Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Una coda infinita...ma ne è valsa la pena!”
Recensione di Nathan's Famous

Nathan's Famous
Al n.94 in classifica su 6.577 Ristoranti a Brooklyn
Fascia prezzo: 0 USD - 20 USD
Cucina: Americana
Maggiori dettagli sui ristoranti
Dettagli sui ristoranti
Per: Gruppi numerosi, Famiglie con bambini
Opzioni: Pranzo, Dopo mezzanotte, Colazione, Cena, Tavoli all'esterno, Da asporto
Recensito 31 maggio 2018

Quando siamo andati a Coney Island non potevamo perderci una tappa del genere. La coda sembrava non finire mai, ma alla fine abbiamo soddisfatto i nostri desideri e ne siamo stati più che felici. In realtà non è né meglio né peggio di molti altri posti, ma gode di una fama che merita appieno.

Grazie, DevRoss81
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (1.763)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue

29 - 33 di 1.764 recensioni

Recensito 29 maggio 2018

Siamo stati a Coney Island e naturalmente incuriosita dalle recensioni non potevo perdermi l'hot dog di Nathan's...nulla di eccezionale come scrivono e trovo decisamente migliori i nostri paninari che lo sanno fare ottimamente morbido...sarà che il panino tipo semidolce,molliccio stonava con i nostri panini di pane vero! L'hot dog rimane croccante e per nulla così divino come viene decantato!

    • Qualità/prezzo
    • Servizio
    • Cibo
Grazie, ANNA R
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 10 maggio 2018

La prima cosa che noti una volta sbucato dai meandri old style della stazione della metropolitana di Stillwell Avenue, capolinea che conduce a Coney Island direttamente dal centro di Manhattan via Brooklyn (oppure Queens, in base alla linea scelta), non è certo l’interminabile boardwalk che domina questa penisola, originariamente occupata dai coloni olandesi. E neppure la Wonder Wheel o l’ottovolante del ristrutturato Luna Park. Nè, tantomeno, il faccione sorridente ma inquietante dell’imbonitore Funny Face (erroneamente chiamato Tillie, figura immagine invece del Palace Amusement di Asbury Park nel New Jersey), simbolo delle attrazioni locali e impresso praticamente ovunque. La prima cosa che risalta, una volta usciti alla luce del sole, è la facciata principale e coloratissima di Nathan’s Famous: il posto dove si sostiene che nel 1916 sia stato inventato l’hot dog. Anche se, pare, che lì sia stato solo perfezionato e reso definitivo. Ciò detto, l’edificio collocato all’angolo tra Surf Avenue e Stillwell Avenue è abituale meta di pellegrinaggio da parte non solo degli appassionati cultori del panino morbido con la salsiccia all’interno, ma anche di tante e tante altre specialità da fast food/dinner di ottimo spessore ed evidente informalità. Nonostante il sottoscritto sia un acceso e convinto detrattore di tutti gli insaccati, dei cibi spazzature e delle pietanze di dubbia origine, al termine della lunga passeggiata tra i suggestivi scorci di Coney Island ho comunque voluto fare tappa da Nathan’s. E non ho avuto modo di pentirmene. In una splendida giornata di inizio settimana a cavallo tra primavera ed estate, con le principali attrazioni della zona ancora chiuse in attesa del week-end, anche l’affluenza in loco di turisti e autoctoni (seppur del tutto ragguardevole) non era comunque a livelli da record. E ciò ha facilitato non solo il nostro accesso al locale, ma anche reso assai rapido lo studio delle proposte con i relativi prezzi e, infine, anche l’ordine alla solerte ed espertissima addetta di turno che presidiava una delle numerose casse. Le sezioni riservate alle pietanze a base di pesce, carne, salsicce e fritti sono accuratamente suddivise, ma ciò non è vincolante al fine del singolo ordine. Pochi secondi di educata fila davanti alla brulicante catena di montaggio ed eravamo già seduti sotto uno degli ombrelloni con panchette in cemento dell’attiguo parcheggio adibito a ‘sala da pranzo’ (il locale, infatti, non ha tavolini interni) con il vassoio delle ordinazioni davanti al naso. E’ proprio lì che, fin dagli anni Settanta, si svolge puntualmente l’acceso ‘Nathan's Hot Dog Eating Contest’ (ossia, è la ‘Home of the International Hot Dog Eating Contest) che concede dieci minuti di tempo ai famelici concorrenti per ingurgitare il maggior numero possibile di hot dog. Il record è di 59 pezzi con il solo aiuto collaterale di birra o Coca Cola per mandare giù i bocconi. Essendo in loco proprio per assaggiare e sperimentare, inoltre, abbiamo fatto delle scelte base e scontate, puntando ovviamente il dito verso il ‘cane caldo’ (davvero eccellente in quanto a qualità e cottura, dimensioni nella media e appoggiato nella fessura di un panino morbidissimo) e valutato in un paio di versioni diverse: il Cheese Dog e il Pepper & Onions Dog (le traduzioni sono superflue) con contorno di originali, gustosissime e per nulla grondanti olio Crinkle Cut Cheese Fries che hanno richiesto un immediato bis, graditissimo da tutti. Considerando la limitata quantità di cibo ingurgitato, tuttavia, un secondo giro di hot dog si è rivelato necessario, puntando sulla versione più semplice e nuda (l’Original World Famous Beef), opzione ideale per un’analisi compiuta. Ebbene, esame superato a pieni voti con il consiglio di evitare completamente maionese e ketchup, scegliendo invece la mustard (parente stretta ma più leggera e aromatica dalla nostra senape) e, soprattutto, lo sweet relish (condimento dolce a base di cetrioli, graditissima sorpresa). Tutto disponibile a piacimento e in grandi quantità in due o tre punti di raccolta. Tra le bevande, su tutte la Old Fashioned Lemonade (ma esiste anche la versione Orangeade) dal gusto per nulla aggressivo, aspra il giusto e piacevolmente rinfrescante. Prezzi nella media e, forse, maggiorati di un dollaro a causa dell’attrattiva esercitata dal locale ma, comunque, accettabili visto il contesto. Assai gettonati, comunque, anche il pollo fritto, gli hamburger di ogni varietà e la Original Philly Cheese Steak. Senza dimenticare il Corn Dog on a Stick (il Wurstel fritto con pastella di mais, infilato in uno stecco come un ghiacciolo) e gli Hot Dog Nuggets (bocconcini di Frankfurter, anch’essi ricoperti e passati nell’olio bollente). A meno di 400 metri di distanza, quasi all’inizio della passeggiata lignea sulla spiaggia, brulicava invece di clienti una delle centinaia e centinaia filiali del locale sparse non solo negli Stati Uniti, impero derivato da un semplice e piccolo carretto ambulante gestito da un immigrato polacco. Qui, come nei loghi e nel materiale griffato, dominano gli inconfondibili colori giallo e rosso che di certo faranno la gioia dei suppoerters romanisti in trasferta. Nathan’s, che lavora anche per asporto e su ordinazione, è aperto 365 giorni all’anno con un unico stop nella sua storia relativo a sei mesi tra il 2012 e il 2013 a causa dei danni provocati dall’uragano Sandy. ‘This is the original!’ avvisano ogni dove le scritte pubblicitarie, aggiungendo ‘The flavor of New York since 1916’ o ‘An American Tradition Since 1916’.

    • Qualità/prezzo
    • Servizio
    • Cibo
Grazie, Daniele000000
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 23 aprile 2018

Non si poteva andare via da Coney Island senza ever provato il fantastico hot dog di Nathan's. Veramente ottimo, degno della nomea di inventore dell'hot dog, prezzi da fast food, ma attenti, può creare dipendenza, sono uno tira l'altro!!!

    • Qualità/prezzo
    • Servizio
    • Cibo
Grazie, PeppyBari
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 12 aprile 2018

come da titolo un ottimo hot dog che qui in italia lo sogniamo.fila abbastanza veloce cmq e prezzi in linea con l'italia

Grazie, fausto d
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Conosci Nathan's Famous? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo