Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Trasferirsi in Emilia-Romagna

7 post
Trasferirsi in Emilia-Romagna

Salve a tutti. Sono Massimo, vivo in Sicilia e sono sposato e ho 2 bambini, avrei intenzione di trasferirmi in Emilia-Romagna. ma non saprei in quale città potrei andare a vivere.

Il motivo che ci spinge a trasferirci è che la qualità della vita qui da noi non ci soddisfa più di tanto, e soprattutto vorremmo dare ai nostri figli un futuro migliore.

Potete aiutarci nella scelta di una città dove si vive meglio sia a livello lavorativo che per qualità di vita?

Grazie.

Modificato: 07 luglio 2019, 11:23
18 risposte su questo argomento
7 post
1. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Salve a tutti. Sono Massimo, vivo in Sicilia, sono sposato e ho 2 bambini, avrei intenzione di trasferirmi in Emilia -Romagna ma non saprei in quale città potrei andare a vivere.

Il motivo che ci spinge a trasferirci è che la qualità della vita qui da noi non ci soddisfa più di tanto, e soprattutto vorremmo dare ai nostri figli un futuro migliore sia a livello scolastico che lavorativo.

 Premetto che il mio lavoro è basato sulla costruzione edile, e mia moglie è nel settore del commercio.

Potete aiutarci nella scelta di una città che offre il nostro fabbisogno lavorativo e per qualità di vita?

Grazie.

Bergamo, Italia
Contributore livello
543 post
65 recensioni
30 voti utili
2. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Ma visto che avete la fortuna di lavorare entrambi in Sicilia, sei proprio sicuro di quel che dici? Non so la vostra età, ma se avete più di 30 anni la vedo dura trovare un lavoro. ..tua moglie, visto che avete dei figli piccoli, sarebbe tagliata fuori ..te lo dico perché sto affrontando la stessa cosa pur vivendo nella zona top dal punto di vista lavorativo..pensaci bene

Sasso Marconi
Contributore livello
1.753 post
324 recensioni
334 voti utili
3. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Ciao. guarda, un conto è non trovare lavoro e pertanto trasferirsi dove in teoria ce n’è di più, ma come ha detto pugliese, se il lavoro lo hai, stai in quel paradiso che è la Sicilia. Io sono di Bologna, ma dico tranquillamente che la bellezza dei luoghi del Sud, nella mia regione non c’è. non credere che la vita qui sia rose e fiori, sono tutti sclerati, musoni, risucchiati dal lavoro. Da voi sono tutti sorridenti, felici, spensierati…capisco che se uno muore di fame senza lavoro deve venire via, ma se hai il lavoro tienitelo stretto e resta dove sei, perché non è così scontato trovarlo nemmeno da noi e non è scontato trovarne uno buono.

7 post
4. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Grazie per i consigli che ci avete dato.

Contributore livello
164 post
70 recensioni
30 voti utili
5. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Scusate, ma il signore ha chiesto quale zona sarebbe consigliabile, non come è la Sicilia, che sicuramente conosce già...che siamo musoni, non lo riconosco, anzi, per lo meno nella bassa Romagna, cioè da Cesena in giù siamo parecchio festaioli e buontemponi, il lavoro purtroppo non te lo regala nessuno, soprattutto nell’edile, che nonostante quello che si dice, stenta a ripartire, e molti purtroppo hanno chiuso, nel commercio c’è piu viavai, ma poi i contratti sono quello che sono, e bisogna vedere se ci state dentro. Tuttavia rimane una zona vivibilissima e con una buona qualità della vita, con tanti servizi come scuole, sanità etc, poi valuta tu, è chiaro che al peggio non c’è mai fine, ma purtroppo anche al meglio, per cui nessun posto è perfetto.

Sasso Marconi
Contributore livello
1.753 post
324 recensioni
334 voti utili
6. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Per trasferirsi occorre un lavoro stabile a mio parere, altrimenti non è nemmeno facile che te la diano una casa. Non è facile trovare un lavoro stabile nemmeno da noi, e nemmeno è facile trovarlo ben pagato. Non so quanto guadagni massimo, ma non è detto che da noi guadagnerebbe di più. E quando si può vivere nella propria terra, è sempre meglio. Se si deve cambiare, lo si fa perché conviene, non per andare a stare uguale se non peggio. Per quanto riguarda l'essere musoni, so bene che in Romagna siete sorridenti e allegri, ma non ha nulla a che vedere con lo Stile di vita del sud, che è tutta un'altra cosa ed è unico

Modificato: 09 luglio 2019, 08:46
Bergamo, Italia
Contributore livello
543 post
65 recensioni
30 voti utili
7. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Jessica effettivamente la nomea della gente del sud sempre sorridente non ha molto senso, insomma ci sono cose che non vanno e un sacco di carenze, altrimenti non ci sarebbe cosi tanta gente , cosi come il nostro utente ,che si lamenta (giustamente)della bassa qualità di vita.oltretutto sapevo che in Emilia Romagna la qualità di vita è piuttosto elevata e molto più slow rispetto a dove vivo io ..conosco bene la zona piacentina li sono forse più "musoni" in quanto zona di confine con la Lombardia ma andando in zone tipo Carpaneto ,o Castell'Arquato è una meraviglia.

Sasso Marconi
Contributore livello
1.753 post
324 recensioni
334 voti utili
8. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

@pugliese, la qualità della vita in Emilia Romagna è sicuramente elevata. Io stessa ho un compagno toscano che ha preferito trasferirsi con me qui piuttosto che di là perché si vive meglio, c’è più benessere. Ma ciò non toglie che i problemi ci sono anche qui. Anche qui c’è gente che deve campare con 500 euro al mese, anche qui i contratti indeterminati son quasi un miraggio. Queste cose vanno considerate quando ci si trasferisce, perché ripeto, il mio compagno aveva me come supporto qui nel caso fosse andata male, ma se una famiglia arriva dal sud sperando di fare fortuna, non è detto che ci riesca, potrebbe andargli male o uguale a come viveva giù. Sul fatto dei sorrisi, è così invece, al Nord possiamo essere più o meno sorridenti, ma abbiamo comunque una vita improntata sul lavoro e sul dovere, che non è sempre e per forza un male, ma spesso ci fa dimenticare i valori della vita e la cordialità. Io questo lo noto.

Bergamo, Italia
Contributore livello
543 post
65 recensioni
30 voti utili
9. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Concordo su tutto ciò che dici,parola per parola... ma quando vado al sud tutti questi sorrisi non li vedo proprio...🤔

Sasso Marconi
Contributore livello
1.753 post
324 recensioni
334 voti utili
10. Re: Trasferirsi in Emilia-Romagna

Sono stata in Sicilia, ero con la mia famiglia e lì avevamo la famiglia della mia migliore amica, siamo stati i hotel ma lei ha insistito fino all’ultimo perché stessimo in casa della sua famiglia. Raramente te lo propongono al nord. Finito il lavoro, se abiti in una bella città al sud, vai a farti un tuffo al mare, dove tendenzialmente si può fare il bagno per molti più mesi all’anno (salvo cambiamenti climatici particolari repentini) e ciò comporta che sei ovviamente molto più di buonumore di uno del nord tipo me che fa casa lavoro quasi tutti i giorni… poi ricorda che con meno vivi, con meno pretendi, noi qui spesso pretendiamo tutto e subito, non ci accontentiamo, lì ho visto gente essere felice col poco che aveva. La mattina, una bella colazione con caffè è sacra e si fa con calma, il ritmo di vita in generale è calmo, non c’è la frenesia che c’è quassù, che quando vado a bere il caffè non faccio in tempo ad ordinarlo che mi sbattono già fuori dal bar oppure io stesso mi catapulto fuori perché “devo correre a lavoro, il business non aspetta”…. Con sorrisi intendo questo, lo stile di vita, più leggero, spensierato…. Le abitudini…. Poi ci vuole sia il nord che il sud, però la spensieratezza dalle mie parti manca, poi magari ho conosciuto solo gente così io.

Modificato: 09 luglio 2019, 14:58
Rispondi a: Trasferirsi in Emilia-Romagna
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Emilia-Romagna.