Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

switzerland
Esperto locale
di Svizzera
Contributore livello
1.407 post
304 recensioni
114 voti utili
Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

Sperando di fare cosa utile, condividiamo un breve report delle nostre vacanze a Rodi nelle ultime due settimane di giugno 2019. La ciurma: lui, lei e i due figli di dieci e sette anni.

Volo diretto da Milano Linate con Alitalia: buon volo, prezzo interessante, orari ideali.

Parcheggio all’aeroporto, Goodpark: tariffa molto conveniente (prenotando un prezzo già interessante siamo capitati su un’offerta speciale: posteggio scoperto per 15 giorni a 50€), chiavi in tasca, navetta pronta e spedita, personale cortese ed efficiente. Avevamo qualche timore, ma davvero tutto molto bene.

Alloggio: siamo in una villetta a Kalathos, non lontano da Lindos. Particolare che ci cambierà la vacanza: una volta prenotata su AirBnB scopriamo che è convenzionata con il Family Resort Mikri Poli di Kolimbia. Lì ci danno le istruzioni per la casa e il braccialetto “all inclusive” del resort: libero accesso alle infrastrutture (piscine, scivoli), al programma di animazione, ai bar e ai ristoranti a buffet. Una pacchia inaspettata, ma a 20 km e 20’ da “casa”, che ci priverà del piacere di cucinare tra le nostre 4 mura e mi appesantirà di 3kg al rientro!

Noleggio auto da Pefkos Mare: una Ford Focus di 10 anni un po’ ammaccata ma dove funziona tutto, per 15 giorni a 300 €, assicurazione 100%, niente franchigia, nessun anticipo, niente deposito o carta di credito, seggiolini per i bambini gratis. Andazzo del noleggio molto easy going (vedi anche https://www.tripadvisor.it/ShowTopic-g189449… ).

Spiagge: ne abbiamo visitate diverse. Tra quelle che sono spiccate senz’altro Anthony Quinn (straordinaria e che attira molta gente via terra e via mare) e Agathi. Tenete presente che oltre a piacere ai bimbi devono soddisfare anche le mie pretese di snorkeling. Belle anche Traounou (in fondo, dopo i militari) Stafilia e Glystra, nonché Plakia e Kavos a Pefkos. Meno bene la spiaggia di casa a Kalathos, non pulitissima e dove siamo incappati in qualche grumo di catrame. Un caso a sé fa Prassonissi, paradiso dei surfisti (Wind e Kite), molto ventosa, poco balneabile e posto davvero speciale, affascinante e spaesante. Per un ombrellone e due sdraio la tariffa standard è di 10 €. Per arrivare “presto” in spiaggia ci è bastato esserci entro le 11.00.

Rodi: la città vecchia è uno spettacolo eccezionale, un esteso dedalo di viuzze tra palazzi che trasudano la storia di questo crocevia delle genti. Il centro è molto turistico e ci saranno voluti due giorni per traversarne l’infinita litania di negozietti e taverne. Non ci dilunghiamo in ulteriori informazioni, abbondantemente reperibili tramite i canali usuali.

Lindos: il bianco villaggio arroccato a metà della costa orientale dell’isola incanta al di là della sua densa turisticizzazione fatta dell’andirivieni di persone e mezzi, fortunatamente posteggiati ai margini della cittadina. Molti i negozietti e le taverne con terrazze sui tetti. Affascinante la sua dominante acropoli dove si respira ad ogni passo la sua stratificata e imponente storia. Sempre che lo sguardo non guizzi verso il mare o le baie mozzafiato che la attorniano.

Tra le altre località visitate segnaliamo la pittoresca Haraki, all’ombra (si fa per dire…) della fortezza che ne sovrasta la collina adiacente. L’antica Kamiros, ineguagliabile testimonianza archeologica dimenticata dai circuiti turistici. Le sette sorgenti e il loro avventuroso tunnel che ne raduna le acque. L’estemporaneo museo del giocattolo, fra le colline colonizzate tra le due guerre anche dalla gente della Val di Fiemme, con architetture inusuali attorno a Campochiaro. Un goccetto di vino dolce a Embona. La collina di Filerimos, con i suoi monumenti e i suoi pavoni.

Taverne non ne abbiamo frequentate molte ma siamo stati generalmente soddisfatti. Ricordiamo con piacere da Platanos a Vathi (ruspante), Dapapà (gran terrazza) e Philosophia (decisamente chic) a Pefki, da Christos a Kallithea (famigliare, genuino), da Kostas&Elena a Charaki (affascinanante), Ostria a Kalathos (cortesia e gusto).

La meteo è stata fissa sul sole splendente per tutto il tempo, con temperature tra i 32 e i 38° di giorno e notti non abbastanza fresche da convincerci a spegnere l’aria condizionata in camera (regolata modestamente sui 26°). Vento? Sì, sempre almeno un po’, qualche volta anche un po’ di più! Ma mai troppo da disturbare davvero.

Il Mikri Poli: un classico family resort, dove tutto funziona bene. Non possiamo dire nulla delle stanze, per il resto ci ha soddisfatto molto. Località centrale comoda per girare tutta l’isola, turistica, vivace ma non esasperata. Posizione del resort ai margini del paese, vicino ma non davvero affacciato sul mare (però bella vista da un lato del ristorante principale e da quello “à la carte”).

Personale molto cortese ed efficiente, dalla reception al personale di ristoranti e bar, dai bagnini a chi si occupa delle pulizie, sulle quali non abbiamo nulla da eccepire. Menzione speciale per la famiglia internazionale degli animatori (italiani, tedeschi, polacchi, cechi, svedesi), tutti molto simpatici, mai solleciti, sempre in pista tranne al sabato, davvero bravi ad intrattenere e con le loro produzioni, capitanati dall’istrionico Luca.

La clientela è soprattutto germanofona, dell’est europeo o scandinava. Durante la nostra permanenza non abbiamo ravvisato altri italofoni al di fuori dei 4 animatori italiani che così ci hanno coccolato un po’ di più.

Godibilissime le piscine e in particolare l’area “fun” con scivoli per grandi e piccini. Ottimo il servizio bar e self-service che permette di rimanere giustamente ben idratati e rifocillati nel corso della giornata. Buona la cucina, con un piccolo giro settimanale di specialità diverse attorno al pantagruelico buffet ricco di ogni ben di Dio.

Abbiamo lasciato indietro anche qualcosa per una prossima visita: i musei di Rodi, diverse spiagge (Tsambika, Kallithea, etc.), la Valle delle farfalle e chissà quali altre meraviglie nascoste tra le pieghe di questa stupenda isola.

7 risposte su questo argomento
Rodi, Grecia
Contributore livello
621 post
8 recensioni
1 voto utile
1. Re: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

Bellissimo report: scritto in un italiano frizzante e pure corretto. Un vero piacere leggerlo.

Vi auguro di tutto cuore di tornare a Rodi, scoprirete sempre angoli magici.

Frattamaggiore
Contributore livello
133 post
2. Re: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

Grazie per il bel reportage, mi sarà utile per il mio viaggio dal 23/7 al 03/8 ;-)

Una domanda: le strade sono buone? Quanto tempo occorre piò o meno da Lindos a Rodi?

Grazie ancora.

Modificato: 12 luglio 2019, 17:02
Roma, Italia
Contributore livello
2.968 post
381 recensioni
1.029 voti utili
3. Re: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

Ciao finsteraarhorn,

complimenti, un report davvero ben fatto!

switzerland
Esperto locale
di Svizzera
Contributore livello
1.407 post
304 recensioni
114 voti utili
4. Re: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

Grazie mille, è un piacere se a qualcuno serve e/o gradisce.

@Gennaro: le strade sono buone dappertutto, da Elli a Prassonissi, dalle spiagge ai monti. In due settimane abbiamo percorso oltre 1200 km e non abbiamo avuto nessuno problema. Da Rodi a Lindos ci vogliono circa 45'-50'. Buon viaggio!

Caserta, Italia
Contributore livello
550 post
27 recensioni
403 voti utili
5. Re: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

Complimenti... finalmente qualcuno che ha scoperto Rodi nella sua vera anima... conoscendone gli aspetti meno turistici. Soprattutto per essere stato a Campochiaro, un luogo sconosciuto ma una testimonianza storica per l'isola e per noi Italiani.

Frattamaggiore
Contributore livello
133 post
6. Re: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

Perfetto. Grazie mille ancora per la condivisione.

switzerland
Esperto locale
di Svizzera
Contributore livello
1.407 post
304 recensioni
114 voti utili
7. Re: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia

@Isole-greche: grazie, ma penso che per permeare la vera anima di Rodi ce ne voglia molto di più. Noi ci siamo accontentati di una bella vacanza, variata quanto possibile e che desse anche ai ragazzi qualcosa in più che l'andirivieni piscina-buffet-minidisco di un resort.

Campochiaro ci ha sorpresi "di passaggio". È stato solo sul posto e indagando in seguito che ne abbiamo scoperto la storia, incuriositi da quell'architettura fuori posto, le "case abbandonate", la sproporzionata fontana in mezzo al bosco.

Da lì poi una chiave di lettura anche per le opere alle Sette sorgenti e altrove sull'isola.

Eh, però anche solo per rendersi conto di cosa significhi la storia millenaria di Rodi, con tutti i suoi strati, i suoi popoli, le vicissitudini, mi sa che bisognerebbe viverci da studiosi per un po'.

Rispondi a: Report: 2 settimane a Rodi con la famiglia
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Rodi.
Discussioni recenti