Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Loreto, Italia
Contributore livello
224 post
52 recensioni
Salva argomento
Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Salve a tutti, come da titolo ci troviamo a dover decidere dove andare per il nostro (mio e del mio ragazzo) viaggio post laurea. La partenza sarà certamente a Marzo 2019 ma forse riusciamo ad anticiparla a gennaio/febbraio nel caso sia necessario per questioni climatiche ecc. Dopo aver vagliato tutto il mondo avevamo optato per Cina - Laos - Indonesia poi c'era stato uno switch tra Laos e Malesia ma comunque sempre lì. Ora invece ci è venuta un po la fissa del Centro America ed in particolare Nicaragua - Guatemala - Messico (anche se non è centro america) che avevamo scartato per questione di semplicità: in Asia si trovano migliaia di informazioni anche molto dettagliate su costi ecc e migliaia di persone che ci sono state o che ci stanno per lunghi periodi mentre di là le informazioni scarseggiano (basta vedere anche sui rispettivi forum di tripadvisor) e mi è capitato più volte di leggere che c'è ancora questa idea generale che siano posti pericolosi. Dato che dubito che sia così (le poche testimonianze sono comunque molto entusiastiche) volevo sapere scrivendo su un forum generale la vostra opinione, non tanto sul dove è meglio andare ma più sul paragone tra i due: può oggi giorno in termini di costo, semplicità (trasporti, ostelli, street food), gentilezza delle persone, sicurezza,ecc il Centro America essere considerato al pari dell'Asia?

Tenete conto che la cosa fondamentale per noi è viaggiare low cost, avere la libertà in parte di scegliere anche giornalmente il da farsi e sarebbe meglio un posto con una popolazione "gentile" che non vuole sempre e solo fregarti perché sei turista (mi soffermo su questo perché nell'ultimo viaggio fatto in Marocco abbiamo capito che l'85% del perché non ci sia piaciuto sia legato al fatto che abbiamo trovato la popolazione totalmente inospitale e intenta solo a fregarci - sottolineo che abbiamo girato per 10 giorni anche posti meno battuti dal turismo di massa e ovviamente ci sono state eccezioni ma l'idea generale è quella).

Grazie a chiunque vorrà partecipare a questa discussione e aiutarci a schiarire un po le idee.

11 risposte su questo argomento
Londra, Regno Unito
Contributore livello
316 post
10 recensioni
Salva risposta
1. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao, premetto che il mio discorso non include la Cina, della quale so ben poco per esperienza personale (sono solo stata a Hong Kong). E premetto pure che il mio é un discorso generale e ci sono sempre eccezioni……

Dunque, il sud est asiatico (quindi Malesia, Thailandia, Laos, Cambogia, ecc.) é piú “facile” da girare del Centro America per una serie di motivi. Prima di tutto, come dici giustamente tu, ci sono piú informazioni e testimonianze (per lo meno…. Di turisti italiani…. Se guardi I siti in inglese o in spagnolo, trovi parecchio anche sul Centro America). In secondo luogo sono paesi che attraggono piú backpackers, quindi sono piú predestinati per il tipo di viaggio che volete fare…..é piú facile spostarsi da un posto all’altro (e ci sono compagnie aeree low cost che vi permettono di andare da una paese all’altro senza spendere un capitale, anche se prenotate solo con un paio di settimane in anticipo), ci sono tantissimi ostelli e B&B, oltre, ovviamente, a tanti bungalow low cost. Infine sono piú “sicuri” dal punto di vista della criminalitá. Ovvio che il rischio che ti rubino il portafoglio dallo zainetto o la macchina fotografica lasciata in spiaggia c’é dappertutto….. ma se si parla di criminalitá in generale, si corrono meno rischi nel sud est asiatico rispetto al Centro America. Ti faccio un esempio banale….. a Bangkok o a Kuala Lumpur si puó girare tranquillamente la sera (con le stesse precauzioni che useresti in Italia), a Managua o Cittá del Messico ci si puó solo muovere in zone ben determinate ed é bene informarsi in anticipo e in modo molto accurato perché é facile andare da un quartiere “sicuro” ad un quartiere “da evitare” nel giro di 300 metri. Un altro punto a favore del sud est asiatico é che, in generale, si ha un migliore rapporto prezzo/qualitá, in particolare per quanto riguarda le sistemazioni. In altre parole…. con 20€ al giorno in un paese come la Thailandia o la Cambogia puoi affittare un bungalow piú che decoroso (ovviamente non dappertutto….. dipende da zona a zona), mentre con la stessa cifra normalmente non trovi gli stessi standard nell’America Centrale.

Avendo detto questo…… ci tengo a specificare che ho generalizzato!!!!!!!! Non voglio affatto dire che il Centro America sia pericoloso e quindi da evitare…. Organizzandosi per bene e parlando con la gente del posto, potete sicuramente visitarlo senza problemi! Ma sará piú difficile spostarvi spendendo poco …. Ad esempio, dal Guatemala per raggiungere il Nicaragua dovrete probabilmente prendere un volo (che non sono super economici, per lo meno…. Se prenotati all’ultimo minuto). Potete probabilmente anche andarci in corriera, ma dovrete passare o per l’Honduras o per El Salvador, che non sono paesi sicurissimi (quindi bisogna informarsi per bene).

Quindi, in sintesi: il Centro America non é da scartare a priori perché “pericoloso” ma, a mio parere, richiede un’organizzazione piú dettagliata. Ad esempio, in Messico ci sono regioni che sono sicure (tipo lo Yucatan), e regioni che sono meno sicure (tipo la zona che confina con gli USA). E lo stesso discorso vale per gli altri paesi…. In Nicaragua non é pericoloso, c’é solo da fare attenzione a Managua.

Ci tengo anche a specificare che per il Centro America é indispensabile seguire sempre e attentamente gli avvenimenti locali…. Al momento é sconsigliato viaggiare in Guatemala (a causa dell’eruzione di un volcano) e in Nicaragua ci sono delle proteste / rivolte. Ma é facile che la situazione si risolva in entrambi I paesi nel prossimi mesi.

Sia nel sud est asiatico che in Centro America troverete gente (specialmente nei negozi turistici e nei mercati frequentati da turisti) che vi vorrá vendere roba a prezzi abbastanza assurdi (per lo meno…. Prezzi molto piú alti di quanto paga la gente del posto). E tanti di questi commercianti saranno insistenti. Ma normalmente (con le debite eccezioni) sono gentili e non aggressivi. Il turista “europeo” (o nord Americano) é visto un po’ come il pollo da spennare ma sono cose a cui ci si abitua. Una volta che avete un po’ di esperienza e conoscete i prezzi e le usanze dei vari paesi, non sarete piú i polli preferiti 

Se posso permettermi di darvi un consiglio (o un’idea) … posso dirvi quello che ho fatto io per il mio viaggio di laurea….. anch’io volevo stare via per diversi mesi e anch’io volevo fare un viaggio low cost. Nel mio caso ho scelto il sud est asiatico e ho alternato “vacanza” ad esperienze di volontariato. Il che mi ha permesso non solo di contenere notevolmente i costi, ma anche di conoscere gente del posto o che vive sul posto (cosa sie é rilevata utilissima per organizzare le tappe successive!!!). Inoltre, cosa ancora piú importante…. sono riuscita a maturare un minimo di esperienza lavorativa da potere scrivere sul curriculum….. che é stata la mia arma vincente quando sono tornata in Italia e mi sono messa a cercare lavoro. Se potessi tornare indietro nel tempo, prolungherei il mio viaggio di un mese e dedicherei piú tempo al volontariato, che fa la sua bella figura sul curriculum ed é, a mio parere, un’esperienza belissima (io l’ho fatto in Thailandia e in Malesia).

Se posso permettermi di darvi un ulteriore consiglio, eccolo: se optate per il centro America, e non conoscete lo spagnolo, fate un corso prima di partire. Vi sará utilissimo e la gente del posto sará molto ma molto piú gentile e disponibile se vi rivolgete in spagnolo (cosa apprezzatissima in tutto il centro e sud America).

E infine un ultimo consiglio….. se siete piú orientate verso il centro America ma avete ancora dubbi riguardo la sicurezza…. Perché non considerate Costa Rica? È un paese molto sicuro (il piú sicuro del Centro America) ed é facile da girare. I costi sono piú elevate rispetto agli altri paesi della regione ma di nuovo… con un po’ di organizzazione si riesce a fare un viaggio low cost.

Buona programmazione del viaggio!!!!!!!

Loreto, Italia
Contributore livello
224 post
52 recensioni
Salva risposta
2. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao, innanzitutto grazie mille per la risposta ormai non ci speravo neanche più e quindi riceverne una così dettagliata è stata una sorpresa molto gradita.

Per quanto riguarda la situazione del Guatemala e del Nicaragua ho seguito e sto tutt'ora seguendo gli sviluppi e mi auguro che in ogni caso si risolva tutto nel minore tempo possibile e nel migliore dei modi. Queste cose purtroppo non si possono mai prevedere e per quanto ne sappiamo possono accadere in qualsiasi parte di mondo quindi c'è solo da sperare in bene.

Avevo letto che in Centro America i voli costassero molto di più rispetto all'Asia e difatti idealmente ci saremmo spostati solo via terra anche se questo significava passare per honduras o el salvador che comunque informandomi in questi mesi un pò sui siti e forum inglesi hanno delle zone sicure ( o meglio, ci sono solo particolari zone off- limits che è meglio evitare per il resto sono ok come paesi di transito solo per qualche giorno). Per il Costa Rica lo avevamo scartato semplicemente perchè in 3 mesi avevamo preferenze per gli altri 3 paesi e comunque avevamo letto che era più dispendioso anche se sicuramente anch'esso bellissimo. Poi ovviamente se sarà riprenderemo in considerazione tutto quanto anche alla luce di come si evolveranno le cose ma allo stato attuale non andremmo in Centro America solo per il Costa Rica diciamo.

In ogni caso ad oggi in linea anche con quanto scritto da te siamo più propensi verso il sud est asiatico per il viaggio del prossimo anno e siamo fiduciosi che il Centro America non "scapperà" e che avremo modo di andarci più avanti, magari quando avremo anche tempo di fare un corso di spagnolo (non sapevo di questa maggiore accoglienza nei confronti di chi parla spagnolo...perciò grazie mille di nuovo!).

Infine per la questione del volontariato ci avevamo pensato e perciò vorrei chiederti se possibile maggiori dettagli su che tipo di esperienze hai fatto e dove li hai trovati? Noi eravamo interessati magari a dare un aiuto in orfanotrofi o in piccole comunità rurali ma a parte rari casi in cui tramite internet magari si riesce ad avere qualche recapito non saprei come muovermi per cercarli. Abbiamo visto anche workaway dove ci sono svariati tipi di mansione e che pure ci potrebbe interessare. L'unica questione è che spesso si richiedono periodi lunghi mentre a noi piaceva alternare il viaggio con magari qualche giorno/1 settimana max di stop ogni tanto in diversi posti per fare queste esperienze. Tu eri rimasta ferma più a lungo?

Monaco di Baviera
Esperto locale
di Monaco di Baviera
Contributore livello
1.130 post
232 recensioni
Salva risposta
3. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao, discussione interantissima :) Come mi piacerebbe tornare ai tempi del viaggio post laurea.......

