Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Cuba e noi

Roma, Italia
Contributore livello
153 post
461 recensioni
Cuba e noi

Siamo appena tornati da 10 giorni di tour a Cuba e lascio questa mia testimonianza, a caldo, senza pretesa di verità apodittica ma solo in relazione alla nostra esperienza.

In tre, io mia moglie e nostra figlia di 22 anni.

Il giro è stato L’Avana > Soroa > Las Terrazas > Vinales > Boca de Guama > Playa Larga > Playa Giron > Cienfuegos > Trinidad > Santa Clara > Varadero > Matanzas > L’Avana fatto senza ammazzarci di fatica, né fretta e vedendo tutto con calma.

Vorrei chiarire cose di natura pratica che potrebbero essere utili ad altri e che a volte si danno per scontate, ma così non è.

Acqua: bevuto sempre acqua in bottiglia. Lavato i denti con acqua di rubinetto.

Autista: siamo capitati con un “ragazzo” di 41 anni mai visto né conosciuto e contattato via Internet che si è dimostrato attento, preciso, onesto ed educato. All’ora dell’appuntamento si presentava sempre prima e per la loro mentalità non è scontato. L’autista aveva avuto da me un piano dettagliato del giro che avremmo voluto fare e lui si è attenuto a quello, salvo piccole digressioni laddove lui ci consigliava di fermarci (cascatelle o mirador per esempio). L’autista fa esattamente quello che il turista gli chiede nei limiti dell’educazione e del rispetto reciproci. Quindi ti prende, ti porta, aspetta che tu visiti, ti riprende e ti riporta ovunque e quanto si ritiene opportuno. Nel costo giornaliero è compreso il carburante, il suo vitto e il suo alloggio. E’ chiaro che laddove ci siamo fermati a pranzo, nel nostro caso lo abbiamo sempre invitato a mangiare con noi, ma questo non è dovuto assolutamente e attiene ad una scelta personale. La sera, arrivati nei posti, lo congedavamo e gli davamo appuntamento per la mattina seguente.

Bagni dei locali: puliti semplici e tutti con la carta igienica.

Cambio: abbiamo sempre cambiato giorno per giorno perché il cambio fluttua in maniera repentina per cui 300 euro hanno “fruttato” 330 CUC o 370 CUC con variabili intermedie. Ci siamo portati il contante che ci serviva, tenendolo nelle fasce portasoldi in vita. Avevamo anche con noi bancomat e carte di credito. Ci sono parecchi ATM soprattutto in prossimità delle banche e in zone molto turistiche, all’occorrenza. Si cambia presso le CadeCa (mi sembra significhi Cassa de Cambio) ce n’è una poco affollata appena si esce dall’aeroporto dell’Avana sulla destra. Una vale l’altra perché il cambio è “statale” per cui CadeCa banche o hotel pari sono. Si cambia mostrando il passaporto, molte volte si accontentano della foto del documento sul cellulare. Hanno una doppia valuta: il CUC, peso convertibile, pari al dollaro per le spese “grosse” e il CUP, moneta nazionale, per piccole spese come la frutta.

Case particular e stanze: consiglio caldamente l’esperienza delle case particular o degli hostal che dir si voglia: sono stanze in case di famiglie cubane che hanno pulizia e bagno da far invidia agli hotel.

Cocktail e frutta: uno spettacolo. Privarsene sarebbe perdere mezzo viaggio e un piacere immenso. Cocco, mango, ananas, papaya, guayaba l’hanno fatta da padroni e non ci siamo mai sottratti ai loro succhi o frullati o altro. Di cocktail… bè meglio sorvolare… unici!!!

Fermenti lattici: li abbiamo iniziati a prendere il giorno antecedente la partenza. Abbiamo optato per Xxxxlactis Viaggio orosolubili (non so se si possono citare marche) e, probabilmente, ci hanno preservato da problematiche intestinali.

Ghiaccio: questo argomento mi tocca molto. Prima della partenza ci siamo fatti mille problemi con questo ghiaccio presente nei cocktail e sulle attenzioni che avremmo dovuto adottare. Il primo pomeriggio che siamo usciti, 40 gradi all’ombra, in una caffetteria abbiamo ordinato tre limonate, buonissime peraltro, e ce le hanno portate preparate con succo di lime fresco e, ovviamente, col ghiaccio. Ci siamo guardati e abbiamo capito che non c’era scampo: non le avremmo potute assolutamente bere calde. Da quel momento in poi abbiamo mangiato e bevuto tutto e di tutto, anche il succo di canna per strada o i dolcetti con la crema o la pinacolada fredda servita nel cocco fresco nel più remoto baretto sulla spiaggia , e non abbiamo avuto alcun problema di pancia. Merito dei fermenti? Boh. Rimanere indenni dal contatto di certe cose è impossibile. Non è solo il ghiaccio. L’insalatina tenere col pomodoretto o con l’avocado che mettono per contorno comunque è lavata con acqua di rubinetto. La frutta a fine pasto che ti offrono comunque è lavata con acqua di rubinetto. Le stoviglie e i piatti, altrettanto.

Macchina a noleggio: abbiamo optato per la macchina con autista una Chevrolet del ’54 con aria condizionata: pagata 110 CUC al giorno. Ottima scelta sia per l’esperienza in sé di condividere un viaggio con una persona del posto sia perché solo il noleggio della macchina mi sarebbe costato 100 euro al giorno più la benzina. In questo modo mi sono riposato, in quanto passeggero, e non ho dovuto pensare a tutte le incombenze relative al veicolo che non sono poche: rifornimenti, strade così così, indicazioni stradali così così, addirittura fusibili che saltano se la compagnia statale di noleggio ti assegna una macchina non poprio nuovissima, e può capitare.

Musica e band: i cubani cantano e suonano con le loro band allegre e spensierate, in apparenza, laddove gira il turista. In altri posti, meno. Molto meno.

Salute: mezza farmacia italiana ci ha accompagnati per tutto il giro. Non ci è servito niente, manco un’aspirina.

Sicurezza: la nazione più sicura che abbiamo mai visitato in vita nostra. I cubani sono socievoli, gentili, disponibili e generosi. Mai nemmeno la percezione di pericolo neanche girando la notte all’Avana Vieja né in zona periferica dove era situato il nostro alloggio.

Spesa totale: abbiamo speso, al netto del volo, 2000 euro compreso autista, pranzi-cene, ricordini che abbiamo portato in Italia, dormendo in case particular e mangiando sempre in caffetterie o ristoranti, cocktail, e non sono stati pochi, inclusi.

Strade: non sono così brutte come dicono. Hanno molti avvallamenti, questo sì, qualche buca, passaggi a livelli senza barre e attraversamenti di animali e altro improvvisi ma, dal punto di vista strettamente viario, niente che non si potrebbe affrontare agevolmente con una comune utilitaria di ultima generazione, quindi in buono stato. Su una Chevrolet del ’54 con i sedili in pelle con i molloni all’interno è chiaro che se non scali in prima rischi ad ogni avvallamento di sfondare il tetto con la testa.

Varadero regole trasporti: in quest’area possono effettuare servizio di taxi solo macchine munite di un’ulteriore targhetta gialla o i coco taxi. Spiego questo perché l’eventuale autista che vi dovesse portare qui è a rischio ritiro licenza (non avendo la suddetta licenza gialla aggiuntiva). Il nostro per entrare non aveva problemi, potendo giustificare con un nostro ipotetico giro turistica, nell’uscire in certi orari, per non farlo rischiare ci lasciava poco prima del ponte di uscita (con controllo di polizia) e ci recuperava nel parcheggio immediatamente dopo: 5 minuti a piedi. Per le stesse regole, qualora vi dovesse servire, le macchine parcheggiate nel parcheggio.spiazzo che si trova subito dopo il ponte uscendo sulla destra, sono taxi che aspettano i clienti e applicano tariffe molto ma molto più basse di quelli che circolano, con autorizzazione gialla, in zona Varadero. Contrattando sul prezzo possono portarvi in qualsiasi destinazione. Nei pressi suggerisco Playa Coral per fare una giornata di snorkeling presso la barriera corallina a contatto con pesci bellissimi. Ho scritto Playa Coral e non Laguna de Maya che è la zona dove i resort portano i loro turisti a fare lo stesso snorkeling ma al triplo del prezzo. Oppure altra gita in una cittadina vera e snobbata dai turisti: Matanzas.

Vinales: vale la pena di andare anche se non è periodo di tabacco. Bel paese con i meravigliosi mogotes, piccoli monti molto caratteristici. Se si vuole si ha ha comunque la possibilità di visitare un’azienda-fattoria (finca) dove vi saranno spiegate e mostrate tutte le varie fasi di lavorazione del tabacco e avrete modo di assaggiare-gustare un sigaro davanti ai vostri occhi.

Wifi e costi: a Cuba il wifi è controllato dallo stato. Si trova nei grandi alberghi a 4,50 CUC/ora o ci si collega in aree all’aperto adibite allo scopo (in genere parchi o giardini, quando possibile). Si deve chiedere ai cubani dove sia l'area wifi più vicina. Nelle case in cui si alloggia ve lo sanno dire senza esitazioni. Per ottenere il collegamento si deve acquistare un tesserina Nauta dell’azienda telefonica Etecsa (specificando, qualora non lo capiscano, che si è turisti perché ce n’è un tipo simile riservata ai cubani). Costo 1 CUC per 1 ora. Si gratta il numero del login e la password e ci si collega. Si può usare a propria discrezione per il tempo che si vuole perché va ad esaurimento. Ad ogni collegamento viene mostrato il tempo di connessione residuo.

Zanzare: ci siamo portati il repellente da giungla fattore 5, non solo non lo abbiamo mai usato ma non ci ha punta mai nemmeno un mosquito.

Ripeto l’assunto iniziale: è solo la nostra esperienza ma soprattutto la nostra verità.

15 risposte su questo argomento
Treviso, Italia
Contributore livello
1.068 post
29 recensioni
1. Re: Cuba e noi

Ciao Riki !!!!

Bentornati. Grande felicità e soddisfazione da parte mia che tutto sia andato bene,… anche col ghiaccio. Ottime le tue osservazioni. Saludos

Roma, Italia
Contributore livello
153 post
461 recensioni
2. Re: Cuba e noi

Caro Antonio, sempre puntuale negli interventi. Per merito tuo e dei tuoi consigli, come puoi leggere, ho potuto risparmiare e anche parecchio.

Ebbene sì: il ghiaccio non ci ha... sconfitti!!! :)))

Grazie di cuore ancora per l'aiuto e la disponibilità.

Milano, Italia
Contributore livello
1.521 post
3. Re: Cuba e noi

@rlkincaid

Ciao,

sono appena tornata anch'io dopo 21 giorni a Cuba... e mi sento di fare 2 precisazioni.

La prima... se negli Hotel si soggiorna internet è gratis o quasi e funziona bene... mentre le schede che si usano nelle piazze funzionano maluccio... soprattutto salta sempre il collegamento.

Poi negli Hotel fan fatica a dartele o te ne danno 1 sola...insomma non è proprio facile anche se paghi se non ci soggiorni.

Il ghiaccio noi lo abbiamo consumato senza problemi anche perchè praticamente tutti anche nei baracchini usano i sacchetti di cubetti di ghiaccio... ed essendo confezionato ci dava una certa garanzia.

Noi non abbiamo preso nulla e non abbiamo avuto problemi... che mia sorella è soggetta e la scampa raramente.

Sui cocktail non condivido... soprattutto i mojito... sempre con le foglie un po' nere nel bicchiere O.o diciamo che ho decisamente bevuto di meglio altrove... pure un semplice Gin Tonic... fatto con Gin Nacional a 5/6 euro non mi ha dato molta soddisfazione.

E pure che i bagni delle case particular sono più belli di quelli degli Hotel... mi pare un'esagerazione... oppure io sono stata molto sfortunata con le case particular e molto fortunata con gli Hotel e lei il contrario... possibile eh...

Modificato: 11 settembre 2018, 01:39
Catania, Italia
Esperto locale
di Cuba
Contributore livello
3.733 post
80 recensioni
4. Re: Cuba e noi

Ciao Riki, mi fà davvero piacere che la tua sia stata un'esperienza positiva! E mi ha anche fatto piacere leggere la tua testimonianza...per un momento, mi sono rivista a Cuba,nelle stesse situazioni :-)

Roma, Italia
Contributore livello
153 post
461 recensioni
5. Re: Cuba e noi

Grazie anche a te Cubanita per le belle parole e per i tuoi consigli.

Catania, Italia
Esperto locale
di Cuba
Contributore livello
3.733 post
80 recensioni
6. Re: Cuba e noi

Figurati! Un piacere :)

Bologna, Italia
9 post
7. Re: Cuba e noi

Buongiorno e grazie per le informazioni. noi partiremo il 18 novembre. siamo mia moglie ed io e vorremmo sapere se avete alloggiato a Varadero in quale casa particular e se l' esperienza è stata positiva. grazie Roberta e Giordano

Roma, Italia
Contributore livello
153 post
461 recensioni
8. Re: Cuba e noi

Caio Giordano,

noi abbiamo alloggiato presso Gladys Muñoz Rent Room. La signora ha varie tipologie di abitazione anche con cucina. Noi stavamo in un'ampia camera, con ingresso indipendente, con un bel bagno, ripostiglio per i bagagli, tv e frigo al costo di 35 CUC a notte a cui abbiamo aggiunto 3 CUC (quindi 3x3=9) a persona per la colazione composta da pane tostato, miele, burro, succo di frutta fatto al momento da frutta fresca, caffè e latte e frutta fresca. Abbiamo contrattato il prezzo perché di norma è 5 CUC ma noi in Italia non siamo soliti mangiare a colazione uova, prosciutto, formaggio e quant'altro per cui ci siamo messi d'accordo in tal senso.

La sistemazione è molto semplice e familiare, niente di superlativo, ma pulita, ben tenuta e iproprietari sono gentilissimi e disponibili soprattutto la signora Gladys.

Punti di forza a mio avviso sono tre: primo la struttura è situata sulla prima strada (Avenida 1ra n. 102A) e quindi di fronte al mare, attraversando la quale sulla sx c'è un accesso che ti conduce su un tratto con spiaggia libera o la possibilità di noleggiare lettini a 2 CUC al giorno (l'ombrellone è compreso ma ti assicuro che è necessario), secondo è adiacente ad un buonissimo ristorante La Vaca Rosada per cui la sera se non hai voglia di muoverti ce lo hai proprio lì, terzo è a 10 minuti a piedi dal punto wifi (che si trova all'angolo della 35ma).

Ti lascio i riferimenti

gladismunosvaradero@nauta.cu

cell. 58064210 telefono 0053 612293

Castelfranco
Contributore livello
182 post
16 recensioni
9. Re: Cuba e noi

Giordano noi a Varadero siamo stati in casa particular da Omar e Anabel la trovi abche su tripadvisor. Quella casa vicina al mare un sogno ad occhi aperti la migliore colazione e cena che abbiamo fatto. Difficile da trovare libera , provaci.

Bologna, Italia
9 post
10. Re: Cuba e noi

Grazie della risposta ora provo se ancora libera.

ciao Giordano

Rispondi a: Cuba e noi
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Cuba.