Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Zecche

Lu, Italia
Contributore livello
6 post
71 recensioni
Zecche

Buonasera a tutti,

Quest’anno vorrei tornare nei dintorni di Merano in agosto ma ho letto alcune notizie poco rassicuranti sulla massiccia presenza di zecche in varie zone del Trentino, che attaccano turisti in escursione e amici a 4 zampe. Si parla di molti casi di ricovero in ospedale e zone “infestate”.

Mi piecerebbe ricevere qualche informazione di prima mano dagli abitanti della zona o qualcuno che la conosce meglio di me. . Io non sono una grande escursionista ma lo scorso anno ho fatto belle passeggiate da Merano 2000 verso rifugi bellissimi, o la Tappeiner da Lagundo fino alla città, piuttosto che il sentiero di Sissi. Chissà se si trovano anche in quei sentieri? Non ero a conoscenza di questo problema e tutto é andato bene. Adesso, sapendolo, mi preoccupo un po’, anzi la cosa mi agita proprio, anche perché ho con me una piccola cagnolina. Sarei tentata di cambiare meta, ma lo farei molto a malincuore, allora ho pensato di chiedere a voi.

Grazie mille per le risposte che mi darete

17 risposte su questo argomento
Trento
Contributore livello
1.257 post
712 recensioni
1. Re: Zecche

Le zecche nei boschi è un problema che esiste da molti anni, gli animali le prendono da sempre anche in città, quest'anno sembra ce ne siano di più dato il tempo che ha fatto ma non ci sono stati molti ricoveri, poi non è detto che ci siano in tutte le zone di montagna... mia moglie 20 giorni fa ne ha prese 4 su un rifugio, le ha tolte come vanno tolte e non è successo niente... importante è toglierle girandole in senso antiorario entro 12/24 ore...

Veneto, Italia
Esperto locale
di Veneto, Montagna e sport invernali
Contributore livello
6.792 post
155 recensioni
2. Re: Zecche

Ciao Franca,

è un problema che, come ha già scritto Antonello, c'è già da alcuni anni in tutto l'arco alpino e anche in tutta l'Europa.... Non solo nei boschi, ma anche nei parchi cittadini, anche in pianura, anche lontano dal verde...

Bisogna controllare a fine giornata, magari sotto la doccia, di non avere "palline" soprattutto dove ci sono pieghe della pelle.

Ovviamente, nel tuo caso, bisogna controllare anche il cane.

Comunque, non è il caso di creare troppi allarmismi, in questo articolo forniscono anche delle indicazioni utili per evitare il più possibile gli incontri sgraditi:

ladige.it/news/cronaca/2018/04/25/zecche-201…

Bisogna fare attenzione che non si crei un alone chiaro attorno al morso e consultare il medico per un antibiotico.

Goditi la tua vacanza! 😊🙋

Firenze, Italia
Esperto locale
di Firenze, Discussione generale, Toscana
Contributore livello
4.109 post
101 recensioni
3. Re: Zecche

Ciao a tutti/e

È vero, il problema esiste da anni, anche da noi in Toscana, e ci sono delle annate in cui è particolarmente presente, come questa, a quanto pare.

Bisogna fare attenzione soprattutto all'erba alta, e magari mettere pantaloni lunghi o calze lunghe fino al ginocchio se si scelgono i pantaloni corti. E poi al ritorno ispirazionare bene sia noi stessi che il nostro cane, non sempre è facile individuarle subito. Per noi "umani" ricordo di controllare anche il cuoio capelluto.

In ogni caso, non bisogna farne un'ossessione, con le dovute attenzioni si può fare una vacanza tranquilla ovunque.

Trento
Contributore livello
1.257 post
712 recensioni
4. Re: Zecche

Intanto in Trentino da qualche tempo hanno iniziato ad effettuare il vacino con i vari richiami gratuitamente.. casomai ci sono dei repellenti da usare, che sono paragonati a quelli delle zanzare...

Lombardia, Italia
Esperto locale
di Valtellina, Lago di Como, Provincia di Sondrio, Montagna e sport invernali
Contributore livello
4.497 post
594 recensioni
5. Re: Zecche

@Franca,

ti sconsiglio di rinunciare ai tuoi programmi solo a causa delle zecche, le trovi in misura minore o maggiore un po' dappertutto. Non bisogna farsene un problema o meglio, bisogna solo prendere le adeguate precauzioni ma nulla di trascendentale. Quanti di noi ce ne siamo prese almeno una nella vita e neppure ce ne siamo accorti? I boschi sono i luoghi dove è più facile venirne a contatto. Io ne ricordo una che ho capito di averla, dopo aver fatto una doccia, l'ho tolta ma ormai era già "cotta" e non infetta.

Ti allego un bel link che ha messo a disposizione il servizio sanitario Emila Romagna:

https:/…zecche_relazione_2012_5.pdf

Io vado per boschi e montagne da sempre e non ho mai avuto problemi con le zecche, ovviamente in un bosco con i pantaloni corti non ci sono mai andato; in montagna il discorso è diverso, al di sopra dei 1800 m le zecche sono rare se non inesistenti.

cosenza
Esperto locale
di Calabria
Contributore livello
5.648 post
55 recensioni
6. Re: Zecche

@ Hobo

Come si puó capire se una zecca è infetta o no, a parte che da esami medici o reazioni del corpo??? Quello che vorrei sapere è se si puó capire che una zecca è infetta solo osservandola. Io so solo che le zecche diventano 'pericolose' dopo essere state a contatto con animali come gli ovini...

Modificato: 25 giugno 2018, 10:43
Trento
Contributore livello
1.257 post
712 recensioni
7. Re: Zecche

Non si può capire, difatti lo capisci per prima dalla reazione del corpo, mia figlia 7 anni fa ne prese una appena sotto l'ascella, dopo qualche giorno è uscito un alone sempre più grande, per un mese ha dovuto andare di antibiotici, fortunata, è andata a finire bene... ma il pericolo più grosso è la malaria del Lyme...

Lombardia, Italia
Esperto locale
di Valtellina, Lago di Como, Provincia di Sondrio, Montagna e sport invernali
Contributore livello
4.497 post
594 recensioni
8. Re: Zecche

Ciao Antonello,

io non ho mai avuto avuto problemi di zecche infette ma mia moglie invece si. Eravamo andati in montagna in Francia, dopo una decina di giorni o anche meno, gli si è presentato un grosso bollo circolare di colore rosato sulla coscia, completamente indolore e senza pruriti. Siamo andati dal nostro medico che si è consultato con i suoi colleghi, alla sera ci ha telefonato dicendoci che probabilmente si trattava della Lyme o Borreliosi e di andare subito da lui. Ha prescritto tre cicli di antibiotici e il test per la Lyme che è risultato positivo. Finiti i cicli di antibiotici è stato rifatto il test che ha escluso in modo definitivo la presenza del batterio. Se quel sintomo non fosse stato preso in seria considerazione la malattia sarebbe in futuro progredita in modo abbastanza subdolo, causando danni molto seri e irreparabili.

Firenze, Italia
Esperto locale
di Firenze, Discussione generale, Toscana
Contributore livello
4.109 post
101 recensioni
9. Re: Zecche

Nella mia famiglia tutti abbiamo avuto le zecche, però l'infezione l'ha avuta soltanto mia mamma una volte che ne aveva una in testa, ed essendo nascosta dai capelli, non se n'era accorta, è per questo motivo che nel mio post avevo consigliato di ispezionare anche il cuoi capelluto.

Trento
Contributore livello
1.257 post
712 recensioni
10. Re: Zecche

In conclusione, non è detto che si prendono o almeno non tutti le prendono, ad esempio io non ne ho mai prese sino ad oggi, ma con questo non è detto che non bisogna sottovalutare la situazione... con un po di attenzione e precauzioni, prima e dopo le escursioni, si evitano spiacevoli inconvenienti ... senza paura fatevi i vari rifugi del Trentino che sono spettacolari da vedere e non solo....

Rispondi a: Zecche
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Merano.
Discussioni recenti