Concordo al 100% con i consigli di Dappo ... l'America centrale é bellissima ma richiede maggiore organizzazione e se voi cercate flessibilitá e costi contenuti, il sud est asiatico é probabilmente la scelta piú azzeccata. Ed é verissimo che l'America centrale non scappa.... ci potete benissimo andare in uno dei vostri futuri viaggi.... ok, non avrete 3 mesi, ma in 2 o 3 settimane riuscite a visitare bene il Nicaragua o il Guatemala.

Io adoro il sud est asiatico e ci sono stata tante volte e in un paio di occasioni ho anche fatto volontariato, quindi spero di poterti dare informazioni utili.

 

Per quanto riguarda il volontariato é importante sapere che se volete rimanere solo per brevi periodi, sará difficilissimo trovare opportunitá in orfanotrofi o comunque a contatto con bambini. Non solo fanno sempre dei controlli molto severi sui volontari (con le cose che si sentono al giorno d'oggi fan bene fare tali controlli!!!)... e quindi bisogna candidarsi mesi in anticipo, ma evitano anche di prendere volontari che rimangono meno di un mese o due perché per i bambini non é bello doversi abiutare a gente diversa ogni qualche giorno.

Quindi se volete fare volontariato per brevi periodi, vi conviene cercare campi di volontariato ambientale o dove ci si occupa della salvaguardia degli animali. Avendo detto questo, non é che dobbiate necessariamente occuparvi della cura degli animali.... dipende un po' anche da cosa avete studiato e che tipo di esperienza volate fare.

Io, durante un viaggio che ho fatto nel 2014 a Krabi e Koh Lanta, ho dato una mano ad un'associazione che salva cani e gatti dell'isola.

Praticamente portavo i cani a passeggio, esperienza molto bella, che mi ha permesso di conoscere tanti altri volontari e gente del posto, oltre ad aiutare gli amici a 4 zampe (e mi ha anche motivata a fare delle belle passeggiate.... io che sono una pigrona....)

L'associazione si chiama Lanta Animal Welfare e la trovi anche su Tripadvisor. Al tempo feci anche una recinsione:

https://www.tripadvisor.it/Attraction_Review…

Una mia amica ha fatto volontariato per 5 settimane per questa associazione nel 2016 e al tempo, se non ricordo male, ha pagato 200 euro e in cambio le hanno offerto vitto e alloggio gratis per la durata del suo soggiorno. È rientrata piena di entusiasmo, non solo perché é riuscita a migliorare parecchio l'inglese (lingua che parlava con gli altri volontari, che tra l'altro erano quasi tutti madrelingua inglese) ma anche perché é risuscita a svolgere un sacco di attivitá (corsi di cucina thailandese, corsi di yoga, ecc.)

A Phuket ho aiutato un'associazione che si chiama Soi Dog Foundation, e anche lí mi sono trovata molto bene:

https://www.tripadvisor.it/Attraction_Review…

Infine conosco questa associazione a Ko Samui perché mia sorella ha fatto volontariato per loro per 2 settimane un paio di anni fa. Si occupava principalmente di amministrazione mentre il suo fidanzato ha dato una mano ad aggiornare il sito internet. Quindi, diciamo, lavoro "d'ufficio".

http://www.samuidog.org/

www.samuidog.org/BecomeAVolonteer_en.html

Spero di essere stata d'aiuto e se ti servono ulteriori informazioni o consigli, chiedi pure!

Monaco di Baviera
Esperto locale
di Monaco di Baviera
Contributore livello
1.130 post
232 recensioni
Salva risposta
4. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ah, scusa.... ti ho indicato solo associazioni in Thailandia!

In Malesia conosco questa associazione

http://www.paws.org.my/volunteer/

E in Borneo (nella parte malese), ho collaborato (per una giornata) con questa associazione:

sspca.sarawak.com.my/modules/web/pages.php…

Ne conosco anche a Bali, ma penso non sia una delle mete che state considerando

Tanti saluti!!!

Londra, Regno Unito
Contributore livello
316 post
10 recensioni
Salva risposta
5. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao, eccomi di nuovo qua.

Dunque, concordo con Enjoy..... se vuoi fare volontariato per brevi periodi, é molto difficile trovare opportunitá dove lavori con bambini o in comunitá rurali, perché sono appunto le forme di volontariato dove prediligono avere gente che rimanga a lungo (minimo un mese, ma spesso e volentieri anche due o tre).

Anch'io mi sono orientata verso associazioni che si occupano della salvaguardia degli animali, perché sono quelle che accettano volontari anche solo per qualche giorno.

Io ho fatto volontariato in Malesia, a Langkawi, per questa associazione:

langkawilassie.org.my/how-you-can-help/…

E nel nord della Thailandia per questa associazione:

http://thaianimalsanctuary.com/volunteer/

Li ho praticamente contattati in anticipo, dicendo quando sarai stata sul posto e ci siamo messi d'accordo su tutti i dettagli per email.

Sí, per il Centro America é davvero cosí.... se parli spagnolo (o un po' di spagnolo) la gente é davvero gentilissima.... apprezza tantissimo lo sforzo che fai, e anche se fai un sacco di errori o mischi italiano e spagnolo, apprezzano ugualmente. Sono invece un pochino piú chiusi verso chi va lá e si aspetta di sbrigare tutto in inglese (cosa tipica degli americani....).

Ciao!!!!

Loreto, Italia
Contributore livello
224 post
52 recensioni
Salva risposta
6. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao a tutti e grazie mille di nuovo per tutte le preziose informazioni e consigli.

Immaginavo che fosse più complicato fare quel tipo di volontariato e sicuramente anche queste esperienze saranno bellissime ma idealmente ci sarebbe piaciuto di più dedicarci ad altro, che se non può essere aiutare bambini/comunità rurali magari può essere anche fare dei lavori "d'ufficio" come scritto da voi (il mio ragazzo è per esempio appassionato di fotografia e potrebbe fare foto di alberghi/siti/ecc.. ho letto che alcuni richiedono anche questo tipo di "lavoro") oppure esperienze più "naturali" come non so pulire la spiaggia/raccogliere della frutta/ecc. Sono solo un po' di idee che ci frullano nella testa e non so quale sia la loro effettiva realizzabilità ma comunque ora daremo un'occhiata ai link che ci avete dato e magari troveremo qualcosa che ci interessa e ci ispira. A proposito @enjoytraveltheworld se puoi scrivici anche gli indirizzi che hai per Bali, non so ancora se ci passeremo o meno ma possono comunque tornarci utili :)

Inoltre se si riuscisse davvero anche a migliorare l'inglese facendo questo tipo di esperienze sarebbe fantastico dato che quello è un altro progetto che mi sarebbe piaciuto realizzare in quel periodo di tempo. E anche per quest'ultimo punto saremmo più propensi verso il sud est asiatico dove magari in qualche posto si

riesce a parlare inglese, mentre in Centro America come anche mi avete confermato c'è solo lo spagnolo. Poi si in effetti in futuro anche se non avremo più 3 mesi consecutivi liberi potremo comunque visitare i vari paesi del Centro America (Nicaragua, Guatemala, Messico, ecc) separatamente per 2/3 settimane. Poi non si può mai dire magari presto o tardi ci prenderemo un altro periodo sabbatico e quindi potremo farlo tutto "completo".

Buona giornata!

Londra, Regno Unito
Contributore livello
316 post
10 recensioni
Salva risposta
7. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao!!! Secondo me vale la pena cercare di schiarirsi un po' le idee o comunque avere delle prioritá.... nel senso che dovete cercare di decidere cosa é piú importante per voi. Te lo dico perché anch'io, come te, avevo tante idee che mi frullavano per il cervello e cercavo di includerle tutte nel mio viaggio di laurea.... ma poi mi sono resa conto che non ce l'avrei mai fatta a fare tutto quello che volevo!!!!

