Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Sulle tracce dei Crociati”
Punteggio 5 su 5 Recensione di La Commenda di Pre

La Commenda di Pre
Al n.50 in classifica su 293 Cose da fare a Genova
Certificato di Eccellenza
Dettagli sull'attrazione
Rapallo
Contributore livello
127 recensioni
10 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 66 voti utili
“Sulle tracce dei Crociati”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 28 marzo 2012

Questo antico Hospitalis, che risale al XII sec., si trova nella zona della Stazione Principe a Genova, nelle vicinanze del Porto Antico.
Questa struttura è stata costruita per assistere i pellegrini e i crociati che si recavano o ritornavano dalla Terrasanta.
Dopo anni di restauri, la Commenda è ora un “museoteatro”, dove la storia diventa immagine e spettacolo, anche per mezzo di ricostruzioni storiche dialogate in costumi dell'epoca, che si possono vedere e ascoltare grazie a schermi posizionati nelle sale dell'edificio.
Rivivono così i personaggi dell’epoca: Frate Guglielmo, il costruttore genovese dell’edificio, , i viaggiatori Caffaro o Benedetto Zaccaria, come l’ebreo Beniamino da Tudela o il geografo arabo Al-Idrisi, il vescovo Giacomo da Vitry, ma anche protagonisti delle Crociate , come Baliano d’Ibelin o il Saladino, il sultano che riconquistò Gerusalemme nel 1187.
Entrando si respira immediatamente un'aria medievale, per la presenza di zone adibite al ricevimento dei pellegrini, che qui trovavano vitto e alloggio. Si possono vedere i giacigli dell'epoca, con le nicchie, sopra la testata del letto e scavate nei muri, per depositare gli oggetti., la grande sala del ristoro, la cucina adibita alla preparazione delle vivande, il cosiddetto "giardino dei semplici", che serviva alla coltivazione delle principali erbe officinali, utilizzate come medicamenti.
Oltre a questi aspetti essenziali, ci sono poi gli aspetti ornamentali e prettamente religiosi che introducono a quel preciso momento storico: i portici della facciata, in classico stile genovese antico, la distribuzione delle colonne, quelle più grandi in stile prettamente europeo, quelle più sottili che richiamano un'influenza araba, i capitelli in stile neodorico, la presenza di due chiese sistemate su due strati differenti, le volte e le capriate in legno, gli affreschi presenti, dall' evidente impronta altomedievale, l'altare in semplice pietra che si può ammirare nella Chiesa inferiore, l'essenzialità della struttura, proiettano il visitatore nel periodo storico di questo magnifico esempio di antica ospitalità (1180 d.C.).
L'interculturalità è al centro degli eventi del Museoteatro perché la Commenda è nata per dare ospitalità a viandanti di popoli e culture diverse.
Si consiglia assolutamente una visita per chi vuol vivere una giornata proiettata in un passato così carico di significati storici e religiosi.

Visitato a Marzo 2012
È utile?
Grazie, Romolo A
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensione

94 recensioni dei viaggiatori

Valutazione dei visitatori
    45
    34
    11
    4
    0
Data | Punteggio
  • Francese per primo
  • Inglese per primo
  • Italiano per primo
  • Portoghese per primo
  • Russo per primo
  • Spagnolo per primo
  • Tutti
  • Tutte le più recenti in italiano
Italiano per primo
genova
Contributore livello
50 recensioni
3 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 25 voti utili
“L'edificio storico più bello della città”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 10 febbraio 2012

L'edificio, i particolare la sera quando è illuminato, è davvero bello. Si tratta di un o dei più antichi rifugi per viandanti e pellegrini della zona, stiamo parlando di un edificio dell'anno 1000 all'incirca. Oggetto di un accurato restauro, tuttavia, il luogo non è sfruttato a mio avviso come meriterebbe. Purtroppo non aiuta il fatto che si trovi in una zona della città piuttosto degradata. Merita comunque senza dubbio una visita.

È utile?
Grazie, kremo
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Osnabrück, Germania
Contributore livello
240 recensioni
51 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 180 voti utili
“Ancora più interessante dopo la riapertura!”
Punteggio 5 su 5 Recensito il 20 settembre 2011

Dopo articolati restauri ha riaperto da qualche tempo questa meraviglia, sinonimo di storia, cultura ed integrazione tra i popoli. Con un allestimento splendido, frutto della collaborazione tra Mu.MA (Museo del Mare) e Teatro del Suono grazie a tecnologie d'avanguardia gli antichi muri si animano (un po' come è già accaduto al bellissimo museo sotto Palazzo Valentini a Roma), facendo tornare in vita i personaggi dell’epoca che vissero o che passarono per Genova nel XII secolo, quando fu costruita dai Cavalieri di Malta per assolvere alla duplice funzione di "stazione marittima" sulle rotte della Terrasanta (da Genova salpò in quegli anni la terza crociata al comando del re di Francia) e di "ospitale", ovvero alloggio per i crociati in partenza.
Unico neo, almeno al momento, sono gli orari di visita ridotti. Consiglio di chiamare [--] per evitare di trovarlo chiuso.

Visitato a Giugno 2011
È utile?
Grazie, Grimaldina
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Milano, Italia
Contributore livello
374 recensioni
282 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 535 voti utili
“Interessante museo”
Punteggio 3 su 5 Recensito il 13 settembre 2011

In una delle zone piu' sporche e malfamate di genova sorge un museo interessante aperto al pubblico da circa due anni, l'edificio in stile romanico ospitava i pellegrini diretti in terrasanta, peccato che si trovi in una zona dove molti cani la usano come zona di servizio.

Il complesso di San Giovanni di Prè raggiungibile in una manciata di minuti dalla stazione principe è di notevole interesse per la chiesa con il bel campanile grigio che si vede bene sia dalla strada che da vicolo adiacente alla chiesa stessa.

Museo deserto ma forse era sabato e faceva caldo di certo la zona squallida e i miasmi maleodoranti non attirano i turisti a visitare le due belle chiese romaniche sovrapposte.

Visitato a Agosto 2011
È utile?
Grazie, cafetangeri
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Genova, Italia
Contributore livello
18 recensioni
11 recensioni per questa attrazione
common_n_attraction_reviews_1bd8 36 voti utili
“La Commenda di Pre”
Punteggio 4 su 5 Recensito il 31 agosto 2011

Raccomando questo museo a chi si interessa alle crociate e al Medioevo in generale. La Commenda si trova nella zona del porto e non lontano dalla stazione P. Principe e dalla stazione marittima. La Commenda di San Giovanni di Prè è stata costruita nel 1180 ed era destinata a dare assistenza ai pellegrini e a chi partiva o tornava dalle crociate. Il museo è stato ristrutturato ad arte ed è facile immaginare l’ambiente adibito ad ospedale. Sulle pareti ci sono dei quadri scuri e stando davanti si animano. Appare un attore in veste di pellegrino che racconta la sua storia. Di storie ce ne sono diverse e tutte molte interessanti. Molto interessante è anche il giardino medievale con le piante e le erbe che si usavano in quel tempo.

Visitato a Agosto 2011
È utile?
5 Grazie, Chantal006
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto La Commenda di Pre hanno visto anche

 

Conosci La Commenda di Pre? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato,
rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo