Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“il famigerato Museo di Tuol Sleng”

Museo del genocidio di Tuol Sleng
Prenota in anticipo
Altre info
Da 26,30 USD*
Mezzo giorno Tuol Sleng Museum e Cheung Ek
Al n.2 in classifica su 142 Cose da fare a Phnom Penh
Certificato di Eccellenza
Dettagli sull'attrazione
Recensito 31 maggio 2018

Da scuola è stata trasformato nel principale centro di detenzione e tortura del paese durante gli anni della dittatura di Pol Pot. Il silenzio che avverti urla dentro il cuore il dolore che è stato consumato. Questa visita ti fa meditare con tristezza sugli orrori perpetrati dagli uomini.

Grazie, marinella865
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (10.874)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue
Filtra

5 - 9 di 10.874 recensioni

Recensito 20 maggio 2018 da dispositivo mobile

Ho voluto qui , come nei Killing Fields , conoscere l’orrore per conoscere la Storia. Ho visitato entrambi i luoghi in un solo giorno. Il Museo del genocidio è in città ( mentre i Campi della morte sono un po’ più distanti a circa 45 minuti di auto ) Sono due tristissime visite tra loro collegate ma è indifferente quale visitare per prima. Nel pubblicare la prima recensione mi sono confusa i nomi . E alcune foto. Questa Prigione “prima” era una scuola e quello che vi è successo durante il paranoico sanguinario crudele regime di Pol Pot è allucinante . Questa visita , come l’altra, mi ha fatto piangere. Fuori ho conosciuto due sopravvissuti che vendono le loro memorie e le ho comprate . La visita dura 1 ora e mezza o due ore .Tutto molto triste e commovente .Le foto nella prigione e le storie narrate nell’audioguida ci fanno purtroppo ripensare a tutto . Non ve lo dimenticherete...

Grazie, Franca C
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 2 maggio 2018

in un surreale silenzio abbiamo visitato questo luogo di dolore e sofferenze, impressionante, ci ha veramente toccato il cuore, non si possono descrivere le foto, i volti delle persone passate sotto queste torture...merita una visita...all'uscita abbiamo trovato uno degli ultimi superstiti che raccoglie offerte...personaggio di una dignità commuovente

Grazie, rosa_linda1970
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 1 maggio 2018

Questo ex liceo si trova in città e la sua visita è consigliata per capire cosa il popolo cambogia ha subito 40 anni fa. Le foto in bianco e nero presenti nelle aule trasformate in celle e camere di tortura fanno riflettere su quanto l'uomo possa trasformarsi in un mostro spregevole.

Grazie, Giu84r
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 30 aprile 2018 da dispositivo mobile

Non si può mancare la visita in questo posto quando si arriva a PP.
Trasformare un luogo per bambini dove si cresce in un luogo di morte, è una delle cose più crudeli che l’uomo possa fare.
Consiglio vivamente di visitare questo luogo per capire quanto l’umanità abbia ancora da imparare.

Grazie, silviaSRBB
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Museo del genocidio di Tuol Sleng hanno visto anche

 
Phnom Penh, Cambogia
 

Conosci Museo del genocidio di Tuol Sleng? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo