Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Aperto oggi: 09:00 - 12:30, 15:00 - 17:30
Salva
Il meglio delle recensioni
Gioiello gotico

La precettoria di Sant'Antonio di Ranverso è un vero e proprio gioiello del gotico piemontese. Gli Leggi il seguito

Recensito il 2 novembre 2020
Marco B
,
Provincia di Torino, Italia
Bellissima esperienza

La Precettoria di Ranverso è un luogo molto particolare che offre la possibilità di fare un Leggi il seguito

Recensito il 23 agosto 2020
LordHolborn
,
Monte Porzio Catone, Italia
Leggi tutte le 93 recensioni
  
Recensioni (93)
Filtra recensioni
93 risultati
Valutazione
52
29
8
3
1
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaTutte le lingue
Altre lingue
Valutazione
52
29
8
3
1
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtri selezionati
Filtra
Aggiornamento elenco in corso…
70 - 75 di 93 recensioni
Recensito il 15 ottobre 2014

Sono stato a Maggio con le amiche venute dalla Russia a visitare l’ Abbazia di Sant’ Antonio di Ranverso prima di andare alla Sacra di S.Michele L’abbazia si trova a pochi chilometri da Torino e più precisamente è situata a Buttigliera Alta, all'ingresso della Valle di Susa. La storia ci dice che il complesso fu fondato nel 1189 da Umberto III di Savoia e dato in uso ai Canonici Regolari di Sant'Antonio di Vienne,con l'intento di creare un punto di assistenza per i pellegrini e un centro di trattamento di coloro i quali erano afflitti dal " fuoco di Sant'Antonio".Con l'avvento dell'epidemia di peste della seconda metà del XIV sec. la precettoria ospiterà anche gli affetti da questa terribile malattia.La precettoria fu rimodellata più volte nel corso dei secoli,alterandone fortemente la forma originale. Comprendeva inizialmente un ospedale, di cui rimane solo una facciata,la precettoria e la chiesa. La chiesa stessa appare oggi nello stile gotico-lombardo, del rifacimento dei secoli XIV e XV. Adiacente alla chiesa vi è il campanile, eretto in stile gotico dal 1300. All'interno i muri sono decorati con numerosi affreschi a partire dal XIII secolo,alcuni dei quali dipinti da Giacomo Jaquerio agli inizi del Quattrocento. Nel presbiterio vi è un polittico di Defendente Ferrari del 1531, che include porte dipinte per la protezione dell'opera principale. Nel 1776 papa Pio VI assegnò la proprietà della precettoria all'Ordine Mauriziano, a cui è affidata tuttora. E’ un peccato che uno straordinario monumento immerso nella tranquillità della campagna sia aggredito dall’umidità e dal degrado per l’incuria di chi potrebbe intervenire e farla diventare fonte di guadagno !!!
Se la vuoi visitare l'apertura è dal martedì alla domenica dalle 9,00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.00 Ah dimenticavo ... la visita costa 2,60 ( 1,50 il ridotto) , ma ne vale la pena essere visitata !!!!
Luca da Torino

Data dell'esperienza: maggio 2014
35  Grazie, Luca C
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 30 settembre 2014

Stupenda struttura medievale alle porte di Torino nel Comune di Buttigliera Alta che ospita opere di Defendente Ferrari

Data dell'esperienza: settembre 2014
1  Grazie, Mauro M
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 21 settembre 2014

Di ritorno dalla Sacra di San Michele consigliamo ad amici la visita a questo gioiello di cui non avevano mai sentito parlare. Ci ha fatto molto piacere la loro meraviglia nel vedere i bellissimi affreschi di Jacquerio e i quadri di Defendente Ferrari. La visita costa 2,60 ( 1,50 il ridotto) Abbiamo invidiato il gruppo,giunto dopo di noi, che disponeva di una guida. Si spera che questo monumento del nostro Medioevo venga maggiormente valorizzato!

Data dell'esperienza: settembre 2014
1  Grazie, Mario B
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 26 agosto 2014

Esclusi i giardini che sono comunque piccoli, è una tappa da vedere nel corso di altre visite; l'ambiente esterno è piacevole e attrezzato con fontana e panchine, purtroppo c'è poco parcheggio.

Data dell'esperienza: settembre 2013
1  Grazie, Nicky N
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 20 agosto 2014

E' uno straordinario monumento del medioevo non solo piemontese. Meravigliosa la facciata con tessere di cotto istoriate, affascinante l'interno gotico della chiesa, soprattutto per i meravigliosi affreschi del Jacquerio - le vite di Sant'Antonio e San Biagio e in particolare l'annunciazione, gli evangelisti e il Calvario. Bella la pala di Defendente Ferrari. Nel complesso è un luogo silenzioso ed affascinante ancora immerso in una piacevole campagna.
Purtroppo il degrado dell'interno della chiesa torturata dall'umidità e dall'incuria generale, e soprattutto dei fabbricati che compongono il complesso, è devastante. E' incomprensibile come non si faccia nulla per tutelare una meraviglia come questa, capolavoro italiano e non solo piemontese. E si preferisca dirottare fiumi di denaro e pubblicità su siti sinceramente meno preziosi, particolari e bisognosi di cure (come per esempio la vicina e sopravvalutata Sacra di San Michele).

Data dell'esperienza: agosto 2014
Grazie, eroEleandro
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Visualizza più recensioni