Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Caravaggio, Pinturicchio e molto altro”

Chiesa di Santa Maria del Popolo
Prenota in anticipo
Altre info
Da 5,98 USD*
Audioguida della Basilica di Santa Maria del
Al n.59 in classifica su 2.036 Cose da fare a Roma
Certificato di Eccellenza
Recensito 14 maggio 2018 da dispositivo mobile

Due tele di Caravaggio meravigliose (la conversione di san Paolo e la crocifissione di san Pietro) più numerose pale del Pinturicchio, sculture su disegno del Bernini, etc. Una chiesa meravigliosa in una delle Piazze più belle di Roma. Da visitare.

Grazie, 5-5-2007
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (1.194)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue
Filtra

8 - 12 di 1.194 recensioni

Recensito 6 maggio 2018 da dispositivo mobile

La chiesa a cui si accede prima di giungere in piazza del popolo espone, con contributo per l’illuminazione, due opere di Caravaggio; da non perdere. La visita alla chiesa vale anche solo per questo. Inoltre da piazza del popolo è possibile raggiungere il centro di Roma a piedi percorrendo via rispetta fermarsi al sito dell’ara pacis e proseguendo fino a palazzo madama concludere la passeggiata con altri dipinti di Caravaggio all’interno della chiesa di San Luigi dei Francesi, nell’omonima piazza. Nelle vicinanze piazza Navona dove ammirare le fontane e per chi ama camminare terminare la giornata in piazza campo dei Fiori dove una statua ricorda Giordano Bruno arso sul rogo e dove riposare in uno dei ristoranti che circondano la piazza.

Grazie, cristiana2222
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 2 maggio 2018

Chiesa molto bella che contiene due caravaggio spettacolari in una stessa cappella
La Conversione di San Paolo e la Crocifissione di San Pietro non si possono perdere e poi Pinturichhio e la cappella Chigi

Grazie, Marco A
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 29 aprile 2018

Situata in Piazza del Popolo, nel centro storico di Roma, è un luogo di culto della religione cattolica. La facciata della Chiesa è rivestita di travertino ed è tripartita con 2 ordini di lesene e 2 portali. La Chiesa risale all’epoca di Papa Sisto IV ed annovera numerose opere d’arte e monumenti funebri. Da non perdere la Cappella CERASI, dedicata all’Assunta, con al suo interno 2 opere del Caravaggio. Bellissima. Ci ritornerò sicuramente. DA VISITARE!!!

4  Grazie, Fr A
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 27 aprile 2018

La chieda dedicata alla Madonna del Popolo Romano ha origini molto antiche , avvolte nella leggenda : sorse dopo l'estirpazione di un gran albero di noce da parte del pontefice Pasquale , maledetto perchè sotto di esso sarebbero state sepolte le ceneri di Nerone che aleggiava ,senza trovar pace , in questi luoghi . Dalla chiesa finanziata attraverso donazioni e prelievi forzosi presso il ceto popolare romano ,trae origine per estensione, il toponimo della piazza e della porta e, nel corso degli anni veniva affiancata da un convento,retto dagli agostiniani, completo di due chiostri ed un bel campanile quattrocentesco in laterizio culminante con un cono in cotto e quattro pinnacoli. Significativo ricordare che presso i confratelli dimorò durante il suo famoso viaggio a Roma Martin Lutero che qui maturò il rifiuto dei valori esteriori e dell'opulenza della corrotta curia vaticana elaborando le tesi della Riforma protestante.
Questo tempio dalla facciata rivestita da lastre di travertino, rappresenta una delle prime espressioni dello stile del Rinascimento (è del 1472) , lineare, ordinata ,simmetrica , alla cui realizzazione collaborarono (si trattò di una riedificazione ) il Bernini e Bramante. Ma le meraviglie della chiesa son tutte celate al suo interno, si tratta di decine di opere d'arte che ne fanno un ricchissimo scrigno .L'impressione che si prova all'ingresso è di semplicità per l'assenza di affreschi nelle volte e nelle navate , sostituiti da statue in stucco di sante ,realizzate dagli allievi del Bernini collocate sopra gli archi. Queste statue sembrano indirizzarti a focalizzare l'interesse verso la pala marmorea sull'altare maggiore che accoglie l'immagine miracolosa della Madonna del Popolo . Dietro l'altare troviamo un'altra meraviglia architettonica , il prestigioso coro ligneo realizzato dal Bramante per papa Giulio II , dalla caratteristica forma a conchiglia. Ma volendo enumerare i capolavori della pittura e della scultura della chiesa , voglio iniziare dal Pinturicchio che qui affrescò la cappella Della Rovere e diverse volte di altre cappelle per culminare con l'affresco della volta nel presbiterio , sicuramente capolavori che rappresentano il manifesto pittorico di quest'artista.
Ma scopriamo una delle due perle più preziose , la Cappella Cerasi , in cui il cardinal mecenate raccolse tre geni del tempo : Carlo Maderno per la parte architettonica, Annibale Carracci che vi realizzo la pala dell'altare centrale raffigurante " L'incoronazione della Vergine" mirabile capolavoro dell'idealismo classicheggiante caratteristico del tardo- Rinascimento che già si apre verso gli stilemi barocchi ;la volta a vela è affrescata da un allievo del Carracci , G.B: Ricci. Ma ai lati della pala d'altare si trovano due tele in cui Caravaggio cui realizza il suo naturalismo barocco , rappresentando due momenti opposti delle vite di San Pietro (la crocifissione,il martirio) e di San Paolo (la conversione) rappresentati con una drammaticità ed un realismo crudo , colti in un momento dinamico di un capovolgimento della vita in entrambi. Infatti Pietro viene dipinto, con la visone dal basso, mentre viene issato sulla croce con la testa in basso; San Paolo è colto nell'attimo successivo , con espressione di sorpresa, al suo disarcionamento che significa l'abbandono della passata vita pagana per aderire con la conversione= cambiamento radicale alla fede cristiana; appare accecato dalla novità di qualcosa che sta ancora accadendo. La prospettiva dei due dipinti realizza una visione comune, un guardare le cose da un punto di vista prima inattingibile che rovescia la visione, trovando sempre il proprio centro nel divino. Qui attraverso narrazioni diverse , il pittore rappresenta il movimento di conversione che attraversa tutta la vita dei santi, significa la sovversione e cambiamento che qui plasticamente osserviamo ,abbandono a Dio nel lasciarsi rovesciare . Qui le figure sembrano emergere dal buio, le figure dei due santi sembrano muoversi ancora sotto gli occhi dei fedeli in quell'abbassamento che intende innalzarsi , nel movimento delle braccia che si aprono ad accettare Dio.

2  Grazie, gian1063
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Conosci Chiesa di Santa Maria del Popolo? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo