Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“La mozzarella dov'è?”
Recensione di Porta Sirena

Porta Sirena
Al n.7 in classifica su 82 Ristoranti a Paestum
Certificato di Eccellenza
Cucina: Italiana
Opzioni: Dopo mezzanotte, Accetta prenotazioni
Dettagli sui ristoranti
Opzioni: Dopo mezzanotte, Accetta prenotazioni
Roma
Contributore livello 5
62 recensioni
46 recensioni di ristoranti
common_n_restaurant_reviews_1bd8 67 voti utili
“La mozzarella dov'è?”
Recensito il 15 maggio 2012

Siamo capitati in questo locale in seguito alla segnalazione di amici, ma soprattutto attirati dalla proprietà della famiglia Jemma (gli stessi del caseificio). Avevamo visto che il posto si dedicava anche a ricevimenti e matrimoni, quindi ci aspettavamo una versione leggermente più elegante di un agriturismo... Ma quello che mancava era proprio l'"agri". Il posto si presenta molto bene (peccato per quel tanfo di sottofondo di bufale, ma diciamo che per mangiare i loro prodotti si accetta).
Si tratta, a occhio, di una vecchia scuderia restaurata, con gusto e semplicità. Il servizio ci è parso anche piuttosto attento, peccato però che - presentandosi come locale elegante - poi si perdesse in stupidaggini, quali l'assaggio del vino che non è stato concesso oppure la presentazione di più porzioni di carne su un'unica pietra ollare.
Ma andiamo con ordine: prima abbiamo ordinato un antipasto misto della casa, al costo di 10 euro a cranio. Tutto buono, ma le porzioni di ciascun antipasto erano ridicole: gateau di patate e pizze rustiche tagliate in pezzettini di non più di 4 cm quadrati (quindi 2 cm x 2 cm di lato); un piatto di prosciutto e mozzarella dove le mozzarelle consistevano in bocconcini di bufala in numero di 1 a testa (in un caseificio!); totale assenza di altri prodotti caseari che pure ci aspettavamo, come le buone ricotte di Jemma, i bocconcini di bufala affumicati, i formaggi...
Sul primo non mi posso pronunciare perché non l'abbiamo assaggiato, ma posso dire della carne che era molto buona, ben cotta (al sangue ma non troppo e di consistenza morbida), ma anche qui ci è sembrata poca. Su un'unica piastra di pietra ollare si trovavano ben 4 porzioni di tagliata di bufala! Sull'altra piastra che ci è stata portata 3 medaglioni di maiale, 1 bistecca e 1 tagliata di manzo. Ah, abbiamo preso anche le ottime patatine a sfoglia.
Infine i dolci, che nel nostro caso consistevano in un buon babà e una mousse che in realtà era una torta morbida al cioccolato.
Complessivamente: era tutto buono, ma le porzioni ci sono sembrate insufficienti, i prezzi un po' troppo alti (alla fine abbiamo speso 30 euro a testa, saltando il primo, prendendo la metà dei contorni e dei dolci e scegliendo un vino di bassissima fascia, 1 sola bottiglia in 7).
E poi, quello che ci ha lasciati più perplessi è stata la mancanza di un'identità univoca: o sei elegante o sei agriturismo, le due cose non coincidono! E se sei la costola di un caseificio... mi aspetto di mangiare i tuoi prodotti!

  • Visitato a Maggio 2012
    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
È utile?
5 Grazie, Alessandra T
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione

267 recensioni dei viaggiatori

Valutazione dei visitatori
    159
    78
    20
    5
    5
Riassunto punteggio
    Cucina
    Servizio
    Qualità/prezzo
    Atmosfera
Data | Punteggio
  • Francese per primo
  • Inglese per primo
  • Italiano per primo
  • Olandese per primo
  • Portoghese per primo
  • Russo per primo
  • Spagnolo per primo
  • Tedesco per primo
  • Tutti
  • Tutte le più recenti in italiano
Italiano per primo
Roma
Contributore livello 5
63 recensioni
31 recensioni di ristoranti
common_n_restaurant_reviews_1bd8 50 voti utili
“Eccellente!”
Recensito il 2 maggio 2012

Abbiamo cenato in questo agriturismo in occasione di un viaggio a Paestum e siamo rimasti colpiti favorevolmente sia dal luogo che dalla qualità del cibo.
Gli antipasti sono abbondanti e ben preparati. Una segnalazione in particolare merita la ricotta di bufala fritta, veramente eccellente!
Per secondo abbiamo mangiato la famosa tagliata di bufala, davvero squisita e servita direttamente sulla piastra.
Il tutto accompagnato da ottimo vino e dalla simpatia e gentilezza dei camerieri.
Il ristorante si trova all'interno di una struttura molto bella dove è possibile anche pernottare.
Lo consigliamo vivamente a tutti!

  • Visitato a Aprile 2012
    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
È utile?
Grazie, nandolina
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Salerno, Italia
Contributore livello 6
306 recensioni
241 recensioni di ristoranti
common_n_restaurant_reviews_1bd8 234 voti utili
“Ideale per I piccoli ricevimenti”
Recensito il 14 aprile 2012

La struttura e' davvero carina e si presta davvero bene per festeggiare dei ricevimenti con un numero non eccessivo di invitati. Si mangia molto bene. Ho apprezzato particolarmente la cucina perche' legata alle tradizioni ed ai prodotti locali. Come secondo e' d'obbligo la tagliata di bufalo, davvero eccezionale. Cosi come per I golosi consiglio di provare l'ottimo gelato di bufala.

    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
È utile?
Grazie, DalSud
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Paestum
Contributore livello 6
110 recensioni
83 recensioni di ristoranti
common_n_restaurant_reviews_1bd8 76 voti utili
“All’agriturismo Portasirena, le specialità delle nostre tradizioni”
Recensito il 30 gennaio 2012

L'Agriturismo Portasirena è in un vecchio casolare del ‘900 che è stato completamente e sapientemente ristrutturato. Il posto è immerso in un immenso pescheto, dispone di 12 camere dotate di ogni comfort, un salotto e una sala degustazione ricavati da vecchie stalle. Il locale è gestito da Giovanni Barlotti assieme a Gaetano Jemma, lo stesso del noto caseificio battipagliese. In occasione della nostra visita abbiamo scelto l’antipasto Portasirena, un insieme di tutti gli antipasti proposti dallo chef che variano secondo la stagione. Il nostro era composto da: torta rustica, melanzane alla cilentana, zucca stufata, scarola e fagioli, peperoni gratinati, zucchine saporite, pane cotto, bocconcino di bufala, naturalmente del caseificio Jemma e prosciutto crudo. A seguire abbiamo gustato e apprezzato dei paccheri con pomodoro e ricotta fresca. Come secondo era d’obbligo la tagliata di bufalo cotta, condita e servita in modo impeccabile. Per chiudere in dolcezza un pan di spagna con crema chantilly e fragole. Dalla ricca carta dei vini abbiamo bevuto il Campi Taurasini 2006 di Pasquale Di Prisco. Costo: 25/30 euro, vini esclusi. Complimenti.

  • Visitato a Dicembre 2011
    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
È utile?
1 Grazie, diodato
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Porta Sirena hanno visto anche

 
Capaccio-Paestum, Provincia di Salerno
Capaccio-Paestum, Provincia di Salerno
 

Conosci Porta Sirena? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato,
rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo