comodo.. e sono già due i "molto" iniziali all'ingresso. Poi i piatti fedelmente legati al territorio, realizzati con una creatività non invasiva e di certo mai ingombrante.. in un posto così bello, con delle materie prime così buone, una scelta riuscita.. Insomma volevamo assaggiare un Cilento autentico ma non banale , e qui ci siamo riusciti. Ottima la presentazione dei piatti, molto buono il servizio, carta con una serie di proposte "stuzzicanti" cui si aggiungono normalmente dei piatti fuori menù: del primo gruppo particolarmente buono il merluzzo con un pure' al nero di seppia e scaglie di mandorle, del secondo piacevolissimo il pesce bandiera alla parmigiana. Decisamente consigliato.

Grazie, saturnicod
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto La Taverna Del Pescatore hanno visto anche

Santa Maria di Castellabate, Castellabate
Santa Maria di Castellabate, Castellabate
 
Santa Maria di Castellabate, Castellabate
Santa Maria di Castellabate, Castellabate
 
Santa Maria di Castellabate, Castellabate
Santa Maria di Castellabate, Castellabate
 

Conosci La Taverna Del Pescatore? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo