Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Parcheggi Marotta da giugno 2018

Milano, Italia
Contributore livello
5 post
30 recensioni
Parcheggi Marotta da giugno 2018

Stanno riducendo ulteriormente i parcheggi sul lungomare sud di Marotta. Evidentemente la riduzione di turisti, di certo causata anche dalla mega pista ciclabile praticamente inutilizzata, non ha insegnato niente agli amministratori locali che evidentemente se ne fregano dei turisti e ritengano che il miglior sviluppo del territorio si prenda con pochi posti auto e una lunghissima striscia di asfalto senza nemmeno uno straccio di albero. Non so se riuscirò a tornare in vacanza dopo tanto anni, visto che parcheggiare diventerà più complicato che in una metropoli. Complimenti!

9 risposte su questo argomento
Marche, Italia
Contributore livello
4.682 post
30 recensioni
1. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Il lungomare con la nuova pista ciclabile sarà fruibile dai diversamente abili, dalle famiglie con passeggini, dai pedoni e naturalmente dalle biciclette, tra l'altro con un notevole sforzo economico sono state posizionate le fibre ottiche e le nuove caditoie, una nuova asfaltatura e la segnaletica sia verticale che orizzontale un nuovissimo parcheggio gratuito (220 mila euro il costo) si trova nei "binari morti" vicino alla polizia locale, altri sono al sottopasso delle rane e alla colonia Santa Cecilia, fare due passi in più non fa male a nessuno.

Veneto, Italia
Esperto locale
di Veneto, Montagna e sport invernali
Contributore livello
7.254 post
158 recensioni
2. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Giusto Marchigiano,

aggiungo che andare al mare in bici è anche più veloce e divertente che non in auto o a piedi.

Noi avevamo un appartamento in paese e usavamo sempre le bici per spostarci.

Magari non sarebbe male che le strutture mettessero a disposizione dei turisti delle bici. Ci sarebbe una mobilità più sostenibile e meno traffico in giro.

Modificato: 17 giugno 2018, 19:06
Milano, Italia
Contributore livello
5 post
30 recensioni
3. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Bella questa previsione bucolica della cosa: peccato sia poco pratica. Come la mettiamo con tutti coloro che alloggiano non necessariamente in prossimità del lungomare, magari più verso le colline a qualche chilometro di distanza, e devono poter accedere, con la relativa attrezzatura, alle spiagge libere o e in progetto eliminare anche queste? Come la mettiamo con tutti i turisti anziani che decenni fa hanno acquistato casa in questa zona e certo non sono più in grado di raggiungere le spiagge in bicicletta o facendosi chilometri a piedi, ma riescono a farlo ancora solo in auto? Il comune di Marotta-Mondolfo ha previsto parcheggi d'interscambio con navette gratuite che portino al mare? Non mi risulta proprio e i bei parcheggi nominati non sono decisamente dietro l'angolo! Cerchiamo di essere più realisti o a settembre, a stagione conclusa, Marotta-Mondolfo capirà che che tutti coloro che per anni l'hanno frequentata non necessariamente continueranno a farlo ad ogni costo.

Milano, Italia
Contributore livello
5 post
30 recensioni
4. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Gentile Agnese, interessante la teoria che sia più divertente andare al mare in bici. Sarà divertente, forse, per chi ama e possiede in loco una bicicletta e non porta al mare i vari "ammennicoli" da spiaggia libera tipo lettini e ombrelloni.

Tutti gli altri che arrivano in zona per turismo non lo fanno di certo in bicicletta, ma in auto e cercano, in vacanza, comodità, tranquillità e non ulteriori complicazioni che, magari, affrontano durante tutto il resto dell'anno.

Rispetto per i ciclisti ed i pedoni con marciapiedi degni di questo nome (Marotta non ha mai brillato in questo), ma non esistono solo loro e sta diventando una comoda ed ecologica moda, dare addosso a chi non rientra in queste categorie "espellendo" lontano le odiate auto. A furia di espellere, le persone non tornano più e non portano più benefici ai ristoranti, bar e negozi locali che, purtroppo, rischiano di chiudere come già molti hanno fatto.

Vale quanto già commentato a Marchigiano2016. Aggiungo solo che l'impressione è di una visione culturale molto ristretta e poco lungimirante verso TUTTI gli utenti del mare.

Per essere alla fine di giugno la presenza turistica è molto minore degli anni precedenti. Sarà il risultato di alcune modifiche (tipo la spianata d'asfalto sul lungomare) già partite lo scorso anno?

Ai posteri l'ardua sentenza...

1 post
1 recensione
5. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Penso che nessuno voglia sminuire il progetto della Ciclovia Adriatica e negare i benefici derivanti dall'utilizzo delle biciclette, ma dimezzare i parcheggi del lungomare sud di Marotta non credo sia la soluzione ideale per incrementare il turismo. Anzi, i primi a risentirne potrebbero essere proprio le attività commerciali e le strutture alberghiere posizionate lungo quel tratto.

Il progetto ha un costo di 2.148.000 euro e la Regione Marche ne finanzia 1.400.000, il Comune di Marotta-Mondolfo dove troverà i fondi necessari per co-finanziare (insieme agli altri due comuni) il resto? Speriamo non sottraendoli ad opere ben più urgenti e necessarie...... Siamo tutti d'accordo che è imprescindibile migliorare la qualità della vita e dell'ambiente ma le amministrazioni devono trovare le giuste soluzioni, nel rispetto delle esigenze della collettività.

Milano, Italia
Contributore livello
5 post
30 recensioni
6. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Gent. Paola, grazie per avermi ulteriormente chiarito l'entità dell'intervento.

Una tale livello di risorse, forse, poteva meglio essere destinato nel risistemare tutti i marciapiedi del lungomare, molto carenti soprattutto per gli anziani e i differentemente abili, e in una revisione dell'orientamento dei parcheggi riportandoli a una più sicura "lisca di pesce" invece che gettarli in un utopico progetto che non si sa neanche se sarà terminato e del quale ne potrà usufruire solo una percentuale relativamente bassa di tutti gli amanti del mare.

Mi auguro che gli amministratori locali a fine stagione, facciano un onesto bilancio e una conseguente revisione di questo costoso progetto che andrà a complicare la vita dei turisti anche nel lungomare Nord di Marotta (da quanto leggo ora sul portale del comune...)

Veneto, Italia
Esperto locale
di Veneto, Montagna e sport invernali
Contributore livello
7.254 post
158 recensioni
7. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Ciao Emanuele,

io sono venuta ancora anni fa quando mia figlia aveva 4 anni e in certi punti si doveva correre sul marciapiede (dove c'era) per non essere investiti...ovviamente mia figlia caricata su seggiolino...borsa, mega borsa dei giochi, materassino gonfiabile, ombrellone tutto suddiviso e caricato sulle bici (gentilmente messe a disposizione dai proprietari dell'appartamento). L'appartamento era poco distante dalla "casa dell'acqua", quindi non proprio vicino al mare...anzi bisognava oltrepassare la statale e anche il passaggio a livello...però in bici ci mettevamo max 5 minuti e il peso era tutto sulle bici (bimba compresa) quindi la nostra esperienza è stata più che positiva. Molto meno faticoso di camminare sotto il sole (carichi come cammelli) e almeno si sentiva un filo d'aria...

Il problema di disabili e anziani non c'è solo a Marotta, ma in tutte le spiagge (e paesi o città) che hanno zone a traffico limitato o pochi parcheggi...

Diciamo che rispetto a dieci anni fa, ora ci sono dei comodi carrellini (incorporati ai lettini) dove puoi caricare tutto anche se parcheggi più distante...

Infine, la diminuzione delle presenze...non penso dipenda dalla pista ciclabile...anzi, probabile che dipenda più dall'immobilismo degli anni scorsi...ricordo un lungomare fermo agli anni sessanta con alberghi poco appetibili o addirittura chiusi (spero che sia cambiato qualcosa nel frattempo)...un minimo di riqualificazione e ammodernamento non fa certo male...

Milano, Italia
Contributore livello
5 post
30 recensioni
8. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Cara Agnese, vedo che hai bei ricordi, ma a differenza di te, io sono anni che vengo in vacanza qui a Marotta e l'evoluzione che immagini non si è vista per nulla. Prova a passare e trovare un posto oggi per fermarti a bere un caffè nel fine settimana o percorrere il tratto di pista ciclabile completato e senza un albero: un torrido deserto durante il giorno. Tornerò ad agosto e spero non sia l'ultima volta. I posti auto sono necessari sennò la maggior parte dei turisti se ne andrà altrove. Con le loro auto e i loro soldi.

Veneto, Italia
Esperto locale
di Veneto, Montagna e sport invernali
Contributore livello
7.254 post
158 recensioni
9. Re: Parcheggi Marotta da giugno 2018

Ciao Emanuele,

non so se la mancanza di parcheggi fronte mare porterà una moria di turisti come preannunci...ormai si tende ovunque a "togliere" le auto...ma vedo che nonostante ciò (almeno dalle mie parti) le spiagge sono sempre piene, i parcheggi sono quasi tutti a pagamento (e pieni), l'arenile da noi è molto più ampio e quindi bisogna camminare parecchio per vedere il mare, anche nei lidi a pagamento si arriva alla fila di ombrelloni n. 20 e oltre (pagandole oro)...

A Marotta, oltre a una svecchiata generale, ci vorrebbe almeno un altro sottopasso, la ferrovia rende scomodo l'accesso al mare, secondo me i prossimi fondi dovrebbero impiegarli così.

Il fatto che non si pianti più un albero è deleterio ovunque (molto triste), ma le amministrazioni "pensano" di risparmiare in manutenzione...invece il tutto si traduce in paesaggi più desolati (e assolati!).

Aggiornaci sulle novità che troverai ad agosto quando ritornerai, magari, contro le previsioni, riescono a fare un buon lavoro.

Buone vacanze!😊

Rispondi a: Parcheggi Marotta da giugno 2018
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Marotta.
Discussioni recenti