Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Milano, Italia
Esperto locale
di New York City, Great Exuma
Contributore livello
14.210 post
51 recensioni
37 voti utili
Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

A fronte della chiusura del precedente topic sull'argomento ne apro uno nuovo anche in considerazione dell'elevato interesse generale.

Quando si parte per una vacanza negli USA stipulare un’assicurazione sanitaria non è un obbligo ma è fortemente consigliato.

Almeno per il momento infatti negli Stati Uniti non c’è un sistema sanitario simile a quello europeo per cui è bene essere coperti da un’assicurazione che garantisca dei buoni massimali, dal momento che le spese per assistenza medica, anche in caso di un piccolo infortunio possono essere estremamente elevate.

Orientarsi nel ginepraio delle assicurazioni non è semplice dal momento che esistono tante assicurazioni; tutte sembrano buone finché non ne devi usufruire ma molte, se non tutte, rischiano di arrecarti qualche mal di pancia quando ne hai effettivamente bisogno, anche se ti attieni scrupolosamente alle procedure da seguire in fase di accesso alle prestazioni e di attivazione della richiesta di rimborso.

Non ve ne consiglierò una piuttosto che un’altra dal momento che non ho avuto modo di attivarne un numero sufficiente da poterle effettivamente paragonare ma soprattutto, fino ad oggi, fortunatamente, non ho avuto necessità di prestazioni mediche durante i miei viaggi USA (anche se una volta ci sono andata molto vicina) e non ho pertanto diretta esperienza sull’efficienza delle modalità di intervento e delle pratiche di rimborso.

Mi limito perciò a riassumere una serie di considerazioni/raccomandazioni che valgono in generale:

1) in linea generale per gli USA è bene orientarsi verso una polizza che preveda massimale illimitato o superiore ai 5 milioni di $ e pagamento diretto delle spese mediche in caso di ricovero e possibilmente con Call center in lingua italiana (tipo ad es. Columbus o Viaggisicuri ma ve ne sono molte altre).

Da considerare, in fase di acquisto, anche l’opzione di l'azzeramento delle franchigie (generalmente attuabile con un lieve sovrapprezzo).

E' necessario armarsi di pazienza e confrontare condizioni e prezzi tenendo presente i suggerimenti dati qui sopra.

2) Tutte le assicurazioni prevedono delle esclusioni e poche coprono le patologie legate a malattie pregresse. La maggior parte delle polizze infatti (con l’eccezione ad esempio della polizza Globy Rosso di Allianz) non prevede il pagamento delle spese mediche derivanti da condizioni preesistenti. Questo significa che se in viaggio capita un evento, che è conseguenza di una malattia già esistente al momento della stipula del viaggio, tale evento non è coperto.

3) Fondamentale, in caso di evento, attenersi scrupolosamente alle modalità di comunicazione e di attivazione dell'intervento.

E ora una considerazione del tutto personale:

In rete non troverete nessuna assicurazione senza pareri negativi.

Ho letto pagine e pagine di siti web su tutte le assicurazioni viaggio e ovviamente è chiaro che chi non ne ha avuto bisogno (nel senso che non ha dovuto fare domanda di rimborso) non può dare un parere e chi lo dà molto più frequentemente è colui che ha avuto lungaggini o difficoltà nel rimborso. Col risultato che le opinioni negative sono la maggioranza.

Ho scambiato opinioni con tanti più 'esperti' di me e tutti mi hanno detto: quando si tratta di rimborsare sono tutte uguali perciò orientati su quelle che offrono i massimali più alti e garantiscono il pagamento diretto delle spese mediche in caso di ricovero.

Per quanto riguarda invece la polizza annullamento viaggio salvo rare eccezioni, va stipulata contestualmente all’acquisto del viaggio o entro una data limite rispetto alla data di partenza.

In genere in caso di mancata partenza per malattia o per altri impedimenti, sono previste delle penali, tanto più care quanto minore è il preavviso. La polizza annullamento viaggio interviene nel caso in cui tu sia costretto ad annullare la partenza per via di un imprevisto, che non fosse prevedibile in fase di prenotazione e pagamento del soggiorno.

La polizza annullamento copre i casi di malattie gravi e infortuni dell’assicurato, di un familiare stretto o del compagno di viaggio, perdita del lavoro, furto di documenti, furto con scasso all’abitazione principale, convocazione in qualità di giurato o testimone, convocazione in servizio a seguito di emergenza se fate parte delle Forze dell’Ordine o della Polizia o calamità naturali che impediscano il raggiungimento della meta prescelta.

Ovviamente le cause che hanno generato l’evento devono essersi presentate successivamente alla stipula.

Anche in questo caso è necessario leggere attentamente il fascicolo informativo ove sono riportate le condizioni previste e i casi di esclusione.

Di recente sono nate alcune polizze cosiddette ‘all-risk’, che rimborsano le penali per mancata partenza per qualsiasi motivo documentabile, inclusa la cancellazione conseguente ad atti terroristici nel luogo di destinazione.

Da ultimo nessuna assicurazione vi rimborserà se avete acquistato la polizza oltre la data limite prevista per la stipula, se avete commesso una qualche negligenza nel procurarvi i documenti necessari per il viaggio (tipo rinnovo passaporto) o un qualche errore nella fase di prenotazione del viaggio, se semplicemente… avete cambiato idea e per qualunque altro evento non documentabile.

52 risposte su questo argomento
Italia
Esperto locale
di New York City
Contributore livello
4.400 post
80 recensioni
60 voti utili
1. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Grazie Vale!.

Milano, Italia
Esperto locale
di New York City, Great Exuma
Contributore livello
14.210 post
51 recensioni
37 voti utili
2. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Di nulla caro Guitek. Mi pareva brutto rimandare ogni volta al topic chiuso.

Ovviamente se ho scritto delle inesattezze e chiunque ritenga utile integrare è il benvenuto.

Modificato: 14 dicembre 2017, 13:38
parma
Contributore livello
45 post
9 recensioni
4 voti utili
3. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Ciao Vale,

grazie per le dritte.

Ma l' assicurazione per annullamento è obbligatoria?

La sanitaria la faccio sicuramente ma quella di annullamento, nonostante io abbia già prenotato il volo, non so se farla.

Grazie mille!

Susanna

Milano, Italia
Esperto locale
di New York City, Great Exuma
Contributore livello
14.210 post
51 recensioni
37 voti utili
4. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Nulla è obbligatorio.

Dipende dalla tua propensione al rischio.

Se sei abbastanza confidente che non annullerai puoi tranquillamente non farla.

Anche l'assicurazione sanitaria non è obbligatoria ma visti gli stratosferici costi USA anche per una semplice visita ambulatoriale è fortemente consigliata.

Torino, Italia
Esperto locale
di Crociere, Sicilia
Contributore livello
4.802 post
168 recensioni
120 voti utili
5. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Forse questa osservazione farà un po' ridere, e spero di non essere O.T., ma per quanto riguarda le polizze sanitarie, attenzione...ai denti!

Quasi tutte le compagnie rimborsano solo una quota minima per spese odontoiatriche (per es. Europe assistance fino a 100€ e stop...), e negli Usa/Canada con quella cifra non vi fanno nemmeno sedere in sala d'aspetto, quindi prima di partire...incrociate le dita o passate dal dentista per un check up!

Qui riporto la mia disavventura, per fortuna a lieto fine...

https://www.tripadvisor.it/ShowTopic-g153339…

Roma, Italia
Esperto locale
di Great Exuma, California
Contributore livello
5.240 post
212 recensioni
257 voti utili
6. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Ciao Gabi,

no, non fa affatto ridere! E' un'informazione importantissima, non solo per le prestazioni odontoiatriche, ma per tutto. In Usa, diversamente da quanto si crede, non danno farmaci senza prescrizione medica (a parte aspirine o antidolorifici banali) per cui, se si ha necessità anche di un antibiotico, bisogna andare a farselo prescrivere. La differenza di prezzo tra la Walk in Clinic e l'ER è notevole (intorno ad 1/5), per cui anche io do questi suggerimenti:

-portare antibiotico a largo spettro dall'Italia (nella confezione originale)

-in caso di necessità di ricetta o semplice visita , non andare al Pronto Soccorso (ER) ma in una Walk in Clinic. Se ne trovano a centinaia, basta cercare sul web.

Roma, Italia
Esperto locale
di Great Exuma, California
Contributore livello
5.240 post
212 recensioni
257 voti utili
7. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Tra l'altro è bene sapere che in USA, esiste anche questo filone di sanità a prezzi abbordabilissimi. Certo si può utilizzare solo per visite generiche o specialistiche e non per ricoveri che richiedano interventi chirurgici, ma sono valide e dignitose. Io, personalmente, le ho utilizzate per visite di routine.

Torino, Italia
Esperto locale
di Crociere, Sicilia
Contributore livello
4.802 post
168 recensioni
120 voti utili
8. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Esatto @ricciola, è la stesso tipo di struttura che mi ha risolto il problema di cui parlavo sopra...tra l'altro gentilissimi, organizzati, ambulatorio molto pulito, prezzi onesti (75$ per la visita con prescrizione di antibiotico).

Sperando di non averne più bisogno... ;-)

Roma, Italia
Esperto locale
di Great Exuma, California
Contributore livello
5.240 post
212 recensioni
257 voti utili
9. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Speriamo Gabi...

Il prezzo di una visita ambulatoriale con prescrizione di farmaco, è mediamente quello che hai pagato tu, e comunque la cifra si aggira tra 50 e 150$.

Asti, Italia
Esperto locale
di Florida, Trasporto aereo
Contributore livello
3.653 post
253 recensioni
322 voti utili
10. Re: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA

Sempre sul tema delle walk-in clinics, sempre più spesso si trovano anche all'interno delle farmacie CVS, che si trovano praticamente ovunque negli USA

Rispondi a: Stipulare un'assicurazione per un viaggio in USA
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su New York City.