Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Un punto di riferimento essenziale”

Ecomuseo delle Rocche del Roero
Al n.2 in classifica su 9 Cose da fare a Monta
Maggiori dettagli sull'attrazione
Dettagli sull'attrazione
Descrizione del proprietario: L’Ecomuseo delle Rocche del Roero è stato istituito nel 2003 dalla Regione Piemonte e lavora alla tutela e promozione dei borghi di sommità che sorgono sulla dorsale delle Rocche: paesaggi, ambiente e architettura, storia, personaggi, testimonianze della tradizione.Un museo a cielo aperto che attraversa per 32 km i boschi e le colline del Roero, seguendo la frattura naturale delle selvagge Rocche: un fenomeno di erosione geologica originatosi nel periodo del Pliocene e che ha dato vita alle voragini di sabbia compatta visibili ancora oggi. L’Ecomuseo ha attivato una rete di Sentieri naturalistici legati alle peculiarità dell’ecosistema delle Rocche, fruibili autonomamente dal pubblico.I Sentieri di Montà (Cn):SENTIERO DELL'APICOLTURA - attraverso l’habitat ideale per l’allevamento delle api, alla scoperta di antichi metodi di produzione del miele e dei “ciabòt” apiari, architetture rurali uniche in Europa. (km 3.9, 1 ora 30 min, dislivello 150 mt, difficoltà: facile)SENTIERO DEL CASTAGNO - un paradiso di contrasti, dalle colline coltivate a vigne e frutteti alle zone umide dei biotopi, attraverso castagneti storici e piloni votivi. (km 9.2, 3 ore 30 min, dislivello 180 mt, difficoltà: media)SENTIERO RELIGIOSO - seguendo le orme degli antichi pellegrinaggi dal paese al Sacro Monte costruito in cima al colle, sui resti di un tempio pagano dedicato alla dea Diana. (km 5.7, 2 ore 15 min, dislivello 170 mt, difficoltà: facile) SENTIERO DEL TARTUFO - lungo le piste ombrose dei trifolao, i cercatori del pregiato tartufo bianco delle Rocche, risalendo lungo vigne aggrappate ai terreni sabbiosi e costellate da “ciabòt” di tutte le forme. (km 4.5, 2 ore, dislivello 170 mt, difficoltà: facile)SENTIERO DEL LUPO - la via che serpeggia nell’antico bosco noto già ai tempi dei romani come “silva popularis”, lungo vallate di castagni secolari che fanno da sentinella alle borgate più isolate . (km 7, 2 ore 30 min, dislivello 140 mt, livello: facile)
Recensito 2 ottobre 2017

Ho avuto la fortuna di capitare a Montà per un corso di formazione. Ho potuto passeggiare sui sentieri di collina dove dominano la vite e il castagno, visitando le apiarie e gli antichi ciabot, ammirando le incredibili rocche, strutture geologiche tipiche di questa zona. Un vero museo naturale a cielo aperto da godere a passo d'uomo. Tutto il materiale che può servire su percorsi, attività sportive, ospitalità e attrazioni lo trovate qui. L'Ecomuseo è infatti una sorta di punto informativo turisitico completo e ricchissimo, curato dalla cortesia di Valentina.

Data dell'esperienza: settembre 2017
1  Grazie, Flavio B
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (11)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
Filtra

3 - 7 di 11 recensioni

Recensito 23 gennaio 2017

Un luogo magico in tutte le stagioni, con escursioni semplici, ma con la possibilità di passaggi maggiormente tecnici e interessanti! Merita! Consiglio di portarsi una macchina fotografica

Data dell'esperienza: gennaio 2017
2  Grazie, nero441
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 15 settembre 2016

Un favoloso paesaggio, sentieri nella natura a volte troppo naturali....Molti rifiuti ed escrementi umani abbandonati nei percosi da persone incivili.
Poca manutenzione dei sentieri.
Non sono presenti torrette per l'acqua e aree di sosta.
Bene equipaggarsi con borraccie sopratutto per periodo estivo.

Data dell'esperienza: settembre 2016
2  Grazie, alhenao
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 5 gennaio 2016

Il paesaggio è bello ed anche i percorsi, magari una cura maggiore e pulizia dei sentieri non guasterebbe. Più cartellonistica e strutture fisse(il pantano del biotipo è difficile Sto arrivando! superare a piedi). Repressione degli abbandoni di rifiuti lungo i sentieri!!!

Data dell'esperienza: gennaio 2016
1  Grazie, BezerkerM
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 9 aprile 2014 da dispositivo mobile

Primavera e voglia di state alla aria aperta,si parte per il sentiero dell apicoltura,bello,ottima preparazione per camminate in montagna!!! Buone le indicazioni,portarsi acqua perche' non ci sono fontane ne' postazioni per pic nic, noi abbiamo mangiato sotto l ombra dei noccioleti a metà percorso! Bello il castello e la chiesa di monta' e squisito il gelato a fine giornata!

4  Grazie, Alessandra B
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Ecomuseo delle Rocche del Roero hanno visto anche

Monta, Provincia di Cuneo
Monta, Provincia di Cuneo
 
Monta, Provincia di Cuneo
Monta, Provincia di Cuneo
 

Conosci Ecomuseo delle Rocche del Roero? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo