Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

paura del traghetto ( non ridete.... )

torino
Contributore livello
730 post
25 recensioni
Salva argomento
paura del traghetto ( non ridete.... )

Ad agosto mi piacerebbe andare 2 settimane in ogliastra. Bene, fin qui tutto ok. spiagge candide, mare cristallino, natura incontaminata. Cosa volere di piu' ?

Pero', l'unica cosa che mi frena è la paura del traghetto. Lo so che è assurdo....specie da parte di chi non si fa il minimo problema di fare 12 ore di volo per andare a Cuba o Santo Domingo.

In effetti, la cosa che mi terrorizza ( si, vero ) è la paura del mare grosso. E l'idea di passare 11 ore su una nave in balia delle correnti al chiuso di una cabina mi mette l'ansia.

Ho ancora negli occhi le facce spaventate delle persone che, tanti anni fa, fecero una crociera insieme ai miei genitori incontrando un mare forza 10 dalla Tunisia alla Francia, passando per la Corsica. All'arrivo a Genova erano verdi dalla paura....

E a questo si aggiunge la tragedia della Costa Concordia.

C'è qualcuno che a questo punto ha voglia di tranquillizzarmi, raccontandomi le sue esperienze di navigazione ?

Già mi vedo a fare la traversata imbottita di ansiolitici....

Grazie

9 risposte su questo argomento
Italia
Esperto locale
di Spagna, Valencia, Malaga, Tenerife, El Hierro, La Gomera, Viaggiare in treno, Siviglia
Contributore livello
28.041 post
314 recensioni
Salva risposta
1. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

Al tuo posto più che avere paura del mal di mare prendendo il traghetto per la Sardegna avrei paura di spendere troppo, dati i prezzi nelle ultime estati. Il problema lo risolverai molto semplicemente arrivando in Sardegna in aereo: se prenoti con un buon anticipo trovi buone tariffe. Con Ryanair raggiungi Cagliari da Cuneo e poi con auto a noleggio raggiungi l'Ogliastra.

torino
Contributore livello
730 post
25 recensioni
Salva risposta
2. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

ma che risposta è ? a parte che Ryan air non è piu' ne cosi conveniente ne cosi affidabile, ma poi, avendo l'auto a gpl mi conviene di sicuro di piu' il traghetto che pagare 3 voli aerei piu' l'auto a noleggio. E non ho mai detto di aver paura di soffrire il mal di mare

Italia
Esperto locale
di Spagna, Valencia, Malaga, Tenerife, El Hierro, La Gomera, Viaggiare in treno, Siviglia
Contributore livello
28.041 post
314 recensioni
Salva risposta
3. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

Scusami se ti ho offeso scrivendo che soffri il mal di mare (non è una malattia infettiva!!!) ma ti ho proposto la soluzione che seguono tutte le persone che temono di salire su un traghetto e te l'ho proposto proprio perché i traghetti per la Sardegna non sono a buon mercato: se acquisti adesso il biglietto aereo per tre persone e prenoti l'auto è molto probabile che risparmi. Se poi non ti piacciono le risposte degli utenti tripadvisor puoi anche evitare di rispondere in maniera così sgarbata: forse i tuoi problemi sono di altro genere.

Cagliari, Italia
Esperto locale
di Sardegna
Contributore livello
10.563 post
134 recensioni
Salva risposta
4. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

ciao rinatoxx :D

hai provato a prendere in considerazione il viaggio in diurna?? almeno non stai chiusa in cabina e te la godi tipo crociera sul ponte....è un'idea no?

cmq, tranquillizzati, le "nostre" navi sono inaffondabili......non conviene all'armatore che ci dissangua con i prezzi!! ahahhahahah al max, tarderà un pochino, ma con la diurna, ripeto, secondo me, al max è un po' più palloso, ma almeno stai all'aria!!

ah, un'altra cosa....non credo che passerai da bonifacio, dove le acque sono un po' più nervosette, ma poi, in agosto....c'è la calma dei monsoni.....al max il maestrale vi fa arrivare prima! ;)

su...tranquilla.....pensa alle bellezze che vedrai, portati un mazzo di carte, un libro, un po' di enigmistica....e il gioco è fatto! :D

facci sapere!

buon viaggio :-)

patry64

Modificato: 12 febbraio 2013, 16:21
la spezia
Contributore livello
2.235 post
16 recensioni
Salva risposta
5. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

Ciao,

sono dieci anni che vado in Sardegna in traghetto (soltanto l'anno scorso ho viaggiato in aereo, ma non per mia scelta).

Patry ha ragione: fai il viaggio in diurna. Anch'io l'ho sempre scelto perchè, soffrendo di claustrofobia, non mi chiuderei mai in una cabina. E' vero, è noioso ma leggendo un libro, ascoltando musica, chiacchierando ti passa.

In dieci anni, poi, ho incontrato mare grosso solo una volta, la prima, tanto che quasi quasi preferivo rientrare in aereo...

Non ti perdere l'Ogliastra solo per il viaggio: vedrai che il piccolo sforzo che farai per arrivarci, ti ripagherà!

Khartoum, Sudan
Esperto locale
di Torino, Provincia di Torino, Tunisia, Polonia
Contributore livello
2.390 post
482 recensioni
Salva risposta
6. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

Beh, se ci pensi, è una fobia da eliminare perchè ammetti tu stessa di non avere problemi a stare 12 ore su aereo in balia delle corrente e al chiuso di una cabina! :-)

La tragedia della Costa Concordia fu un incidente con errore umano, non riguarda mica le condizioni del mare! E poi, io la Concordia l'ho presa, delle navi del genere il mare lo dominano, anche se in alcuni casi dondolano alla grande...

Innanzitutto potresti effettivamente viaggiare di giorno, quando non avresti dei meccanismi inconsci di genesi della paura, si spera. In ogni caso non sei obbligata a viaggiare in cabina, ma puoi tranquillamente prenotare delle poltrone, risparmiando, e, in ogni caso, utilizzare gli spazi comuni della nave.

Ho fatto Genova-Porto Torres con Moby (settembre). L'andata di giorno, navigazione impeccabile, bella giornata, passata tutta negli spazi aperti della nave. Ritorno di notte, moderato rollio, niente di che.

Non ho mai sentito nessuno "costretto" a prendere ansiolitici per un viaggio in nave. Antiemetici sì, ma ansiolitici solo per altri problemi.

Dai, convinciti!!

PS

Concordo xyzeta, per la paura di essere spennati, che, più che paura, è tragica constatazione!

Italia
Esperto locale
di Spagna, Valencia, Malaga, Tenerife, El Hierro, La Gomera, Viaggiare in treno, Siviglia
Contributore livello
28.041 post
314 recensioni
Salva risposta
7. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

@rinatoxx

Accertati che la compagnia di navigazione che scegli accetti di imbarcare auto alimentate a gpl

Genova, Italia
Contributore livello
2 post
1 recensione
Salva risposta
8. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

Ciao rinatoxx,

concordo con tutti: se riesci fai il viaggio in diurna! E in ogni caso non prendere la nave Genova - Arbatax: normalmente il viaggio dura 14 ore minimo. Prendi invece un traghetto per Olbia, e da lì con la macchina in 2 ore e mezzo sei in Ogliastra, oppure un Genova - Porto Torres (sempre a 2 ore e mezzo dall'Ogliastra) che dura 10 ore ma purtroppo è in notturna.

Per la parte delle esperienze personali io sono sempre stato fortunato: avendo l casa in Ogliastra ogni anno prendo minimo 4 volte la nave, e non mi è mai successo nulla. Sarà che non soffro di mal di mare ma a me aiuta molto quando sto 10 ore su una nave girare per tutti i ponti, stare a guardare le persone ecc ecc :))

Emilia
Contributore livello
6 post
4 recensioni
Salva risposta
9. Re: paura del traghetto ( non ridete.... )

Ciao,

Ad aver una fobia non ce niente di male,bisogna combatterla,non e obligatorio chiudersi in cabina,puoi stare sul ponte sotto le stelle, puoi prendere una cabina con oblo a me e' servito, anche se non si vede nulla tranquillizza.

Comunque salito a livorno a mezzanotte,entrato in cabina subito un po di chiacchere con moglie e figlio dormito e alle sei sveglia e' stato velocissimo,alle prime luci si vedeva olbia,la SARDEGNA sono I CARAIBI ITALIANI,non prenderai piu l'aereo per cuba....

Paolo

Rispondi a: paura del traghetto ( non ridete.... )
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Bari Sardo.