Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Itinerario il più epico e mozzafiato possibile? Himalaya

Tokyo, Giappone
Contributore livello
71 post
34 recensioni
Itinerario il più epico e mozzafiato possibile? Himalaya

Salve a tutti!!!

Sto organizzando un viaggio molto speciale per il mio anniversario di nozze, che toccherà vari punti in Asia. Qui di seguito vorrei dei consigli per un itinerario in Nepal.

Ho letto molto a giro riguardo itinerari possibili,guardato video su Youtube, ma da ciò che ho visto quello non è esattamente il Nepal che mi interressa. Mi spiego meglio, ma non fraintendetemi: ho visto o spesso scenari lontani dall'himalaya dove si possono fare trekking in valle e/o rafting e più di cultura che di montagna, o percorsi durissimi di trekking lunghi svariate settimane di cammino. Mai una via di mezzo. Tolti i trekking estremi, restano i classici itinerari, ma so che il Nepal ha molto di più da offrire!! Sicuramente vorrò vedere la parte storica e culturale, ma oltre a quella vorrei incentrarmi sulla catena himalayana. Mi suggerireste un itinerario di 4/5 giorni da mozzare il fiato? Per il giorno del mio anniversario, il 17 settembre, avevo già pensato di affittare un elicottero per fare un giro tra la catena e colazione in qualche punto innevato sperduto. Per adesso le compagnie di elicotteri fanno tutte il giro intorno all'Everest ma volevo sapere.... siete a conoscenza di giri che si possono organizzare a proprio piacimento? Tipo: fermati qui, etc. Mi piacerebbe anche avvicinarmi al K2,ma è un po' lontano, organizzano dal Nepal viaggi simili in jet o sempre elicotteri?

Detto questo... a parte il 17, il resto è nebulosa.. vorrei vedere l'Annapurna, l'Everest ma non sono un'alpinista. Mi piace fare trekking in altitudine ma non vorrei farlo ne tra le valli prima delle pendici di una montagna, ne sono così estrema o cmq non ho mai fatto roba più impegnativa tipo gli alpinisti professionisti. Esistono per caso lodge o similari più vicini possibili (o proprio sotto in prossimità o già... là in mezzo alla catena) dove poter alloggiare? Magari la mia richiesta può sembrare infantile e di una che non si è informata, ma in realtà quello che vorrei dal mio viaggio in Nepal è proprio la sensazione di essere sull'Himalaya o circondata da essa, non voglio vederla lontanissima a distanza come invece ho visto da molti itinerari o foto di panorami da alberghi vari. Voglio essere proprio là in mezzo, o questa parte del viaggio o la taglio o non ha senso (almeno per me, che sogno questa catena sin dall'infanzia).

Non so se può interessare, ma dopo questo viaggio in Nepal dedicato più all'Himalaya, ci sposteremo forse in Tibet.

Grazie a tutti e... solo risposte serie perché sono seria, Grazie!

4 risposte su questo argomento
Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
Contributore livello
7.908 post
308 recensioni
1. Re: Itinerario il più epico e mozzafiato possibile? Himalaya

Leggendoti la prima cosa che mi viene in mente è: Vai in elicottero a Kongde.

E da li puoi sorvolare sempre in elicottero il Khumbu. Se hai un buon budget lo si fa. Su a Kongde a 4200 c'è uno dei lodge più lussuosi della valle dell'Everest, dove puoi far colazione o pranzare guardando gli ottomila.

Ovviamente tieni conto che, andando a 4200m senza acclimatarti con un trekking, potrai stare male per l'altitudine.

Detto questo, secondo me questo è il posto più mozzafiato raggiungibile pagando da gente che non fa trekking.

Namsate

PS: il K2 sta in Pakistan...non esiste volo o sorvolo dal Nepal su di esso :-P

Tokyo, Giappone
Contributore livello
71 post
34 recensioni
2. Re: Itinerario il più epico e mozzafiato possibile? Himalaya

Ciao Rongpuk!! Grazie mille per la gentile risposta!

Quel percorso in elicottero lo avevo già considerato, sta fuori 4 ore, la mia preoccupazione è che siccome lo fanno diverse compagnie e la colazione è in un lodge, la situazione potrebbe risultare meno intima che nei miei sogni... ma vabbè poi vedrò, quello è l'unico giorno che è deciso.

Per il resto dell'itinerario invece che cosa mi consigli?

Ammetto che sto guardando queste mete solo da due giorni, ma so che devo correre come una dannata per visti e permessi vari, quindi ho fatto per quel che possibile una ricerca full immersion. Non so se sia effettivamente fattibile questo itinerario, ne so se riesco a painificare tutto in così poco tempo.

Il periodo va che parto l'11 settembre ed il prima che riesco ad arrivare eventualmente a Kathmandu è il 12 ed in teoria il 26 Max 27 vorrei riessere a Tokyo, ma sono date molto flessibili quindi posso correggerle ed eventualmente allungarle di qualche giorno. Informo anche che la vacanza relax l'abbiamo già fatta a luglio in Thailandia ed odiamo i tempi morti, siam gente che in viaggio si sveglia alle 6 e non si ferma fino a mezzanotte senza problemi! Siamo viaggiatori anche abbastanza esperti e perfettamente bilingue in inglese. Detto ciò:

In sintesi:

12 settembre- arrivo a Kathmandu

13 - 16 giorni da gestire... base a Patan?

17 - mattina elicottero, poi spostamento per Annapurna per trekking

18- Annapurna

19- Annapurna

20- partenza da zona Annapurna preferibilmente in aereo per Kathmandu, poi subito partenza per Lhasa

21- Lhasa

22- partenza per Lhasa lungo autostrada amicizia per toccare punti di interesse (Shigatse, Gyantse, etc) fino a Monte Kailash e lago Manasarovar

23- tour sopracitato

24 - tour sopracitato

25- partenza con aereo da Ali per Lhasa poi in qualche modo arrivo a Kathmandu (sarebbe bello via terra da Kyirong)

26 - idealmente volo di ritorno per Tokyo

Più in dettaglio:

Pensavo di soffermarmi a Patan per 3 notti con visita Kathmandu 1 giorno... è troppo poco ? O Kathamndu richiede più tempo? Non sono interessata a musei ne a vedere cose che non siano veramente belle. Avevo letto da qualche parte che sostare a Patan anziché a Kathmandu è molto più bello. È sbagliato?

Cmq... arrivando il 12 ho dei giorni fino al 17 mattina da pianificare... ma mi piacerebbe vedere più templi, cultura che altro.

Il 17 punto fermo elicottero la mattina e se riesco a trovare una compagnia che mi fa fare quello ho in mente, colazione sulla neve solo io e mio marito su una cresta.

Dopo questo.... ho letto che per ottimizzare i tempi c'è un volo da Kathmandu per andare il più vicino possibile all'Annapurna... possibile? Tipo vicino a Pokhara. A Pokhara non mi interessa minimamente sostare, ed ho letto che forse adesso è possibile iniziare il trekking da molto più in alto che in passato. Vorrei fare un trekking di 2 giorni quindi sull'Annapurna ma sempre restando sotto ai Max 5500 m. Finito il trekking il giorno stesso vorrei poter riprendere il volo (od un mezzo) per aeroporto a Kathmandu e spostarmi in Tibet.

Da qui...... ok il visto per la Cina da far prima del viaggio, ed il Tibet permit che dovrò fare all'arrivo a Kathmandu subito il 12, come funziona per il confine? Se prendo un agenzia si occupano pure loro del volo o devo pensarci io a quello? Tipo....ieri il volo diretto Kathmandu- Lhasa era a 392 euro a persona (per 1 ora e mezza di volo?!?!) oggi era già a ...... 698!!!!! A persona!!! Possibile che la Cina maledetta metta tali tariffe? Da qui la domanda. So che il volo lo prendi con il Tibet permit, so che quest'ultimo te lo fa l'agenzia, ma al volo chi ci pensa? Quei prezzi stan salendo da far paura... Alternativa è volo con 1 scalo in qualche città sconosciuta cinese della durata di 18 ore totali! Uno spreco di tempo!

Andando avanti... mettiamo conto che entro a Lhasa.... 2 giorni pieni mi bastano? Dovrò anche prendere e/o fare tutti i relativi altri permessi per le altre località extra Tibet permit che vorrò visitare. Leggevo di 3 giorni in città per acclimatarsi ma vale anche per chi viene dal Nepal? Da Lhasa mi piacerebbe poi guida con auto privata (per fare ciò che mi interessa e non perdere tempo) che tocchi i principali punti di interesse imperdibili e spirituali fino ad arrivare al Monte Kailash con lago Manasarovar. Al ritorno volo da Ali per Lhasa e magari rientro via terra per Kathmandu passando per Kyirong. Da Kathmandu in base a quanti giorni mi restano (se mi restano) posso poi pensare ad altre destinazioni o rientro a Tokyo.

Ps. Posso togliere giorni di trekking su Annapurna e magari farne 1 pieno, se ce ne sono, o 1 con pernotto e rientro la mattina presto.

Pps. Sempre per la storia dell'elicottero, quasi mi scordavo di chiedertelo.... parlavi di mal d'altitudine. Leggendo a giro ho visto che non è da sottovalutare, ma viene anche andando con l'elicottero? Voglio dire, in alta quota già ci sarò.... poi... devo davvero prepararmi fisicamente per l'altitudine? Chiedo perché è la prima volta che vado sull'Himalaya, non ho intenzione di andare mica sulle vette ad 8000, e quando andavo a sciare non ho mai avuto problemi.... o almeno, parlando di altezze più elevate delle Dolomiti... in cima al Monte Bianco mica ho avuto problemi.. ecco... ignoranza bestiale mia, ma volevo saperne di più. Il Diamox eventualmente già lo prendo per la pressione oculare, vediamo se devo ordinare più pacchi! :)

Grazie mille se mai risponderai!

Provincia di
Contributore livello
84 post
1 recensione
3. Re: Itinerario il più epico e mozzafiato possibile? Himalaya

Mamma mia che ansia!!! Ahahahahha

In bocca al lupo, buon viaggio e soprattutto buon anniversario!

Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
Contributore livello
7.908 post
308 recensioni
4. Re: Itinerario il più epico e mozzafiato possibile? Himalaya

Effettivamente mi pare un viaggio di corsissima. Ma ognuno di noi è diverso e se la vive a modo suo.

Io un'occhiata al Museo nella Durbar di Patan, la darei, se non altro per capirci qualcosa in più della cultura e testimonianze storiche e architetture. Che dici?

In ogni caso, sostare a Patan è una buona idea. E' una delle 3 capitali storiche, con Kathmandu e Bhaktapur (che non salterei). Per capire cosa c'è da vedere in valle, visto che da come scrivi, essendo pochi giorni che stai accarezzando questa ipotesi di viaggio, e che mi pare che tu non abbia granché idea ne delle distanze ne di ciò che c'è da vedere, dai una letta qui:

https://www.tripadvisor.it/ShowTopic-g293889…

Detto questo a inizio settembre c'è coda monsonica, per cui occhio a tenere tutto così serrato. Non è detto che se tu prenoti l'elicottero per la tua colazione, questo elicottero voli e tu riesca a far le cose in giornata. In Nepal e soprattutto in Khumbu non va così purtroppo. Succede che i voli vengano cancellati se c'è vento, se piove o se c'è troppa nuvolosità in alto. Tu mi metti nello stesso giorno il tuo elicottero e il trasferimento in Annapurna (col teletrasporto forse ce la fai). Non è fattibile. Puoi andare a Pokhara in volo da Kathmandu al mattino. Ma devi contare un giorno e mezzo per i trasferimenti andata e ritorno Kathmandu e Pokhara. Trekking di due giorni a Pokhara son passeggiate intorno alla città, sul colle di Sarangkot da cui vedi il panorama sugli Annapurna. Puoi pensare se no, sempre se hai gran budget, da pokhara di farti portare il giorno dopo il tuo arrivo a Manang in elicottero o vedere se quel giorno volano. E sarai a 3900 e da lì puoi farti una giornata di passeggiata nel parco degli Annapurna e poi il giorbo successivo, sempre se volano, rivolare giù. Ma devi contare tre giorni per questa cosa. Poi contare che devi tornare a Kathmandu. Non so cosa ti venga a costare, di certo non meno del volo su Lhasa. Poi devi appunto tornare a Kathmandu da Pokhara, con un altro volo, e in Nepal non è che volano tutte le ore. e di solito il pomeriggio, sotto coda monsonica, spesso cancellano i voli per sicurezza. Quindi tieni conto di questo nella tua pianificazione.

Capitolo Tibet:

Il Tibet permit unitamente ai voli per raggiungere l'area van presi con agenzia. E sì, costano molto, ma è così. A Lhasa e comunque normalmente ovunque oltre i 3400/3500 metri si sosta per acclimatarsi. Il corpo umano non si adatta con facilità all'altitudine e si rischia di star male o di morirci pure. Quindi di solito si sosta minimo 2 giorni a Lhasa prima di proseguire sul plateau tibetano che in media ha quote tra i 4000 e i 5000 metri. E di solito appunto si fanno a Lhasa tre giorni per vedere qualcosa...

Andare al Kailash da Lhasa sono 5 giorni di jeep. Le tappe sono:

Lhasa-Gyantze (col suo Khumbun e Dzong)

Gyantze-Shigatze (col monastero di Tashi Llumpo del Pancen Lama)

Shigatze-Saga

Saga-Punsum ee dune in quotra

Punsum-Darchen vista del Kailash

Darchen-Manasarovar Lake vista del lago

poi devi tornare indietro

Tu hai solo 4 giorni, la vedo duretta.

Per la quota leggiti qui:

iltettodelmondo.com/2014/08/il-mal-di-montag…

Ciao

Rongpuk

Rispondi a: Itinerario il più epico e mozzafiato possibile? Himalaya
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Nepal.