Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Santuario di Greccio: un capolavoro umano e spirituale” 5 su 5 stelle
Recensione di Greccio

Greccio
Al n.2 in classifica su 37 Cose da fare a Rieti
Certificato di Eccellenza
Dettagli sull'attrazione
Roma, Italia
Contributore livello
31 recensioni
common_n_attraction_reviews_1bd8 95 voti utili
“Santuario di Greccio: un capolavoro umano e spirituale”
5 su 5 stelle Recensito il 15 gennaio 2012

Il Santuario di Greccio, a soli quindici minuti da Rieti, è un luogo senza dubbio da visitare. L'atmosfera di pace, l'immersione nella natura e il silenzio rendono questo posto unico al mondo.
Il Santuario fu fondato da San Francesco e lì realizzò il primo Presepe della Storia.
Attualmente al secondo piano sono presenti decine di Presepi realizzati da numerosi artisti di tutto il mondo. L'accesso al santuario è per il tramite di una lunga scalinata ma è possibile evitarla parcheggiando l'auto sul "versante" sinistro del santuario, a solio 50 metri da esso.
E' bene ricordare che il Santuario è stato ben ristrutturato una decina di anni fa, mantenendo intatto il bellissimo stile rustico ed accogliente tipico del posto.
La Messa viene detta quotidianamente. La notte di Natale Greccio è meta di numerosi turisti. La cittadina è gemellata con Betlemme: mai gemellaggio fu più indovinato.
In definitiva: un posto imperdibile, di grandissimo fascino religioso e turistico. Anche gli atei troveranno straordinario il Santuario che è l'essenza stessa del Francescanesimo.

Visitato a Dicembre 2011
È utile?
13 Grazie, Virgilio S
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione

212 recensioni dei viaggiatori

Valutazione dei visitatori
    117
    73
    13
    7
    2
Data | Punteggio
  • Francese per primo
  • Inglese per primo
  • Italiano per primo
  • Tedesco per primo
  • Tutti
  • Tutte le più recenti in italiano
Italiano per primo
Avigliana, Piemonte, Italy
Contributore livello
14 recensioni
6 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 8 voti utili
“Di passaggio”
4 su 5 stelle Recensito il 6 novembre 2011

Non sono riuscito per limiti di tempo a fermarmi nel borgo e visitare il convento francescano, ma mi sono riproposto di farlo quanto prima per la bellezza naturalistica del luogo e per i tesori d'arte presenti. Facile da raggiungere, da Rieti, in direzione Terni, seguendo la rotabile statale dopo circa 15-20 km si arriva al borgo di Greccio. Ottimo spunto per una giornata all'insegna dell'arte, che si può concludere con un salto alla Cascata delle Marmore, poco distante dall'abitato di Greccio.

Visitato a Ottobre 2011
È utile?
1 Grazie, Veleno1975
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Castellammare Di Stabia, Italia
Contributore livello
286 recensioni
80 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 131 voti utili
“Pace e contemplazione”
4 su 5 stelle Recensito il 21 marzo 2011

A pochi minuti,15 circa, si trova questo piccolo paese addossato ai monti. Piccolissimo al tal punto che c'è solo una piazza da dove ci si può muovere per passeggiare nelle piccole stradine che si aprono su bellissimi squarci di panorama sulla valle sottostante. A poco più di 1 Km. c'è il famoso santuario Francescano, addossato alla montagna tanto da sembrare sospeso, dove San Francesco preparò il primo Presepe. Nella piccola piazzetta del paese ci sono un certo numero di ristorantini dove si può gustare la buona cucina sabina. E' molto bello passeggiare nei boschi limitrofi per sentieri costeggiati da ruscelli e piccole cascate.

Visitato a Marzo 2011
È utile?
2 Grazie, slucio
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
napoli
Contributore livello
4 recensioni
common_n_attraction_reviews_1bd8 13 voti utili
“greccio: tra boschi e fede”
5 su 5 stelle Recensito il 24 maggio 2010

rieti è così vicina che in meno di 15min ci si può andare a prendere un caffè!eppure tra queste alture che sono un pò più di colline e un pò meno di montagna, sembra di essere altrove!forse sono propio loro, queste colline verdi, a nascodere e custodire le storie di fede di questa terra.greccio è un pugno di casette in cima a una di queste alte colline, che guarda di fianco al monastero "letteralmante" incastonato in una lastra di pietra di queste consumate montagne.luogo in cui San Francesco diede origine alla rappresentazione vivente del presepe, e che racchiude ancora oggi tra le querce e i suoi sentieri, tanto misitcismo quanto tanta quiete e tranquilità per lo spirito. questa piccola valle santa, nonostante io stesso non mi ritenga un buon credente, mi ha accolto e aiutato a rilassarmi e riflettere lontano da quelle abitudini caotiche a cui la metropoli mi ha cresciuto! in pochi chilometri sono racchiusi chiese e monasteri che custodiscono ancora antiche abitudini e testimonianze di francesco e dei suoi discepoli.l monastero di greccio, fonte colombo, poggiobustone.contigliano, cottanello ecc... sono tutte parte di un percorso naturalistico che le congiunge l'una alle altre, atraveso sentieri che attraversano queste vallate, tra boschi e arrampicate o sentieri scritti sin dai francescani. ad esempio da greccio si può salire su a fonte lupetta, dove Francesco dieide da bere alla lupa, e da li attravesare il bosco fino a fontecolombo. i sentieri sono quotidianamente percorsi da appassionati di trekking a piedi, in bike o a cavallo, e non sono di grande difficoltà (bisogna comunque considerareun minimo di allenamento e capacità fisica!!) la natura che ci si presenta di fronte è incontaminata, gli abitanti del luogo hanno seguito il cosiglio dei francescani a cosiderare questi luoghi e queste piante come fratelli e nel rispetto di questi antichi precetti, la terra sembra ancora immacolata e nel cammino del bosco a volte sembra di tormare indietro nel tempo e riscoprire uno scorcio del monastero che si nasconde tra gli alberi ti fa quasi uno strano effetto, ti aspetti che compaia un vecchio viandante ad incrociarti sul sentiero!!la gente a greccio è cordiale, ti accoglie come un pellegrino anche se non dimostri tanta fede. un sorriso e un posto per farti accomodare se sei stanco,ce lo hanno sempre!riposarsi qui non è difficile anche se strutture ricettive spesso sono spartane e semplici!quello che poi riempie l'anima, e scusate il sacrilegio, è la cucina! schietta e genuina come quella che poteva essere mille anni fà! nulla è cambiato e le cose qui si fanno come si facevano cinquanta o cento anni fà! sempre allo stesso modo e con gli stessi ingredienti di allora! è semplice trovare un ristorante o una buona trattoria in cui le fettuccine siano fresche e fatte a mano quella mattina stessa, con il pomodoro fresco di una salsa leggera oppure se capitate in autunno con i funghi porcini freschi.le carni regnano sovrane come ovvio, in questa dieta rurale, e quindi tra abbacchio, maialino se non vitello, non c'è che da scegliere, tanto la tenerezza e la genuinità del prodotto è una questione da non discutere! le porzioni in genere sfamano bene il più stanco e deperito dei pellegrini e dopo non vì è che da soccombere al riposo ipnotico della quiete che ci circonda, d'inverno accanto alla stufa a legna nella saletta della vecchia trattoria o d'estate su una sediolina dimenticata accanto all'uscio di quella casina che affaccia sulla piazzetta della chesa di greccio, alla penombra dei lecci che stanno ai lati del monumento ai caduti, ascoltando l'acqua che zapilla dalla fontana al centro.
aveva scelto bene Francesco, il luogo giusto per meditare!!

È utile?
5 Grazie, jagana
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Roma, Italia
Contributore livello
240 recensioni
50 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 121 voti utili
“Un luogo per rilassarsi”
4 su 5 stelle Recensito il 24 settembre 2009

Quasi per caso mi sono trovato a passare per Greccio piccolo paese nelle provincia di Rieti al centro della famosa valle santa.
Superbo , ricco di storia e suggestivo il santuario francescano incastonato nella montagna. Piacevole il piccolissimo borgo medievale dal quale si può ammirare un panorama mozzafiato.
Un piccolo ristorante nella piazza offre un menu non ricco ma molto appetitoso (assaggiate la torta di ricotta non vi pentirete) a prezzi contenuti.
Un bel posto per una giornata di relax.
Unica nota stonata parcheggio a pagamento un pò caro per il posto.

È utile?
4 Grazie, ffx63
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Greccio hanno visto anche

Rieti, Provincia di Rieti
 
Rieti, Provincia di Rieti
 

Conosci Greccio? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo