Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

KOS, di ritorno dall'isola: impressioni e consigli

Italia
Contributore livello
10 post
40 recensioni
Salva argomento
KOS, di ritorno dall'isola: impressioni e consigli

Sono di ritorno da un viaggio sull’isola di Kos nella prima settimana di agosto.

Ho soggiornato a Lambi, a pochi km di distanza da Kos town, la zona è molto carina e tranquilla, collegata al centro della città con una lunga pista ciclabile.

Tuttavia, le spiagge più belle si trovano al sud, a circa 40/50 minuti di auto da Kos town, per questo col senno di poi avrei preferito soggiornare nella zona centrale dell’isola. Ovviamente dipende sempre da cosa si predilige tra mare e serate.

Sconsiglio di scegliere la formula all inclusive, nelle taverne si mangia benissimo e a prezzi bassi.

Ritengo sia indispensabile noleggiare un mezzo durante il soggiorno, i bus non sono frequenti e spostarsi è necessario per godere di tutte le bellezze che questa isola offre. Noi ci siamo affidati ad Autoway, un noleggio di una coppia greca molto disponibile e seria che parla anche italiano e che consiglio caldamente!

Attenzione alle rotatorie: chi è all’interno della rotatoria deve dare la precedenza a chi si immette al suo interno (il contrario rispetto all’Italia, quindi occhio!).

L’isola è bellissima, paesaggi selvaggi con scorci del mare da ogni parte dell’isola che lasciano incantati. La main road consente di arrivare facilmente in ogni parte dell’isola, salvo qualche luogo raggiungibile tramite strade sterrate.

Kos ha un cuore fragile fatto di strutture incomplete, abbandonate ed attività chiuse che si vedono in ogni parte dell'isola. E' triste vedere lo stato di abbandono in cui versano anche reperti storici, la crisi subita da questa terra è visibile in ogni angolo.

Merita una visita il villaggio di Zia per ammirare il suo splendido tramonto. Degno di nota anche il tramonto sul mare ad Agios Theologos, due scenari diversi ma entrambi meravigliosi.

Impressioni e consigli sulle spiagge:

Agios Stefanos: è quella che mi è rimasta nel cuore e a mio parere è la più bella dell’isola. I resti della basilica e l’isolotto che si trova a circa 100 mt dalla battigia la rendono unica e affascinante.

Consiglio di raggiungere l’isolotto e di arrivare sino al monastero e suonare la campana al suo esterno, dicono porti fortuna! ;) Ad ogni modo la vista di cui si gode da lì merita certamente “l’impresa”.

Consigliate scarpette per gli scogli per salire sull’isolotto perché i sassolini lì presenti potrebbero dar fastidio.

La spiaggia è attrezzata con lettini ed ombrellone a 7 euro al giorno.

Molto bella anche la parte di spiaggia alla sinistra dei resti della basilica (vicino la taverna Katerina) con una lunga distesa di sabbia bianca e acqua limpidissima.

Paradise beach/bubble beach: sul lato destro della baia la spiaggia è meno affollata. Non l’ho trovata così affascinante come descritta, bella ma nulla di particolare. Ci sono molti italiani ed è ideale per fare sport acquatici.

Alla sinistra della spiaggia, invece, c’è la cd. bubble beach, così chiamata perché sul fondo marino fuoriescono delle bolle che sono gli sbuffi di vapore vulcanico, una meraviglia!! La zona è riconoscibile perché in mezzo al mare si trova un grosso gonfiabile con scritto “bubble area”. Armatevi di maschera e una camera da ripresa e godetevi lo spettacolo!

Camel beach: si accede alla spiaggia tramite una stradina ripida ma percorribile a bassa velocità. Mare molto bello come in tutta la zona di Kefalos, ma la spiaggia attrezzata è molto piccola.

Sulla sinistra oltre gli scogli c’è un piccolo pezzetto di spiaggia libera, ma sporca. È sufficiente una tappa di mezza giornata

Agios Theologos: il panorama che regala questa baia è suggestivo. Purtroppo la zona è fortemente esposta al Maltemi, il vento era molto forte quindi ci siamo goduti il paesaggio scattando alcune meravigliose foto e ci siamo spostati. La zona comunque è attrezzata, andando oltre il ristorante e percorrendo una strada sterrata con cautela arriverete ad una spiaggetta attrezzata al costo di 5 euro

Exotic beach/Magic beach: presenta una parte di spiaggia attrezzata anche per nudisti e una lunga distesa di spiaggia libera che regala un senso di libertà godendo della vista del mare aperto davanti a sé. Consiglio una sosta di qualche ora ma non dell’intera giornata.

Helona beach: spiaggia di sabbia nera e ciottoli raggiungibile dopo aver percorso una lunga e ripida strada sterrata ma che regala un panorama dell’isola dall’alto che è stupendo! La spiaggia è attrezzata ma piena di sassi. Inoltre siamo capitati in un pomeriggio molto ventoso e non ci siamo potuto trattenere per molto tempo.

Non è comunque una delle spiagge che mi sento di consigliare.

Marmari: una lunghissima distesa di sabbia bianca e fine, mare limpido ma fortemente esposto al Maltemi. Consigliato per relax o surf/wind-kitesurf.

Therma beach: si raggiunge tramite una ripida strada sterrata. La piccola “piscina” di acqua sulfurea presente nel mare rende questa spiaggia di sassi unica! Temperatura dell’acqua di circa 40/45º. La consiglio nel tardo pomeriggio o di prima mattina. Ideale per trascorrere poche ore ma non tutta la giornata.

2 risposte su questo argomento
Milano, Italia
Contributore livello
74 post
156 recensioni
Salva risposta
1. Re: KOS, di ritorno dall'isola: impressioni e consigli

Concordo appieno con il tuo resoconto; sarà sicuramente utile a tanti visto che è molto dettagliata.

Italia
Contributore livello
10 post
40 recensioni
Salva risposta
2. Re: KOS, di ritorno dall'isola: impressioni e consigli

Grazie Stefano! Speriamo, la condivisione è utile per questo :-)

Rispondi a: KOS, di ritorno dall'isola: impressioni e consigli
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Kos.