Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

sette giorni nelle langhe

italia
Contributore livello
92 post
91 recensioni
sette giorni nelle langhe

Buongiorno, nella seconda metà di agosto vorrei fare un giro in auto in zona Langhe roero.

Avrei scelto come base Guarene.

Chiedo agli esperti quali sono le cose imperdibili?

Va bene solo guarene come base di partenza per le escursioni?

Grazie a tutti!!

15 risposte su questo argomento
Torino, Italia
Contributore livello
588 post
29 recensioni
1. Re: sette giorni nelle langhe

7 giorni non saprei forse nemmeno io come riempirli. Sicuramente devi allargarti all'intera zona collinare, compresi Monferrato e Roero, altrimenti se resti solo in Langa dopo i primi 3 giorni avrai molto probabilmente esaurito le attrazioni.

Guarene è in buona posizione perché è comodo sia per la zona principale della Langa del Barolo, sia per la zona monferrina di Nizza e Costigliole, poco distante; in più, facendo parte del territorio del Roero, è vicino anche ai suoi paesini più interessanti. Infine è anche un borgo piuttosto carino, dominato dall'imponente castello col suo hotel iper-esclusivo.

Come zone, be', ripeto, in 7 giorni hai veramente l'imbarazzo della scelta. Sicuramente la zona più pregiata del Barolo, fra l'omonimo comune, La Morra e la sua balconata con vista imperdibile (forse adesso la stanno ristrutturando), i castelli di Grinzane e Serralunga, entrambi bellissimi e visitabili, il paesino arroccato di Monforte con il suo curiosissimo auditorium a cielo aperto in punta al centro abitato, ma anche Dogliani e soprattutto l'adorabile Neive, vicino a Barbaresco.

Fuori da questa zona più famosa puoi inoltrarti la le colline roerine, sempre coltivate a vite e nocciola ma più boscose e selvagge, caratterizzate dall'erosione del Tanaro che conferisce un aspetto "a calanchi", con canaloni profondamente scavati nella terra. Molto carino e con bella vista il paesino di Castellinaldo (oltre che ovviamente Guarene, dove alloggeresti) e se è aperto, il castello di Monticello. In questa zona è anche presente una delle panchine giganti installate sopra una delle colline, e si può fare una breve escursione al Torion di Vezza d'Alba, da dove si gode di un bellissimo panorama (occhio al caldo in questo periodo). A brevissima distanza da Guarene di visitabile c'è anche il Castello di Govone, che è una delle Residenze Sabaude facente parte del sito seriale UNESCO (secondo me la meno interessante del gruppo, ma comunque molto meritevole).

Verso il Monferrato mi spingerei sicuramente nella zona di Acqui Terme, che è una cittadina decisamente carina con le sue sorgenti termali bollenti proprio in centro paese. Belle e panoramiche le strade che vi portano passando dalle parti di San Marzano Oliveto, Nizza Monferrato o Castagnole Lanze. A Canelli, sempre in zona, terra dell'Asti Spumante, ci sono da visitare le originali Cattedrali Sotterranee dove venivano conservate le botti di vino.

Nel caso volessi spingerti in zone più distanti (ma in una settimana il tempo ci sarebbe eccome), potresti puntare su tre direttrici: una che supera la Langa del Barolo e arriva in Alta Langa, verso la bellissima cittadina di Mondovì, con i suoi due borghi storici sopraelevati e il Belvedere, e il magnifico Santuario di Vicoforte con la sua cupola mozzafiato; un'altra verso lo stupendo Monferrato Casalese, che superata Asti punta in direzione di Casale Monferrato (cittadina consigliatissima) in un percorso fatto di colline morbidissime e paesini come Lu e Vignale, nella zona dove si trova anche il Sacro Monte di Crea (UNESCO anch'esso); un'altra ancora verso l'Alto Monferrato nella zona di Ovada e Novi, verso i confini con la Liguria, e soprattutto l'imponente forte di Gavi.

Ci sono anche due meravigliose abbazie un po' fuori rotta ma raggiungibili senza eccessivo sforzo dal centro delle Langhe: una è l'Abbazia di Vezzolano, nel Monferrato Astigiano, immersa fra colline boscose ancora come nel Medioevo e con forse l'unico tramezzo scolpito medievale rimasto in Italia, una cosa stupefacente; l'altra è l'Abbazia di Staffarda, un quasi millenario complesso cistercense nella pianura saluzzese rimasto quasi inalterato dall'epoca (nella zona di Saluzzo vi sarebbero poi innumerevoli attrazioni medievali tra castelli e chiese, ma mi sa che ci vorrebbe un'altra vacanza :D).

Infine, consiglierei di non trascurare un giro nelle due "capitali" della zona langarola-monferrina, ovvero Alba e Asti, entrambe molto vicine e con centri storici ricchi di opere pregevoli da visitare.

Buona vacanza!

Milano
Esperto locale
di New York City, Great Exuma
Contributore livello
13.332 post
48 recensioni
2. Re: sette giorni nelle langhe

Nulla da aggiungere agli esaustivi suggerimenti di Bruno.

A proposito delle panchine giganti (che troverai disseminate in vari punti panoramici delle Lamghe; per individuarle basta digitare panchine giganti su google maps) ti segnalo la panchina gigante viola di Farigliano (appena a sud di Dogliani) in posizione panoramica in mezzo a una vigna.

Torino, Italia
Contributore livello
588 post
29 recensioni
3. Re: sette giorni nelle langhe

Aggiungo solo un consiglio generale che vale per chiunque visiti queste zone, anche solo per un giorno: il bello di questi posti è il paesaggio, da scoprire piano piano viaggiando su strade secondarie e possibilmente lontani da quelle principali (soprattutto autostrade), passando letteralmente in mezzo alle vigne, salendo e scendendo dalle colline, saltando fra un castello e l'altro... Sembrerà spesso di stare dentro un dipinto. Quindi non soffermatevi troppo a lungo sui borghi (che tra l'altro sono tutti molto piccoli, per quanto belli, qualche centinaio di abitanti al massimo, non aspettatevi una San Gimignano o Assisi, per dire) e godetevi la magnifica campagna!

italia
Contributore livello
92 post
91 recensioni
4. Re: sette giorni nelle langhe

Grazie per i consigli davvero esaurienti. Chiedo, dato che il tempo è molto potrei fare una puntata in val di Susa? È molto distante?

Torino, Italia
Contributore livello
588 post
29 recensioni
5. Re: sette giorni nelle langhe

Ci va tra un'ora e mezza e due a seconda di dove vuoi andare, se bassa o alta valle, quindi è perfettamente fattibile in giornata.

Ma hai obiettivi naturalistici o architettonici? C'è tanta roba anche lì.

Torino, Italia
Esperto locale
di Torino, Provincia di Torino, Tunisia, Polonia
Contributore livello
4.110 post
670 recensioni
6. Re: sette giorni nelle langhe

Ciao magmar

Bruno è stato una miniera d'informazioni, di fatto una settimana riesci a riempirla unendo i centri maggiori ai paesini e le strade tra le colline che li collegano. Trovi altri spunti nel forum "Langhe e Roero".

Val di Susa cosa hai mente? Susa stessa o qualche sito particolare (ad esempio la Sacra di San Michele o la Precettoria di Ranverso...)?

Distante no, di fatto in poco più di 1 h sei già in zona (di più se sali).

Posto che di roba da vedere ce n'è, se vuoi spostarti del tutto, puoi andare nel territorio tra Racconigi e Saluzzo, dove hai anche qui molteplici possibilità, dove la descrizione di Bruno si è interrotta: castelli a Racconigi, Manta e Lagnasco, l'oasi LIPU a Racconigi, l'Abbazia di Staffarda, la cittadina di Saluzzo...

Torino, Italia
Contributore livello
588 post
29 recensioni
7. Re: sette giorni nelle langhe

Esatto, Saluzzo l'ho interrotta perché già il Saluzzese da solo è capace di riempire 3 giorni (di cui uno solo nella cittadina che è un gioiello), quindi non mi sembrava il caso di aggiungere troppa carne al fuoco.

Stesso discorso però vale per la Valsusa, dove tra San Michele, Sant'Antonio di Ranverso, Novalesa, i centri storici di Avigliiana e Susa ce n'è per almeno un weekend. Se poi parliamo di escursioni, be', lì davvero non finiamo più, quindi dovremmo sapere qual è il target per dare un'indicazione precisa.

italia
Contributore livello
92 post
91 recensioni
8. Re: sette giorni nelle langhe

Grazie ancora degli ottimi consigli. In val di Susa vorrei visitare la sacra di San Michele ho visto un servizio in tv poco tempo fa.mi piacciono molto castelli ed abbazie

Torino, Italia
Contributore livello
588 post
29 recensioni
9. Re: sette giorni nelle langhe

Allora è comodo e basta anche meno di un'ora e mezza, da Guarene vai a prendere la tangenziale di Torino a Santena ed esci ad Avigliana, poi sali sul monte e arrivi al parcheggio.

Controlla sul loro sito se in quel periodo fanno una visita guidata notturna (ce ne sono circa un paio al mese) perché posso assicurare che è un'esperienza SPETTACOLARE!

Torino, Italia
Esperto locale
di Torino, Provincia di Torino, Tunisia, Polonia
Contributore livello
4.110 post
670 recensioni
10. Re: sette giorni nelle langhe

Se hai la passione per castelli, residenze reali e abbazie, a metà strada se fai la SR29 prima di portarti a ovest di Torino puoi fermarti alla Reggia di Stupinigi, che è qualcosa di diverso rispetto ai castelli che puoi aver visitato nelle Langhe.

Un luogo che non credo sia stato menzionato è la bellissima piazza Vittorio Emanuele a Pollenzo (con l'imponente torrione e San Vittore).

Rispondi a: sette giorni nelle langhe
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Langhe e Roero.