Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Prenota in anticipo
  
traduzione di Google
Modi per scoprire Dolceacqua
a partire da 47,93 USD
Altre info
a partire da 101,56 USD
Altre info
a partire da 112,97 USD
Altre info
a partire da 608,20 USD
Altre info
Recensioni (388)
Filtra recensioni
388 risultati
Valutazione
270
106
9
3
0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaTutte le lingue
Altre lingue
Valutazione
270
106
9
3
0
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtri selezionati
Filtra
Aggiornamento elenco in corso…
10 - 15 di 388 recensioni
Recensito il 13 novembre 2018 da dispositivo mobile

Dopo una spettacolare mangiata tutto a base di funghi porcini, passeggiare per i vicoletti di Dolceacqua è stato davvero piacevole e romantico: tutto pulito, ben curato e molto romantico!!
È incredibile osservare come questo vecchio borgo possa ancora conservare quel l’atmosfera e quel sapore d’antico, tipico di altri tempi.
Bellissimo!!
Sempre un piacere tornarci!!

Data dell'esperienza: novembre 2018
1  Grazie, PIOTHEBEST
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 10 ottobre 2018 da dispositivo mobile

Ci sono tornata dopo anni... È sempre bellissima.. Pulita e curata. Da non perdere nemmeno il documentario sulla valle in 3 D che viene proposto ogni giorno nella piccola saletta apposita. Emozionante. Complimenti

Data dell'esperienza: ottobre 2018
Grazie, fiorella931
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 8 ottobre 2018

L'abitato di Dolceacqua è un luogo dell'immediato entroterra ligure appena alle spalle di Camporosso e non lontano poi da quel pezzo di mare che sta fra Bordighera e Ventimiglia sulla costa. Frequentato fin dalla preistoria, ha continuato ad esser fruito dai nostri antenati in vari modi durante il neolitico e poi l'età dei metalli e infine al medioevo. Alcuni tumuli dell'età del bronzo finale nei dintorni testimoniano la frequentazione...ma certamente il colpo d'occhio quando si arriva a Dolceacqua è subito altalena fra il castello dei Doria che svetta là in alto e il ponte medievale che collega leggiadro la parte vecchia a quella nuova sulla sponda opposta! Ponte che tanto piacque al pittore Claude Monet, ben noto a tutti. Lo specchio d'acqua che si forma allargandosi in un "minilaghetto" proprio dopo il ponticello completa il quadretto in modo esemplare. Questi elementi nel corso della giornata e poi della sera con le luci artificiali sembrano cambiare camaleonticamente restituendoci via via che le ore del giorno scorrono, una sempre nuova e nel contempo sempre uguale scenografia magica e cromaticamente cangiante. Spargetevi fra le viuzze dette caruggi da noi in liguria, e date l'assalto al castello con la bandiera della pace nel cuore e la bandiera arcobaleno del turista nella mente. Potrete anche ovviamente assaggiare specialità locali nei numerosi ristorantini sparsi ovunque, non dimenticate l'olio delle olive taggiasche, che qui la fan da padrone e restituiscono un olio leggero e mediterraneo come pochi. ...inutile dire che la visita è consigliata a tutti.

Data dell'esperienza: maggio 2018
1  Grazie, Claudio Shiva T
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 3 ottobre 2018

abbiamo passeggiato fino al castello. ogni volta c'è un piccolo particolare o uno scorcio che attira la nostra attenzione. abbiamo accontentato i bimbi col cinema 5d imbastito in una caratteristica cantina. veramente bello e particolare.acquistare qualche quadro fatto da artisti in loco è un altro obbligo.

Data dell'esperienza: settembre 2018
Grazie, sarrabus2004
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito il 29 settembre 2018

Sovrastato del castello dei Doria, il paese è diviso dal fiume Nervia, in due borghi che sono collegati da due ponti. Il ponte medievale a schiena d’asino, è un gioiello di bellezza e una ardita costruzione realizzata nel XV secolo che, con una sola arcata di circa 33 metri attraversa il fiume.
Il secondo ponte è più moderno ed è costruito più a valle.
Sulla riva sinistra sorge il borgo medioevale, il più antico, concepito per scopi difensivi.
Le case addossate le una alle altre si elevano in altezza a causa dello scarso spazio a disposizione, mentre i vicoli ed i carruggi passano sotto di esse fino quasi alla sommità, dove sorge il semidiroccato castello.
I vicoli sono molto caratteristici, su di essi affacciano varie attività commerciali, in particolare botteghe che espongono dipinti, realizzati con varie tecniche, dei bellissimi scorci del borgo.
L’austero maniero che domina Dolceacqua, è stato realizzato in varie epoche, la fondazione risale al XII secolo, ma nei secoli suggestivi ha avuto ampliamenti e rimaneggiamenti. La famiglia Doria nel corso dei secoli lo arricchì trasformandolo in palazzo nobiliare. Nel 1744 il castello venne bombardato e gravemente danneggiato durante la guerra di successione al trono austriaco, dalle truppe franco-ispaniche, ma il colpo finale lo subì con il terremoto del 1887 che sconvolse la Liguria occidentale arrecando gravi.
Il paese conserva ancora parti delle vecchie mura, sopra le quali con il tempo sono state costruite anche abitazioni e nel XV secolo la chiesa di Sant’ Antonio abate che, in epoca barocca è stata trasformata ed arricchita con stucchi ed opere d’arte di artisti vari.
Questo magico borgo conserva intatto il suo fascino medioevale, è facilmente raggiungibile trovandosi a pochi chilometri da Ventimiglia.

Data dell'esperienza: settembre 2018
1  Grazie, Mirco P
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Visualizza più recensioni