Se decidete di fare delle esperienze di volontariato, dovete porvi varie domande

- quanti giorni volete dedicare al volontariato e come volete suddividerli? In altre parole, se volete dedicare un paio di settimane, preferite fare un’esperienza di due settimane, o due esperienze, ciascuna di una settimana?

- qual é la ragione principale per la quale fate volontariato? Migliorare l’inglese? Maturare esperienza lavorativa? Contenere i costi del vostro viaggio? Conoscere gente e fare amicizie?

- Siete disposti a pagare per fare volontariato o no?

E in base alle risposte che date, potete orientarvi su un tipo di volontariato o un altro.

Ti faccio un esempio: se per voi é molto importante maturare esperienza lavorativa in un certo settore (ad esempio, svolgere lavoro “d’ufficio”) e se stabilite che volete dedicare 2 settimane al volontariato, allora la cosa migliore é contattare tante associazioni di volontariato e “candidarvi” per le mansioni che volete svolgere (anche se non hanno esplicitamente specificato che servano volontariato nel settore). Ad esempio, potete offrirvi ad aggiornare il sito interet, a fare foto da usare a scopo pubblicitario o per i social media, ecc. In tal caso potete dire che siete disponibile per qualche giorno o per un massimo di due settimane e poi vedete cosa vi rispondono.

Se invece il vostro scopo é migliorare l’inglese, allora vi conviene contattare associazioni di volontariato che specificano che i volontari fanno lavoro di squadra…. In altre parole, in tal caso svolgere un lavoro “d’ufficio” probabilmente non vi permette di stare molto a contatto con gli altri volontari… quindi non riuscireste a fare molta pratica con l’inglese. In tal caso le mansioni che svolgete sono abbastanza “secondarie” mentre quello che importa é appunto il contatto con gli altri volontari.

Ma sta a voi fare questi ragionamenti, cioé pensare per bene a cosa volete ottenere (maturare un’esperienza lavorativa, migliorare l’inglese, ecc) e, in base a ció, scegliere il tipo di volontairato che vi permette di raggiungere il vostro obiettivo.

Ad esempio, se volete maturare esperienza lavorativa (da poi scrivere sul curriculum), probabilmente fa piú figura fare due esperienze di volontariato in due paesi diversi (ciascuna di una settimana), piuttosto che fare. Quindi, in tal caso, vi conviene contattare diverse associazioni, in due paesi diversi.

Se invece volete migliorare l’inglese (e supponendo sempre che vogliate dedicare due settimane al volontairato), magari vi conviene cercare di fare una settimana all’inizio del vostro viaggio, tanto per “sbloccarvi un po’”. E poi magari ne fate una alla fine del vostro soggiorno per perfezionare la lingua (che, nei 3 mesi di viaggio avrete sicuramente migliorato un po`). Ma in tal caso potete ovviamente anche pensare ad altri modi per migliorare ulteriormente la lingua…. Ad es. potete scaricarvi un’app che vi permetta di ripassare il vocabolario tanto che siete in viaggio o nei ritagli di tempo.

Prima inizi a fare questi ragionamenti, prima ti schiarisci le idee…. E quindi diventa tutto piú facile da organizzare!!!

Come detto… parlo per esperienza personale…. Non ti dico quanto ho impiegato ad organizzare il mio viaggio e non ti dico quanti dilemma ho avuto 

Tanti saluti!!!!

Loreto, Italia
Contributore livello
224 post
52 recensioni
Salva risposta
8. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao, hai perfettamente centrato il punto. Ora come ora ci piacerebbe fare milioni di cose diverse, vorremmo provare tutte le esperienze possibili e quello che ne esce è una confusione pazzesca perché comunque in soli 3/4 mesi max non è che si possa fare molto tenendo conto anche di un budget super limitato. Già ci mette in crisi il fatto di dover scegliere dei paesi dato che noi andremmo praticamente in tutto il mondo e ogni volta che diciamo si ok andiamo lì subito dopo ci dispiace un sacco "rinunciare" ad un altro posto e quindi ritorna la confusione.

