Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Le recensioni più recenti. I prezzi più bassi. Il luogo perfetto dove prenotare gli hotel.

“Puttini eopulenti di matrice Serpottiana”
Punteggio 5 su 5 Recensione di Oratorio di Santa Cita

Oratorio di Santa Cita
Al n.6 in classifica su 323 Cose da fare a Palermo
Certificato di Eccellenza
palermo
Contributore livello
361 recensioni
105 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 441 voti utili
“Puttini eopulenti di matrice Serpottiana”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 26 gennaio 2012

Dietro un piccolo portone si nasconde una magnificenza di opere artistiche ineguagliabili. Al piani primo si trova una grande cappella dedicata a S. Cita, riccamente decorate con le opere scultoree in gesso della Famiglia Serpottiana che rivestivano le chiese con putti opulenti. Di recente restauro, l'oratorio è uno dei migliori esempi di questa arte. L'unica difficoltà è l'accessibilità per persone anziane, disabili e mamme con passeggini, infatti necessita percorre una rampa molto ripida per accedere al luogo.

Visitato a Novembre 2011
È utile?
1 Grazie, giuscud
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione

484 recensioni dei viaggiatori

Valutazione dei visitatori
    375
    80
    17
    8
    4
Data | Punteggio
  • Cinese (Tradizionale) per primo
  • Francese per primo
  • Giapponese per primo
  • Inglese per primo
  • Italiano per primo
  • Olandese per primo
  • Portoghese per primo
  • Russo per primo
  • Spagnolo per primo
  • Tedesco per primo
  • Tutti
  • Tutte le più recenti in italiano
Italiano per primo
Parma, Italia
Contributore livello
9 recensioni
common_n_attraction_reviews_1bd8 3 voti utili
“Anche stucchi e non solo arabo normanno o bizantino”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 7 gennaio 2012

Questo oratorio è assolutamente da visitare. Gli stucchi del Serpotta sono di uno splendore incredibile. La moltitudine di decorazioni candide lasciano affascinati per la precisione della realizzazione e l'immediatezza d'interpretazione.
Ottimo esempio di come un'arte meno considerata possa essere oltremodo preziosa.

Visitato a Gennaio 2012
È utile?
Grazie, Franz W
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Roma
Contributore livello
344 recensioni
214 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 193 voti utili
“stucchi magnifici e bianchissimi: ali, foglie, putti, tendaggi, prospettive”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 9 settembre 2011

Una sorpresa inaspettata e bellissima nel cuore di Palermo! Un unico ambiente rettangolare completamente riempito di stucchi bianchi, una sinfonia di statue, allegorie e putti, riquadri, decorazioni. Capolavoro del Serpotta, massimo decoratore barocco dell'epoca, fu realizzata nel Seicento (tra 1685 e 1690 circa) a fianco dell'omonima chiesa dalla Compagnia del Rosario di Santa Cita. Nei riquadri sono raffigurati i quindici Misteri del Rosario, la battaglia di Lepanto, in modo molto accurato, piacevole e leggibile. L'effetto è molto particolare, sembra tutto fatto di panna montata! Le figure hanno oggetti, armi e strumenti in oro! Il tutto con magnifica definizione e movimento, oltre che con belle espressioni vive nelle statue che sembrano scherzare... Più leggero del marmo, ma altrettanto definito e durevole (grazie anche a restauri una volta tanto adeguati) non ho mai visto realizzazioni in stucco come queste! La Sicilia continua a stupirmi per l'unicità e la bellezza, l'originalità della sua arte
Bello anche il cortile e la scala che conducono all'oratorio, con le maioliche del pavimento quasi scomparse ma ancora visibili, bella la stanza da cui si accede, ove sta la ragazza che fà i biglietti, con i giochi di luce e d'ombra delle tende alle finestre e un'aria di aristocratico gattopardesco declino.... ma anche di una quiete e forza che va avanti nonostante tutto, nella sua austera bellezza decadente...
All'oratorio si accede da Via Valverde. La visita a "I Tesori della Loggia" costa 5 € ed include anche la Chiesa di Santa Maria in Valverde(splendido gioiello barocco con decorazioni a intarsio, mischio e tramischio di marmi colorati), la bella Chiesa di San Giorgio ai Genovesi, la la Chiesa di Santa Cita e l'Oratorio di San Domenico (anche qui stucchi dorati di Serpotta, e "La Vergine del Rosario" di Van Dick).

Visitato a Agosto 2011
È utile?
Grazie, Champagnedor
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Varese, Italia
Contributore livello
281 recensioni
19 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 133 voti utili
“Con la Cappella Palatina(Palazzo Normanni),vale viaggio a Palermo”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 19 maggio 2011

Sono rimasta piacevolmente impressionata e stupita dal capolavoro settecentesco del Serpotta nell'oratorio di Santa Cita a Palermo. La visita (5euro) include anche la Chiesa di Santa Maria in Valverde( piccolo gioiellino),Chiesa di San Giorgio ai Genovesi,Chiesa di Santa Cita e oratorio di San Domenico.Quest'ultimo, ,oltre allo spettacolo degli stucchi dorati di Serpotta,offre la visione della spettacolare opera d'arte de "La Vergine del Rosario" di Van Dick. L'intero percorso viene denominato "I Tesori della Loggia" e vi assicuro che la visita vi entusiasmerà,anche se non siete amanti del Barocco come me...I putti giocosi,allegri,dispettosi del Serpotta danzeranno festosi davanti ai vostri occhi e rimarranno impressi nella vostra mente!

Visitato a Maggio 2011
È utile?
Grazie, nenenne72
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Londra, Regno Unito
Contributore livello
644 recensioni
342 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 1.010 voti utili
“Il capolavoro di Giacomo Serpotta”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 7 maggio 2009

Un trionfo di putti e statue allegoriche talmente tanti da sentirsi sopraffatti dal numero.
L'Oratorio di Santa Cita rappresenta il punto più alto dell'opera del famoso artista siciliano e la sua Battaglia di Lepanto sulla parete dell'ingresso è il massimo del massimo! Perdetevi nei dettagli di questa meraviglia!
All'Oratorio si accede da Via Valverde e il portone anonimo immette in una rampa di scale che segue un loggiato cinquescentesco.
Si paga il tkt € 5 e ridotto € 4. Non si possono fare foto ed è un peccato.
Le visite si effettuano dalle 9.00 alle 13.00

È utile?
Grazie, HM_Alfama
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Oratorio di Santa Cita hanno visto anche

 
Palermo, Provincia di Palermo
Palermo, Provincia di Palermo
 

Conosci Oratorio di Santa Cita? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato,
rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo