Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Palazzo bellissimo, fuori dai classici "giri turistici"”
Recensione di Palazzo Barolo

Palazzo Barolo
Al n.51 in classifica su 425 Cose da fare a Torino
Certificato di Eccellenza
Maggiori dettagli sull'attrazione
Dettagli sull'attrazione
Durata consigliata per la visita: 1-2 ore
Descrizione del proprietario: Palazzo Barolo non è solo è il luogo da cui ha avuto inizio l’Opera Pia Barolo, ma anche uno dei più significativi e meglio conservati esempi di dimore nobiliari della Torino barocca aperte al pubblico. L'edificio occupa, quasi completamente, un intero isolato in via delle Orfane, fino a Piazza Savoia. Fu costruito alla fine del Seicento da Gian Francesco Baroncelli come ristrutturazione della casa già posseduta dal Conte Ottavio Provana di Druent, «primo scudiero» e «gran guardarobiere» di Vittorio Amedeo II di Savoia. Nel palazzo abitarono l'unica figlia del conte Ottavio, Elena Matilde, con il marito, marchese GerolamoGabriele Falletti di Barolo. Nel 1727 l’edificio passò in eredità a Ottavio Giuseppe, loro primogenito, che intorno alla metà del Settecento ne affidò la modifica a Benedetto Alfieri per adeguarlo al gusto rococò. Il Palazzo è stato la residenza della famiglia Falletti fino agli ultimi Marchesi di Barolo, i coniugi Tancredi e Giulia. Elementi salienti dell’architettura del Palazzo, la facciata, l’atrio e lo scalone a forbice, realizzati a partire dal 1692 su progetto dell’architetto Gian Francesco Baroncelli. All’interno è possibile ammirare il salone centrale al piano mobile - prestigioso ambiente che presenta una volta dipinta da Mattia Bortolini - l’ala Alfieriana (Sala Mozart, Sala degli Specchi e Salottino cinese), l’appartamento di Silvio Pellico e l’appartamento ottocentesco dei Marchesi. Quest’ultimo, collocato nell’“ala nuova”, è costituito da quattro sale – sala del biliardo, anticamera azzurra, camera da letto e gabinetto – caratterizzate da soffitti a scomparti, volte affrescate, dipinti ad olio, boiseries e ricchi apparati decorativi. Il ritrovato splendore di Palazzo Barolo è frutto anche dei lavori di restauro degli appartamenti posti al piano nobile. Avviati nel 2012 con l’impostazione metodologica e il coordinamento tecnico-scientifico della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte, sono stati possibili anche grazie al finanziamento della Compagnia di San Paolo e della Fondazione CRT (affresco Alcova) e hanno riguardato i manufatti più degradati presenti negli appartamenti. Grazie all’impegno dei volontari, il palazzo è aperto al pubblico. Frequentemente ospita mostre ed eventi artistici.
Informazioni utili: Toilette, Scale / ascensore, Accessibile in sedia a rotelle
Recensito 31 maggio 2018

Girando per le vie del quadrilatero romano ci siamo imbattuti in Palazzo Barolo. Lo stabile è tenuto benissimo dalla fondazione Barolo, che lo gestisce. La guida volontaria, il sig. Francesco, è un signore molto appassionato di storia che è bravissimo a descrivere il palazzo senza mai annoiare. Inoltre vi fornisce un sacco di consigli su cosa andare a vedere a Torino.

E' un'attrazione turistica da valorizzare! Se andate a visitare Torino non perdetevela.

3  Grazie, Creativity C
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (121)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue
Filtra

15 - 19 di 121 recensioni

Recensito 11 maggio 2018 da dispositivo mobile

Stasera sono stato a Palazzo Barolo ad una degustazione di cioccolato barolo chinato e gelato . Inoltre vi è stata la visita della mostra oltre il viaggio nonché la visita del piano nobiliare.una lezione su mozart e dei balli in abiti d epoca il tutto a lume di candela. Molto bello

Grazie, Enrico S
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 29 aprile 2018 da dispositivo mobile

Girando per Torino ci siamo imbattuti in questo palazzo fuori dai circuiti turistici e dai piemontesi.bella visita guidata da volontari preparati e gentili.bel palazzo e ricco di storie sui marchesi che passarono la vita ad aiutare i poveri della città.ancora oggi esiste la loro fondazione che continua in queste opere di bene.lo consiglio

Grazie, andrea b
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 26 marzo 2018 da dispositivo mobile

Dovendo andare a Torino decidiamo di visitare un qualcosa di nuovo nei pressi della Chiesa della Consolata. Scegliamo il palazzo Falletti Barolo e ne rimaniamo entusiasti. Nel prezzo del biglietto d'ingresso è inclusa la visita guidata (primo punto a favore)! Il palazzo è molto ben curato e seppur privo di mobilio (con poche ma preziose e importanti eccezioni) è di una bellezza rara, in particolare negli affreschi e nelle tele che lo adornano sia lungo le pareti sia nelle magnifiche volte. Uno stile ricco, degno del barocco più bello e sfarzoso. Inoltre vi sono custoditi il letto di Silvio Pellico e l'inginocchiatoio usato da San Giovanni Bosco. Non voglio aggiungere altro per non togliere il piacere e la curiosità della sorpresa ai visitatori. Visitatelo perché merita davvero!

3  Grazie, michele p
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 18 marzo 2018

... che abita questo luogo, se solo si ha la pazienza di approfondire la vicenda umana dei Marchesi di Barolo, è densa di richiami al sociale, alla filantropia, ad una illuminata visione della società che ben si sposa col carattere di Torino, città per eccellenza di santi e benefattori. Consigliata la visita guidata soprattutto del museo della Scuola. In questi giorni è pure disponibile la mostra temporanea sui viaggi dei Marchesi per l'Italia e l'Europa con ricche didascalie (purtroppo solo in italiano)

Grazie, fosforo6
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Palazzo Barolo hanno visto anche

 

Conosci Palazzo Barolo? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo