Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Sacro Monte Calvario di Domodossola - Percorso devozionale da non perdere.”
Recensione di Sacri Monti

Recensito 1 maggio 2012

Il Sacro Monte Calvario di Domodossola è riconosciuto dal 2003 Patrimonio dell'Umanità da parte dell'Unesco, luogo devozionale ma anche polo di un'importante e preziosa area destinata a riserva naturale speciale. Il percorso religioso si snoda lungo un Colle della Mattarella, attraverso un suggestivo bosco di castagni, querce e roveri, fiancheggiato dalle cappelle della Via Crucis edificate tra il 600 ed il 900 ed ospitanti gruppi statuari barocchi. Il complesso è completato dal convento, oggi casa di spiritualità dei Rosminiani, dalla chiesa seicentesca e dai resti del castello dell'alto medioevo che fu sede del governo dell'ossola superiore.

4  Grazie, DaniloRoberto
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (21)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
Filtra

8 - 12 di 21 recensioni

Recensito 4 marzo 2012

Informatevi bene prima di andare. E' una distanza ideale per una o piú gite da Milano ma cercate di essere autosufficienti; sul posto é già tanto se ti indicano la strada. nessuna spiegazione, nessun consiglio di itinerario, nessuna brochure che sia esaustiva e logica.
Si raggiunge il posto o con macchina o a piedi (consigliato, perché é una salita piacevolissima di 20 minuti a piedi, con un panorama e una natura stupenda).
Orta é un borgo carino e girare per i vicoli stretti e sul lungolago completa in modo piacevolissimo la gita. E Orta, ha perfino WC pubblici!

1  Grazie, siwolkan
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 4 gennaio 2012

Il Sacro Monte di Varese richiede un ampliamento storico e promozionale. Infatti di questo Santuario parla Leonardo da Vinci nel Codice Madrid.
Come avveniva che Leonardo conoscesse il Monte prima che divenisse Sacro ossia prima che Padre Gian Battista Aguggiari ne facesse un interessante percorso artistico oltre che devozionale e fideistico.
Per secoli la meta religiosa tra le più visitate era proprio questo monte sede del Santuario di Santa Maria del Monte, che preesisteva al Monte devozionale. Lo sapeva Carlo Borromeo che amava frequentare il Sacro Monte di Varallo e ne fece il prototipo di altri Sacri Monti che sorsero in seguito in Lombardia, Piemonte e Svizzera (Orta, Varese, Oropa, Crea, Locarno).



A Varallo Carlo Borromeo si recò nel 1584 e “lasciò molti disegni per le Cappelle da farsi e chiamò a realizzarle il Pellegrini” nel 1583 pastorale a Varese e si occupò di Santa Maria del Monte.
Carlo promuoveva i sacri monti in quanto ne intravvedeva la forza e la capacità propulsiva in una sorta di anteprima del marketing della cultura e della fede.
Oggi la rilettura del Sacro Monte di Varese è urgente in quanto potrebbe costituire una nuova scommessa culturale e civica per la cittò
De Sacro Monte non sappiamo molto... e potrebbe essere un modo nuovo di rilanciare e riprendere questa bella città cameo che è Varese.

Attualmente il Sacro Monte è de facto solo paesaggio.
Non viene inteso nella sua ampiezza con una ricollocazione che potrebbe essere logica più che turistica.

Grazie, cataldocresi
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 24 ottobre 2011

Sono andato per la prima volta con degli amici e, nonostante non sia un amante del barocco, sono rimasto impressionato dalla bellezza del Sacro Monte.
La sua storia è unica e, ancora oggi, dopo quasi 700 anni l'idea originale del frate che lo iniziò è viva e percepibile.

Insieme con i bimbi abbiamo visitato tutte e 45 le cappelle focalizzandoci più sulla storia rappresentata che i, notevolissimi, dettagli artistici; è il modo che suggerisco a tutti per gustarsi al meglio il percorso.

2  Grazie, msavazzi
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 7 settembre 2011

Tra i vari Sacri Monti quello di Varallo è senza ombra di dubbio il migliore e il più interessante sotto tutti i punti di vista: storico, archeologico, paesaggistico.
Il Sacro Monte sorse per iniziativa del Beato Bernardino Caimi, che, di ritorno dalla Terra Santa (alla fine del 1400), volle ricreare in piccolo i luoghi della Palestina.
E' un complesso di 45 cappelle che rappresenta la vita di Gesù con importanti artisti a cui ci hanno lavorato.
Vale sicuramente una visita anche per famiglie con bambini.

Grazie, AntonioF1966
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Sacri Monti hanno visto anche

Lago Maggiore, Piemonte
Lago Maggiore, Piemonte
 

Conosci Sacri Monti? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo