Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Val di Susa 3 giorni cosa non perdere?

roma
Contributore livello
156 post
6 recensioni
Salva argomento
Val di Susa 3 giorni cosa non perdere?

È i paesaggi più belli?!?!

2 risposte su questo argomento
Torino, Italia
Esperto locale
di Torino, Provincia di Torino, Tunisia, Polonia
Contributore livello
4.073 post
665 recensioni
Salva risposta
1. Re: Val di Susa 3 giorni cosa non perdere?

https://www.valdisusaturismo.it/

Torino, Italia
Contributore livello
575 post
29 recensioni
Salva risposta
2. Re: Val di Susa 3 giorni cosa non perdere?

Copio e incollo una risposta che avevo già dato a un utente questa estate. Ovviamente quel programma era per 7 giorni, voi dovrete selezionare molto ma almeno avrai l'imbarazzo della scelta.

Ciao, da Sestriere sei in ottima posizione per le più belle escursioni in Alta Valle di Susa e in Val Chisone.

Innanzitutto ti consiglio le tre passeggiate nelle tre valli parallele che costituiscono di fatto un grosso parco naturale a brevissima distanza dalla vostra base: la Val Troncea, con partenza da Pragelato, la Valle Argentera, con partenza da Sauze di Cesana, e la Val Thuras, con partenza da Cesana. Sono tutte e tre valli davvero belle e attraversate da strade sterrate nel fondovalle che portano molto dolcemente alla testata, Troncea e Argentera attraversando anche fitti boschi di larice, Thuras costellata di ampissimi prati ad alpeggio. Puoi dedicare una giornata intera ad ognuna o anche fare delle traversate fra l'una e l'altra, un po' più impegnativo ma niente di drammatico.

Quella che secondo me è la più bella escursione della zona parte da poco oltre Bardonecchia, nella splendida Valle Stretta, una piccola valle dolomitica al confine con la Francia: dal parcheggio di fondovalle puoi o seguire la comoda pista fino al Gran Serù e il Thabor (lunghissima) oppure salire al Colle di Thures, col suo lago, in un'oretta, e poi in un'altra ora è mezza salire la Guglia Rossa da dove hai un panorama spettacolare sulla conca di Bardonecchia, Nevache e Briancon e sopratutto i 4000 francesi del Massiccio does Ecrins. Il tutto attraversando prati bellissimi fra guglie di calcare spettacolari.

Sempre da Bardonecchia puoi scendere in Francia da Colle della Scala (che è già un posto bellissimo per i picnic), prendere a destra dopo Nevache e passeggiare in uno dei rifugi o sentieri della Vallee de la Clarée.

Ancora sopra Bardonecchia, oltre la frazione Rochemolles, si aprono tre valloni molto belli da esplorare: io ti suggerisco quello del Sommelier che ha una strada sterrata aperta al traffico che giunge a quota 3000, ma da fare col 4x4, e il Vallone di Valfredda, che parte sopra Mochequite ed ha un paesaggio pressoché lunare.

Da Cesana e Claviere puoi salire verso i Monti della Luna, verso il rifugio Capanna Mautino, il Lago Nero e il Lago dei Sette Colori.

Una passeggiata semplice e stupenda in mezzo alla più bella foresta della zona la puoi fare all'interno del parco del Gran Bosco di Salbertrand, con partenza o da Sauze d'Oulx, o da Salbertrand, oppure, più lunga, entrandovi dalla strada militare dell'Assietta che da Sestriere corre tutta a mezza costa con un panorama spettacolare fino ad arrivare dopo quasi 30 km poco sotto il Colle delle Finestre.

A Fenestrelle, 20 km da Sestriere, potete fare la visita/escursione alla più grande fortezza d'Europa, il Forte di Fenestrelle appunto, dove una guida vi porterà per tutto il giorno a esplorare questa incredibile opera militare settecentesca (occorre prenotare però).

Come paesi, Sestriere è decisamente poco interessante per essere in montagna, ma basta spostarsi di poco per trovare paesini e borgate dall'aspetto assolutamente autentico: a Cesana sono molto belli il centro storico e le borgate di Bousson, Rollieres e Fenils, a Sauze d'Oulx consiglio Jouvenceaux, a Bardonecchia Melezet, Les Arnaud e Rochemolles.

Se poi avete volta di arte e cultura, le Abbazie di Novalesa e Sant'Antonio di Ranverso, il centro storico romano di Susa, quello medievale di Avigliana e la meravigliosa Sacra di San Michele sono a meno di un'ora d'auto dalla vostra base.

Infine, se non ci siete mai stati, almeno una mezza giornata a Torino vi consiglio caldamente di farvela. ;)

Buona vacanza!

Rispondi a: Val di Susa 3 giorni cosa non perdere?
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Valle di Susa.