Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Mikhailovskiy Castle Historical Museum
Aperto oggi: 10:00 - 18:00
  
Google
Modi per scoprire Mikhailovskiy Castle Historical Museum
a partire da 380,00 USD
Altre info
a partire da 32,52 USD
Altre info
a partire da 57,19 USD
Altre info
a partire da 200,00 USD
Altre info
Recensioni (310)
Filtra recensioni
310 risultati
Valutazione
159
104
44
1
2
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaTutte le lingue
Altre lingue
Valutazione
159
104
44
1
2
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtri selezionati
Filtra
Aggiornamento elenco in corso…
6 - 11 di 310 recensioni
Recensito il 7 giugno 2018

Costruzione dal tipico colore rosa-salmone voluta dallo Zar Paolo I, il quale la fece realizzare secondo quello che riteneva essere lo stile dei castelli medievali, con tanto di fossati tutt'attorno.
Poco dopo esservisi trasferito, lo Zar fu qui assassinato da alcuni ufficiali della Guardia Imperiale.
Da allora nessun altro zar ci volle abitare e l'edificio fu destinato a sede dell'Istituto di Ingegneria, da cui il nome di Castello degli Ingegneri.

Data dell'esperienza: maggio 2018
Grazie, Stefano91
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 25 agosto 2017 da dispositivo mobile

Castello eretto come residenza per lo Zar Paolo I, che lo fece costruire per sentirsi più protetto. Ironia della sorte, venne assassinato proprio qui. Fu successivamente sede del Genio Militare e per questo è noto come Castello degli Ingegneri

Data dell'esperienza: agosto 2017
Grazie, caronte89
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 12 agosto 2017

poco lontano dalla chiesa del sangue versato , vicino ai giardini d'estate , ingresso a pagamento ,ma si può accedere liberamente al cortile interno.

Data dell'esperienza: luglio 2017
Grazie, mpmail
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 19 gennaio 2017

Approfittando della Saint Petersburg card siamo andati a visitare questo castello che si trova vicino la sorgente della Moika, un emissario del fiume Fontanka. Il castello è anche vicinissimo ai giardini d’estate e a pochi minuti a piedi dalla cattedrale del sangue versato. Davanti al castello c’è un monumento dello scultore Rastrelli, dedicato a Pietro il Grande.All’inizio il castello era circondato da canali da tutti quattro i lati.Dopo la morte del sovrano nel 1800, la famiglia lasciò il castello che fu usato come collegio degli ingegneri militari e prese il nome di castello degli ingeneri. Ha una forma quadrata e fa pensare ad una fortezza medievale più che ad un palazzo del ‘700. La visita all’interno è stata abbastanza veloce: le sale che si visitano presentano fregi in oro, dipinti della famiglia: tutto in ottimo stato. Alcune stanze hanno dipinti anche al soffitto. Abbiamo notato il castello anche dal battello quando abbiamo fatto un giro: il suo colore rosa spicca da lontano!

Data dell'esperienza: giugno 2016
4  Grazie, skizzo26
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 19 agosto 2014

All’estremità del Giardino d’Estate sorgeva un Palazzo d’Estate, in legno, costruito da Rastrelli, abbattuto per far posto al Castello Mikhailovsky (in onore dell’Arcangelo Michele che lo zar considerava suo protettore) o Castello degli Ingegneri perché occupato, agli inizi del 1800, dalla scuola militare di ingegneria. È una curiosa rivisitazione di un castello medioevale, in uno stile “romantico” fusione di barocco e di rinascimento italiano. Oggi è un distaccamento del Museo Russo. Il castello, situato nei pressi della sorgente della Moyka, emissario del fiume Fontanka, inizialmente era circondato dall'acqua: i canali, attualmente interrati, rendevano il territorio del castello un'isola artificiale, alla quale era possibile accedere solo attraverso tre ponti levatoi. La pianta del castello ha la forma di un quadrato con gli angoli arrotondati e simboleggia la croce maltese perché Paolo I era Gran Maestro dei cavalieri di San Giovanni.
Davanti al castello si alza un monumento equestre, opera dello scultore Rastrelli, dedicato all'imperatore Pietro il Grande. L’edificio era stato progettato come fortezza in quanto Paolo I, sospettando l’esistenza di una congiura contro di lui, cercò di proteggersi dai nemici. Ma le mura del castello non salvarono l'imperatore dal proprio tragico destino. La notte fra l'11 e il 12 marzo del 1801 lo zar fu ucciso nella propria camera da letto.
Oggi una parte del castello è in ristrutturazione. Piacevoli i giardini davanti.

Data dell'esperienza: luglio 2014
Grazie, imarchetto
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Visualizza più recensioni