Comunque a parte ciò per le esperienze di volontariato la nostra idea era quella di dedicare max 1 settimana a paese per non restare troppo fermi e comunque riuscire a girarlo bene quindi diciamo 2/3 settimane in totale a seconda poi di quanti paesi faremo e quanti mesi staremo via e l'"obiettivo" dell'esperienza idealmente era semplicemente il cercare di entrare maggiormente in contatto con la popolazione, con la realtà locale, dare una mano per quanto possibile e portarsi a casa un bagaglio più ricco. Poi ovviamente se ciò si unisce ad alloggio gratis in cambio di lavoro come può essere nel workaway ben venga altrimenti se occorre pagare dipende sempre dai costi se devo pagare solo l'alloggio che là si suppone costi poco non c'è problema se invece magari si deve pagare di più si limiterà il tempo da dedicarci o si farà solo se capiamo che ne vale la pena.

Per ora quindi non pensiamo molto in termini di esperienza da mettere sul curriculum, nè abbiamo fatto due percorsi di studio che ci portano ad un lavoro d'ufficio standard quindi anche quello sarebbe un qualcosa di diverso, non strettamente collegato al nostro futuro. Diciamo che facciamo questo viaggio proprio perché dopo 5 anni stressanti di università in cui sei continuamente "costretto" a pensare al futuro alla carriera ecc vogliamo un attimo staccare la spina e fare una cosa semplicemente per noi stessi in base a quello che ci piace fare senza pensare troppo alle conseguenze.

Grazie mille di nuovo.

Monaco di Baviera
Esperto locale
di Monaco di Baviera
Contributore livello
1.130 post
232 recensioni
Salva risposta
9. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao Valefacc22!

Ti assicuro che é normale essere in confusione pazzesca.... infatti é 1000 volete piú difficile organizzare un viaggio di 3 o 4 mesi rispetto ad uno di due settimane.

Per quanto riguarda Bali, a me é piaciuta parecchio e i voli dalla Thailandia, Malesia e Singapore non costano tanto.

Io ho collaborato per questa assocazione

http://bawabali.com/how-to-help/volunteers/

di nuovo, si tratta di un'associazione che si occupa di animali ma nel mio caso ho fatto lavoro "d'ufficio". Ero con un mio amico fotografo e abbiamo fatto tante foto per il loro sito web.

In un'altra occasione ho dato una mano a questa associazione, sempre a Ubud

https://barc4balidogs.org.au/volunteer/

e mi sono occupata di allestire la vetrina del loro negozietto dell'usato, di sistemare la merce e di organizzare delle promozioni per aumentare le vendite, che in quel periodo erano molto basse.

Mi sono divertita un sacco, specialmente a chiacchierare con i clienti (tutta gente del posto, che visita il negozietto regolarmente per comprare abiti "europei" a prezzi abbordabili) che erano molto incuriosita di conoscere un'italiana e chiedere consigli di moda (infatti tutti gli altri volontari erano australiani.... e noi italiani abbiamo una certa fama per quanto riguarda la moda :)

Se ti serve altro, chiedi pure!!!!

Contributore livello
5 post
21 recensioni
Salva risposta
10. Re: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni

Ciao, siccome anch’io vorrei organizzare il viaggio di di laurea per alcuni mesi nel sud-est asiatico ma sono ancora parzialmente indeciso per una serie di cose, in primis con che budget partire, posso chiederti voi più o meno con quanto avevate pensato di riuscire a farlo?

Rispondi a: Viaggio post laurea di 3 mesi circa...dubbi e indecisioni
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta