Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Salva
Prenota in anticipo
  
traduzione di Google
Modi per scoprire The Dakota
a partire da 45,00 USD
Altre info
a partire da 30,00 USD
Altre info
a partire da 89,99 USD
Altre info
a partire da 69,99 USD
Altre info
Recensioni (389)
Filtra recensioni
120 risultati
Valutazione
36
49
27
6
2
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaTutte le lingue
Altre lingue
36
49
27
6
2
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtra
Aggiornamento elenco in corso…
1 - 10 di 120 recensioni
Recensito 1 settimana fa da dispositivo mobile

Palazzo bello e imponente, diverso dagli altri, soprattutto se se pensa alla sua storia. Ha un qualcosa di misterioso

Grazie, Dony_TO
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 26 settembre 2018

E' certamente uno dei palazzi d'epoca più belli della città, ma purtroppo il suo nome sarà per sempre abbinato alla tragica fine di John Lennon.
Chiaramente e giustamente inaccessibile, viene custodito da due guardiani in divisa.
Mi ha stupito non trovare anche solo una piccola targa a memoria, evidentemente i facoltosi abitanti del palazzo non l'hanno permesso. Quale fan dei Beatles mi sono sentito in dovere di andarlo a vedere.

Grazie, ENRICO B
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 13 agosto 2018 da dispositivo mobile

John Lennon ha abitato a NY per un decennio. Prima al Greenwich Village e poi ha trovato casa al The Dakota. Si trova a 1W 72nd Street. Costruito sul finire del 19 secolo, il nome fu scelto perchè l’area, all’epoca, era praticamente disabitata. E ricordava le lande desolate del Dakota.
È un misto tra gotico tedesco, rinascimento francese e vittoriano inglese.
Gli esterni sono imponenti ed anche un po’ tetri. Infatti Roman Polanski nel 1968 vi ambientó il suo film horror Rosemary’s Baby.
Molti giurano di avere visto fantasmi nel suo interno.

Una sola cosa è certa. L’ 8 Dicembre 1980 Mark David Chapman ha sparato ed ha ucciso la voce di una generazione. E tutto è accaduto poco dopo l’ingresso del portone sud del The Dakota. Si narra che John e Yoko stessero andando a dare la buona notte a loro figlio Sean, dopo una giornata in studio di registrazione. Dopo sarebbero usciti a cena.

Poco distante non mancate di omaggiare John allo Strawberry Fields Forever.

Grazie, 703angelof
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 26 luglio 2018

Palazzo che è stato abitato da tantissimi personaggi famosi tra cui Leonard Bernstein, Judy Garland, Nureyev ma, sicuramente viene ricordato per essere stata la residenza di John Lennon e sua moglie Yoko Ono ma soprattutto per essere stato il luogo dell'assassinio dell'ex beatle, ucciso proprio di fronte al portone di casa.
Quando siamo andati noi l'entrata sulla destra era in ristrutturazione, il palazzo nonostante sia uno degli edifici residenziali più belli della zona, non è nulla di che ma pasarci davanti mentre si va a Central park ci sta.

Grazie, Fly_granata
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 31 maggio 2018

Quando ho organizzato il mio viaggio a NY il Dakota era tra le mie priorità. E' vero, non è altro che un palazzo, tra l'altro inaccessibile, lungo la strada, ma per tante ragioni, in primis in mio amore per John Lennon, ci tenevo e non nascondo di aver temuto una delusione.
Fortunatamente non è stato così. Ho apprezzato tanto passeggiare qui davanti, fermarmi al portone, immaginarmi non solo Lennon, ma la Bacall e tutti i personaggi di rilievo che qui hanno vissuto, uscirne per andare a fare due passi. Forse pecco un po' troppo di romanticismo, ma è stato molto emozionante.

1  Grazie, DevRoss81
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 20 maggio 2018

Il Palazzo Dakota a New York, ai margini di Central Park, costruito più di cento anni fa, inizialmente concepito come condominio adatto alle classi inferiori della popolazione è poi diventato il simbolo dell'alta società di New York, è in questo palazzo, infatti, che prenderanno la residenza celebrità dello spettacolo come John Lennon dei Beatles, il compositore Caijkovskij, il ballerino Nureyev, l'attrice Judy Garland ed altri...Il palazzo è tristemente famoso per l'assassinio di John Lennon avvenuto l'8 Dicembre 1980 proprio davanti al palazzo stesso.

Grazie, ANDREA D
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 19 giugno 2017

E' molto difficile che io durante una permanenza a New York mi tenga lontano dall'Upper West Side ricco com'è d'attrattive anche poco frequentate dai turisti, il Dakota non rientra tra queste e neanche nella lista degli edifici che preferisco a Manhattan anche se fa parte ormai dei monumenti storici cittadini risalendo alla fine dell'ottocento. La moltitudine di turisti che arriva fino qui non viene certo per vedere la sua facciata decorata in stile eclettico, ma per leggere la targa che ricorda l'assassinio di Lennon. Quasi nessuno fa qualche metro in più per vedere un gioiello déco come il San Remo. Quattro pallini comunque "all'anzianità" dell'edificio.

2  Grazie, PaoloRiccardoCarrara
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 15 novembre 2016

La leggenda diventa storia e la storia diventa leggenda.
Il mattino ha l'oro in bocca , se ci si affaccia da una finestra che da su Central Park. Unico testimone degli spiriti, Il Dakota sorge s-un antico cimitero "Lenape".

1  Grazie, Markio2014
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 4 novembre 2016

Beh, niente di che ma immaginare che dalla porta una volta usciva il grande John Lennon fa strano....addirittura una parte del vicino Central Park, gli viene dedicata con uno spazio, lo Strawberry Garden, dove lui si recava spesso....spazio segnalato anche per un'evidente e importante dedica italiana proveniente da Napoli!

Grazie, SiViaggiareSiVia
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 31 ottobre 2016

il dakota building vale la pena vederlo. arcinoto per il luogo dove venne ucciso j. lennon...il dakota building era gia' famoso di se per il suo aspetto architettonico fuori del comune quando venne costruito. se vai a central park da vedere.

Grazie, tonybaloney187888
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Visualizza più recensioni