Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Salva
Il meglio delle recensioni
silenzio, parla il mekong!

silenzio, parla il mekong! il fiume è il padrone assoluto di questo posto. ella stagione delle Leggi il seguito

Recensito il 16 agosto 2018
Giovipacc
,
Torino, Italia
Spettacolo della natura

il fiume Mekong non manca mai di affascinarti e qui la natura ti coinvolge con la sua forza. Merita Leggi il seguito

Recensito il 31 maggio 2018
marinella865
,
Genova, Italia
Leggi tutte le 120 recensioni
  
Recensioni (120)
Filtra recensioni
120 risultati
Valutazione
62
40
13
2
3
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaTutte le lingue
Altre lingue
62
40
13
2
3
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtra
Aggiornamento elenco in corso…
2 - 7 di 120 recensioni
Recensito 8 maggio 2018

Il complesso prima di arrivare alle cascate è ben tenuto ed attrezzato; esposizione in una teca del tronco di un albero ,considerato sacro dagli abitanti,recuperato dopo la caduta a causa di una piena del fiume. Bella passeggiata. Si percepisce la potenza della natura

Grazie, duelune2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 3 aprile 2018

Sentite la forza dell'acqua che scorre impetuosa nel periodo delle piogge. Fa quasi impressione, ma non vorrete più allontanarvi da qui. Può essere un luogo di pace e profonda riflessione

Grazie, Veronica L
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 29 luglio 2017 da dispositivo mobile

Abbiamo visto in più punti il fiume Mekong, ampio, con corrente forte ma sempre apparentemente tranquillo.
In questo punto e durante il periodo delle piogge diventa spumeggiante e impressionante.
Da vedere!!!

Grazie, Gabriella1963
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 12 aprile 2017

Cascate o grandi rapide è uguale, sempre “pha” sono, il muro nell'acqua, classificarle è un problema occidentale, per la mistica del Laos non fa differenza, e queste sono potenti, molto potenti, non come i grandi salti sudamericani o africani, ma tra le più forti del sud est asiatico.
Belle, molto belle, noi ci siamo andati a fine marzo, che in teoria dovrebbe essere la fine della stagione secca,, il peggio del peggio, ma in realtà il fragore e la quantità d'acqua erano impressionanti.
Non nego che ho un debole per i salti, e vedere il Mekong disintegrarsi sulle rocce è uno spettacolo non indifferente.
Siamo arrivati la mattina presto da Paksè in un paio d'ore, ed abbiamo lasciato l'auto nel parcheggio ombreggiato che si trova all'ingresso, pagato il biglietto d'entrata di 55.000 Lak (6,3€) per gli stranieri e 20.000 Lak per i laotiani, non è proprio economicissimo, ma d'altronde arrivato li non mi sarei perso l'ingresso nemmeno per dieci euro, è una cosa da una volta nella vita, e poi alla fine son stato soddisfatto.
Piccolo tragitto su un trenino elettrico per arrivare al belvedere e poi da li si può scendere tra le rocce per entrare in contatto con il fiume che ribolle. Se quello che ho visto io era al minimo della sua forza nella stagione secca, diventa inimmaginabile durante la stagione delle piogge.
Uscendo poi ci siamo fermati per un'offerta e una preghiera (non io) davanti al pavillion che ospita il manikhoth, che sarebbe ciò che resta di un vecchio albero che si trovava nel bel mezzo della cascata e che la piena del 2013 ha quasi inghiottito, hanno fatto un'operazione con elicotteri per recuperarlo, la gente del luogo lo ritiene sacro, il mito dell'albero a tre braccia prende origine da un antico testo sanscrito, che gli riconosceva dei poteri magici, mangiare il primo frutto rivolto a oriente dava l'eterna giovinezza, mangiarne quello nato al centro rivolto a sud prometteva il potere, mangiare il frutto del ramo occidentale era malasorte e chi lo mangiava si trasformava in scimmia.
Visita consigliatissima, per me imperdibile nel Laos meridionale.

Grazie, raidon2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 27 gennaio 2017 da dispositivo mobile

Incredibile come la forza della natura possa essere travolgente....e qui.lo si respira fortemente....

Grazie, claudia s
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Visualizza più recensioni