Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Piacevole giorno e sera”
Recensione di Brac

Brac
Al n.149 in classifica su 2.780 Ristoranti a Firenze
Certificato di Eccellenza
Fascia prezzo: 24 US$ - 42 US$
Cucina: Italiana
Maggiori dettagli sui ristoranti
Dettagli sui ristoranti
Opzioni: Colazione, Dopo mezzanotte, Accetta prenotazioni
Zona: Uffizi
Recensito 17 maggio 2012

Sono andata in questo locale così carino e piacevole sia per il pranzo che per la cena. L'atmosfera è veramente particolare ed accogliente, il menù buono. Ottima a mio avviso la scelta del piatto unico che a € 12 offre la possibiltà di testare più piatti che spaziano dalla semplice insalata o il carpaccio di pere, a primi piatti stuzzicanti come tagliatelle agli asparagi o lasagna di spinaci e ricotta , al pane caresau di Recco o con melanzana , pomodoro e bufala. Consiglio per concludere in bellezza, l'ottimo cheese cake....delizioso !

    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
1  Grazie, Scatte
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione
Recensioni (1.112)
Ci sono recensioni più recenti su Brac
Vedi le recensioni più recenti
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue

769 - 773 di 1.112 recensioni

Recensito 8 maggio 2012

La libreria Brac è uno di quei posti che rendono bella una città. E' un ambiente piacevole e non banale, dove passare una serata tranquilla, mangiando bene in un'atmosfera rilassante.
Consiglio di prendere il piatto unico. Costa 12€ e si può creare la combinazione che si preferisce, scegliendo tra un'insalata, un primo e uno sformato. Tutto ottimo, compresi i dolci (4€).

Consiglio di prenotare con largo anticipo perché i tavoli sono pochi, noi abbiamo dovuto mangiato al bancone (che è comunque comodo se si è in due).

    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
Grazie, Remedios82
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 7 maggio 2012

Non sono vegetariana, ma cenare al Brac non mi fa sentire la mancanza della carne. I piatti sono semplici, ma originali e gustosissimi! Chi crede di andare al ristorante vegetariano e mangiare solo insalatine e pinzimonii (come del resto mi aspettavo), in questo caso si dovrà piacevolmente ricredere.
L'atmosfera è intima, a lume di candela, con scaffali di libri alle pareti; sinceramente, tutto quello che ho sempre sognato per una cenetta a 2.
Il conto è un ulteriore punto a favore. Nemmeno 20 euro a testa e si esce veramente con la pancia piena e il sorriso sulle labbra.
Ci tornerò sicuramente a breve!!

    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
1  Grazie, -QuisQui-
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 2 aprile 2012

Il brunch che servono in questo locale è sinceramente ridicolo...se mangi stra spendi se ti attieni ai menu fai una risicata colazione...poi il posto nulla di eccezionale pochi tavoli e l'unico ambiente degno di nota è la veranda interna.Forse possono apprezzarlo solo i vegetariani in quanto in città ci sono pochi locali dedicati a loro.Non capirò mai l'equazione che a Firenze fa si che un locale funzioni!

    • Qualità/prezzo
    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
5  Grazie, abibi09
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 12 marzo 2012

Di certo non ci puoi capitare per caso, da Brac; pur sapendo l'indirizzo preciso, ho titubato un attimo prima di spingere la porta d'ingresso, priva com'era di indicazioni circa quel che avrei trovato all'interno. Anche questo aspetto contribuisce a fare di Brac un luogo intimo, una parentesi sospesa e defilata dotata di un'atmosfera piacevolmente inconsueta.

Eravamo in due, intorno alle 13 di una domenica, e ci siamo accomodati per il pranzo nella saletta in fondo, oltre il piccolo e suggestivo cortile ornato da una pioggia di strisce di tessuto penzolanti (spazio più adatto a consumare uno snack veloce o un aperitivo); avevamo prenotato telefonicamente, su consiglio del personale, e se appena arrivati i tavolini presi erano tre - sui sei o sette che sono in totale -, dopo neanche mezz'ora erano effettivamente tutti occupati.

Sono rimasta un po' delusa nel constatare che il menu era tutt'altro, e assai ristretto, rispetto a quello presente sul loro sito.
Nonostante la possibilità di scelta abbastanza risicata, mi sono decisamente goduta il mio piatto unico composto da vellutata di finocchi e arance (ottima e delicatissima!), tartare di barbabietola con senape e capperi, purè di patate e zenzero con insalata di agretti, coppetta di yogurt con miele e muesli: una cucina vegetariana, dunque, creativa quanto basta, che ha il gran merito di evitare i soliti tofu e seitan, stuzzicando il palato con abbinamenti genuinamente originali. Incluso nel prezzo era anche un succo di frutta a scelta tra arancia, melograno e altri che mi sfuggono. Il tutto per 15 euro, prezzo che ho trovato tutto sommato equo; non così è stato per il piatto scelto da chi mi accompagnava: qualche foglia di insalata mista, un toast - con ingredienti sfiziosi, ok, ma pur sempre un toast - e un succo: 12 euro: troppi!
Soddisfacenti anche i due pancakes (5 euro), serviti con qualche rondella di frutta fresca e (troppo poco!) sciroppo d'acero.

Abbiamo ordinato anche due tè (2 euro ciascuno), ma da appassionata di tè in foglie sfuse non posso che bocciare categoricamente il modo in cui ci è stato servito: foglie costrette in uno di quegli antipatici filtri "a pinza", infuse direttamente in tazza e non in teiera, senza alcuna possibilità di coprire il recipiente durante l'infusione per mantenere temperatura e aroma; tazza che, per di più, era mezza vuota, senza che fosse prevista una teiera di acqua calda per ripetere l'infusione più volte.

Alle pareti, libri d'arte e di fotografia da consultare liberamente.
Il bagno, molto bohèmienne, a metà tra un salottino elegante e uno sgabuzzino malmesso (asse rotta, meccanismo dello sciacquone anche), ma a suo modo "simpatico".

Concludendo: di sicuro non è un locale "nella media", e l'atmosfera che vi si respira invita comunque a chiudere un occhio sulle varie ed eventuali pecche riscontrabili. Si esce con la voglia di tornare.

    • Atmosfera
    • Servizio
    • Cibo
1  Grazie, Serena F
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Brac hanno visto anche

Firenze, Provincia di Firenze
 
Firenze, Provincia di Firenze
Firenze, Provincia di Firenze
 

Conosci Brac? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato,
rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo