Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“La Chiesa a S. Irene patrona della città di Lecce fino al 1656.”
Recensione di Chiesa di Sant'Irene

Chiesa di Sant'Irene
Prenota in anticipo
Altre info
Da 53,77 US$*
Discovering Lecce Walking Tour with Pasticciotto Tasting
Altre info
Da 142,18 US$*
Private Tour: Lecce Guided Walking Tour
Al n.15 in classifica su 110 Cose da fare a Lecce
Certificato di Eccellenza
Dettagli sull'attrazione
Roma, Italia
Contributore livello 6
1.164 recensioni
943 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 629 voti utili
“La Chiesa a S. Irene patrona della città di Lecce fino al 1656.”
Recensito il 17 febbraio 2013

Ex convento dei padri Teatini questa sontuosa chiesa fu costruita fra il 1591 e il 1639.
L’interno, a croce latina e ad una sola navata è ricco per la profusione di altari barocchi e di decorazioni.
Importanti anche le opere d’arte che sono conservate nella chiesa persino sui muri della sagrestia che è riccamente decorata da tele di inestimabile valore artistico: una per tutte, la più famosa, la Madonna della Libera.

Visitato a Febbraio 2013
È utile?
Grazie, Giuseppina11-53
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione

168 recensioni dei viaggiatori

Valutazione dei visitatori
    89
    65
    12
    0
    2
Data | Punteggio
  • Francese per primo
  • Giapponese per primo
  • Inglese per primo
  • Italiano per primo
  • Olandese per primo
  • Portoghese per primo
  • Russo per primo
  • Tedesco per primo
  • Tutti
  • Tutte le più recenti in italiano
Italiano per primo
Contributore livello 6
125 recensioni
45 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 83 voti utili
“capolavoro”
Recensito il 12 gennaio 2013

Barocco , barocco, barocco, all'esterno e all'interno, bellissimo. A pochi passi da Cattedrale, piazza saint'oronzo, teatro romano, teatro greco....

Visitato a Dicembre 2012
È utile?
Grazie, Vimas56
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Roma, Italia
Contributore livello 6
681 recensioni
496 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 371 voti utili
“All'interno dei veri capolavori...”
Recensito il 9 novembre 2012

Anche questa è stata una bella scoperta: edificata su progetto del teatino Francesco Grimaldi, ricorda una chiesa romana, la Basilica di Sant’Andrea della Valle, cui lui stesso lavorò. La facciata è relativamente semplice se paragonata a quella della Basilica di Santa Croce o a quella della Chiesa di San Matteo… Presenta un doppio ordine, scandito da paraste sovrapposte collegate da festoni. Nell’ordine inferiore, colonne intervallate da nicchie vuote e da cartigli con al centro il portale, sormontato dalla statua di Santa Irene. A seguire una cornice marcapiano sovrastata dallo stemma civico della città di Lecce e nell’ordine superiore altre colonne, due nicchie vuote e, al centro, una grande finestra. La facciata termina con una trabeazione con incisa la dedica latina 'Irene virgini et martiri', e col timpano triangolare con al centro le insegne dell'ordine dei teatini. L'interno è a pianta a croce latina, con un'unica navata aperta ai lati da tre profonde cappelle comunicanti tra loro e caratterizzate da cupole ellittiche. Ciò che più colpisce è il contrasto tra la semplicità e ‘spaziosità’ della navata e la ricchezza e complessità dei ‘ricami scultorei’ presenti negli altari delle nicchie laterali. Proseguendo lungo la navata, ai lati del transetto si aprono tre altari per lato, anche questi decorati con colonne tortili, intrecci di foglie, fiori, frutti un vero trionfo barocco.. Nel braccio destro del transetto si trovano i tre altari: dell'Angelo Custode, quello dedicato a San Gaetano da Thiene e quello di Sant’Andrea Avellino (in stile rococò). Nel braccio sinistro invece, i tre altari: l'altare di Sant’Oronzo, (realizzato da Francesco Antonio Zimbalo), l'altare di Sant'Irene (che custodisce nove busti di Santi che racchiudono ognuno le reliquie del religioso raffigurato) e l’altare della Sacra Famiglia. Anche qui la visita e d’obbligo!!!

Visitato a Settembre 2012
È utile?
Grazie, Gedii
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Varese, Italia
Contributore livello 5
83 recensioni
18 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 38 voti utili
“bellissima.”
Recensito il 1 novembre 2012

incastonata in una città che è la capitale del barocco non poteva che essere bellissima, così come le tante altre chiese che ci sono a Lecce.

Visitato a Aprile 2012
È utile?
Grazie, Giusett65
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Lecce, Italia
Contributore livello 4
33 recensioni
9 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 12 voti utili
“Maestosa”
Recensito il 8 ottobre 2012

La chiesa di Sant'Irene è spesso chiusa, ma vale la pena visitarla, quando si ha la fortuna di trovarla aperta: il suo interno è una scoperta! Non si direbbe, vista da fuori, che dentro la chiesa sia così grande e maestosa.

Visitato a Marzo 2012
È utile?
Grazie, 78CM
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Chiesa di Sant'Irene hanno visto anche

 
Lecce, Provincia di Lecce
Lecce, Provincia di Lecce
 

Conosci Chiesa di Sant'Irene? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato,
rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo