Disfida del pallone col bracciale

La Disfida del Bracciale è forse la rievocazione storica più particolare dell'intero, ricco panorama di rievocazioni non solo Marchigiane, ma italiane. Il periodo storico a cui si rifà nelle due settimane che precedono la prima domenica di agosto è quello dei primi anni del XIX secolo, quell'Ottocento foriero di grandi cambiamenti sociali e politici che coincise con la stagione d'oro del bracciale, quella di Carlo Didimi.

Nobile treiese, fu grandissimo come giocatore e come uomo. Ricordandone i fasti, la città si tuffa letteralmente in un atmosfera di altri tempi fatta di una minuta ed attenta ricostruzione della vita dell'epoca in tutti i suoi quartieri.

La città appare pavesata a festa nei colori del quartiere Onglavina (giallo), Cassero (Verde), Vallesacco (viola) e Borgo (azzurro).

Gli addobbi e gli arredi ricordano di via in via le caratteristiche degli abitanti. Gli zingari tornano a popolare l'Onglavina, in ricordo della comunità di nomadi (in treiese mòsci, con la o chiusa forma dialettale dell'eponimo magiari) che elesse a sua dimora il quartiere più antico della città, quello che conserva i resti di origine longobarda. Gli artigiani si riappropriano delle botteghe del Vallesacco e del lavoro di cordai e di tessitori.

I Nobili tornano a passeggiare per le vie del Cassero, mentre i contadini del Borgo infilano il vestito della festa ed entrano in città per portare ceste di frutta, verdura, animali di bassa corte. Ogni sera il centro storico è animato da spettacoli, musica, animazione, appuntamenti con il teatro

Anche la tavola è una componente importate della Disfida con la sua riscoperta delle ricette dell'epoca servite dalle taverne dei quartieri, aperte fino a tarda notte.Il sabato che precede la disfida la notte è lunghissima, trascorsa dai treiesi tra interminabili discussioni tecniche ed arditi pronostici sull'esito delle finali.Ed ecco domenica, giorno della Disfida: ci si prepara per sfilare nel corteo storico, l'arena risuona delle grida dei tifosi, un solo quartiere, il vincitore, custodirà il trofeo fino alla prossima edizione.

A tarda notte chiusura ad effetto della Disfida con lo spettacolo pirotecnico.

http://www.disfidadelbracciale.it/