Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Anzio, Italia
Contributore livello
31 post
14 recensioni
2 voti utili
Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Ciao a tutti,

chiedo di nuovo il vostro aiuto per consigliarmi qualche esperienza autentica per arricchire il nostro viaggio in Giappone (siamo una coppia e viaggeremo dal 26 marzo al 5 aprile, con base Tokyo e Kyoto).

Parlo di incontri di sumo, cerimonie del tè, corsi di cucina, anche onsen pubblici eventualmente, in modo da non limitarci solo ed esclusivamente a girare per le città correndo da una parte all'altra.

Grazie!

18 risposte su questo argomento
Mandello del Lario
Esperto locale
di Giappone
Contributore livello
1.352 post
50 recensioni
27 voti utili
1. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Ciao, per il sumo purtroppo non sarete presenti nei giorni di torneo (quello di marzo si conclude il 24). La cerimonia del tè invece potete provarla in diversi grandi hotel internazionali, come Imperial Hotel a Tokyo, o nelle case da té di Kyoto come quelle di Camellia (https://www.tea-kyoto.com/ ). Alcuni negozi di noleggio kimono organizzano anche la cerimonia, ma in quel caso non so quanto sia ben fatta.

Per le onsen, a Tokyo è famoso il complesso Oedo Onsen Monogatari a Odaiba, mentre un po' meno conosciuto ma altrettanto bello è Niwa no Yu a Nerima. Se avete intenzione di andare a Nikko potreste optare per una notte di relax nella vicina Kinugawa, famosa proprio per le sue onsen.

In aeroporto e negli uffici di informazioni turistiche si trovano depliant per corsi di cucina in inglese, io a novembre ne ho trovati diversi. Anche Airbnb propone le sue "esperienze", basta inserire la città e le date interessate e si trovano diverse proposte. Una che prima o poi penso proverò è il tour di pasticcerie =)

Anzio, Italia
Contributore livello
31 post
14 recensioni
2 voti utili
2. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Peccato, quella che mi interessava di più era proprio il sumo :( deduco che non trovo tornei da nessuna parte, giusto?

Mi rifarò con la cerimonia del tè! Sai se ci sono case da tè anche a Tokyo? Essendo la mia prima volta in Giappone ho suddiviso la vacanza dedicando un giorno in più alla capitale e vorrei evitare di togliere altro tempo a Kyoto (dove in realtà avevo adocchiato un bellissimo corso di cucina, ma della durata di 4 ore)...

In ogni caso dopo controllo anche Airbnb, grazie del suggerimento.

Mandello del Lario
Esperto locale
di Giappone
Contributore livello
1.352 post
50 recensioni
27 voti utili
3. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Le case da tè più belle che mi vengono in mente a Tokyo sono quelle all'interno del giardino del Nezu Institute of Fine Arts, un piccolo pezzo d'arte in sé. So che vengono usate per la cerimonia del tè ma non ho mai provato a interessarmi per un appuntamento. Nel sito chiedono di chiamare l'istituto, potreste chiedere il favore alla reception del vostro albergo: http://www.nezu-muse.or.jp/en/guide/faq.html

Alcuni giardini sono dotati di case da tè, come i bellissimi Hamarikyu Gardens, ma il tè viene servito senza il rituale.

Anzio, Italia
Contributore livello
31 post
14 recensioni
2 voti utili
4. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Magari provo a chiedere già da ora al mio hotel se riesce a farmi avere qualche informazione in più (anche sui costi) di questo istituto. Ho controllato, invece, la casa da tè Camellia a Kyoto e per la cerimonia riservata è già sold out per le date che mi interessano, resta come unica opzione la cerimonia di gruppo.

Grazie mille!

Milano, Italia
Contributore livello
1.062 post
57 recensioni
13 voti utili
5. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

non conoscendo chi ha scritto metto le mani avanti; ma siete sicuri di voler partecipare alla cerimonia del te o a una sessione di sumo? sapete di cosa si tratta? Magari e' tutta la vita che studiate le culture orientali, ma ho in mente la scena grottesca di occidentali che giravano per piccoli paesi giapponesi vestiti con kimoni a noleggio, scimmiottando una realta', che fa parte della cultura dei giapponesi, ma che e' scomparsa da decenni. L'idea poi che la cerimonia del te si tenga in un albergo oltre ad essere paradossale fa pensare che si tenga ad uso e consumo di ignari turisti. Mah ...

Mandello del Lario
Esperto locale
di Giappone
Contributore livello
1.352 post
50 recensioni
27 voti utili
6. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Ciao, l'hotel che ho citato (Imperial Hotel di Tokyo) non è l'ultimo dei budget hotel, quindi offre servizi di un certo livello. Questo albergo, di alta classe nei decenni scorsi e comunque ottimo anche ora, offre la possibilità ai suoi ospiti (spesso internazionali) di avvicinarsi alla cerimonia in piccoli gruppi. Se non si studia cerimonia del tè è difficile comprendere il significato e gli aspetti estetici del rituale, ma questo non significa che debba restare un'arte per pochi eletti o al contrario uno scimmiottamento se presentata ad esterni: i professionisti dell'accoglienza sanno trovare un equilibrio che non mercifichi troppo quest'arte e allo stesso tempo non la renda troppo astrusa, con un compromesso a mio parere degno per qualcuno che la voglia sperimentare una tantum. La trappola per turisti, che potrebbe essere quella proposta da alcuni negozi di noleggio kimono, l'ho citata ma non l'ho consigliata a priori proprio perché anche secondo me probabilmente non è molto ben fatta.

Modificato: 09 gennaio 2019, 16:44
Anzio, Italia
Contributore livello
31 post
14 recensioni
2 voti utili
7. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Eppure il messaggio con cui ho aperto la discussione era molto chiaro: ricevere consigli su cosa fare in Giappone, tra Tokyo e Kyoto, che non fosse solo "corri da una parte all'altra per vedere tutto quello che puoi"; le mie, quindi, erano proposte (le prime che mi sono venute in mente a dire il vero), ma ben vengano altri suggerimenti... magari senza supporre di avere davanti uno scimmiottatore. Grazie.

Kawasaki, Giappone
Esperto locale
di Tokyo
Contributore livello
1.498 post
8. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Inviaggi0 non ha tutti i torti, anch'io sono piuttosto scettico su queste esibizioni mordi e fuggi, non tutti sono in grado di apprezzare il valore storico e tradizionale o dare il giusto peso al contesto culturale. Non ho mai partecipato ad una cerimonia del te perché fodamentalmente non sono molto interessato, prima di avvicinarmi ad un evento del genere credo che sia necessario un piccolo studio. Una cerimonia del tè potrebbe essere suggestiva, colorata, intrigante, ma penso che senza una certa preparazione si finisca per perderne la vera essenza. Anche il sumo ha i suoi riti, e assistere ad un incontro coinvolge maggiormente se la partecipazione all'evento non è improvvisata. Anche solo assistere ad un allenamento in una delle tante palestre implica la conoscenza di un rituale che sarebbe bene non infrangere, non è semplicemente guardare degli atleti che per quanto possano sembrare sovrappeso sono comunque degli atleti a tutti gli effetti che si impegnamo a fondo ed esigono attenzione, ma è anche un momento in cui lo spettatore si concentra sui gesti, sul rispetto, sull'arte del sumo.

Mandello del Lario
Esperto locale
di Giappone
Contributore livello
1.352 post
50 recensioni
27 voti utili
9. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Io ho assistito a una cerimonia del tè privata, anni fa, tenuta da una maestra omotesenke. Sì, una base di conoscenza serve e serve anche la giusta predisposizione, se non interessa il rituale allora non è l’esperienza adatta. Per questioni di (mancanza di) interesse, infatti, non ho mai voluto provare esperienze altamente “spirituali” come la notte in un monastero sul Koyasan.

Noi però come facciamo a sapere che tipo di interessi e predisposizioni hanno le persone che scrivono qui, qual’è la loro preparazione e il loro atteggiamento verso la cultura del paese che vanno a visitare? Il mio presupposto è sempre che se una persona chiede consigli su una cosa specifica, allora probabilmente si è già posta le prime domande: è una cosa che fa per me? Sono disposto a prendermi del tempo per approfondire l’argomento prima di andare? Poi magari sbaglio in pieno.

Kawasaki, Giappone
Esperto locale
di Tokyo
Contributore livello
1.498 post
10. Re: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.

Secondo me Labrys non sbagli affatto, il mio intervento era solo per sottolineare che è bello immergersi in una cultura diversa ma è ancora più bello quando si ha una certa consapevolezza. Il Giappone sta vivendo una fase di forte espansione turistica e quello che spesso si nota è una scarsa attenzione ai particolari, la mancanza di tempo è forse la causa maggiore di questo difetto e porta molti turisti a vivere le esperienze giapponesi in modo superficiale, lasciandosi trasportare dall'entusiasmo e dalla voglia di vedere e fare cose nuove. Non posso criticare questo atteggiamento, credo che tutti vogliano sperimentare e godere il più possibile nel poco tempo concesso da una breve vacanza.

ClaClaClaCla89 come ti ha detto Labrys di tornei di sumo non ce ne sono nel periodo in cui vai ma se sei interessata ci sono altre possibilità per vedere i lottatori e questo articolo dà alcune importanti informazioni

https://www.dailymail.co.uk/travel/travel_ne…

E questo è un elenco delle palestre di Tokyo

http://sumo.or.jp/EnSumoDataSumoBeya/wrap/

Rispondi a: Esperienze per vivere il Giappone: sumo, cucina, tè ecc.
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Giappone.