Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Sri Lanka in 15 giorni

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
Sri Lanka in 15 giorni

Sri Lanka 21 aprile – 05 maggio 2012

Eccoci qua a quasi un anno di distanza a scrivere un resoconto del nostro viaggio in Sri lanka; un viaggio stupendo che abbiamo lasciato decantare tutti questi mesi, abbiamo rimandato fino ad oggi questo giorno perché è troppo difficile in poche righe riuscire a riassumere 15 giorni intensissimi. Speriamo in ogni caso di riuscire a trasmettervi tutta la magia e il fascino di questa terra straordinaria.

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
1. Re: Sri Lanka in 15 giorni

21.04.2012

Partenza da Milano dopo circa otto ore iniziamo a scorgere dal finestrino terre verdissime e rigogliose siamo in Sri Lanka. Ad attenderci all’aeroporto c’è Upa la nostra preziosissima guida che con il suo italiano perfetto ci accompagnerà alla scoperta di questo Paese della sua gente e della sua cultura. Il primo impatto è da subito fantastico: il caldo umido, i colori accesi, la città caotica tutto ci riempie di emozioni. Upa ci porta subito a casa sua per un tè dove abbiamo la fortuna di assistere alla festa annuale del paese in onore di una divinità protettrice; canti, danze, abiti tipici riti di purificazione e ringraziamento si susseguono incessantemente per tutta la notte ma per noi la festa termina presto, il Bentota Village, dove alloggeremo per questa prima notte, non è vicino e dopo un lungo viaggio c’è anche voglia di riposare

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

22.04.2012

Sveglia presto un giro in spiaggia e poi una bella colazione di frutta: siamo pronti per affrontare la giornata direzione Tissa. La prima tappa Turtle Farm Peraliya,

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

poi si prosegue e ci fermiamo a Ambalangoda centro artigianale di maschere tipiche si prosegue ancora per Galle, la città vecchia merita sicuramente una visita.

Ci fermiamo poi a Unawatuna per vedere una delle spiagge più belle dell’isola. È effettivamente molto affascinante e deserta, questa non è la stagione migliore per balneare in questa parte dell’isola.

Eccoci arrivati al primo tempio buddhista Wewurukannala curioso soprattutto per il suo corridoio degli orrori, si prosegue per Tissa, il paesaggio cambia diventa più arido e la vegetazione si fa via via più bassa.

Eccoci arrivati all’hotel Ibiscus garden, un bel bagno in piscina per rigenerarci e poi a cena.

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
2. Re: Sri Lanka in 15 giorni

23.04.2012

Si parte prima dell’alba per il safari al parco di Yala passiamo la mattinata a bocca aperta sono tantissimi gli animali che abbiamo l’occasione di vedere da molto vicino.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

 Finito il tour Upa decide di portarci nel monastero Nimalawa dove vivono un gruppo monaci isolati dal mondo esterno e abbiamo l’occasione di parlare con uno di loro e comprendere meglio i principi del buddhismo.

Nel pomeriggio ci inoltriamo nuovamente nella foresta alla ricerca di un antico monastero: Sithulpawwa.

La sera ci aspettano invece i riti induisti presso il tempio di Kataragama. All’esterno del tempio ci sono moltissimi banchetti che vendono colorati cesti di frutta,

 …photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

 sono le tipiche donazioni da offrire alle divinità. Ne compriamo uno anche noi e ci mettiamo in fila in attesa che si dia il via ai riti e alle celebrazioni. Le porte del tempio si aprono ed entriamo tutti assieme in una bolgia di colori,musica e profumi.

24.04.2012

La mattina inizia in modo curioso in direzione Ella troviamo un elefante selvatico fermo in mezzo alla strada che fortunatamente si limita a chiedere un pedaggio, noi ce la caviamo offrendoli un ananas e un’anguria,

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

 proseguiamo attraversando grandi distese di risaie e osservando una grande varietà di alberi da frutta che Upa ci illustra con sapienza. In un villaggio visitiamo un mercato tipico dove non troviamo nessun altro turista. Proseguiamo per Maligawila famosa per le sue enormi statue secolari di Buddha in piedi è poi alla volta di Buduruwagala. La strada per arrivarci è molto affascinante ed altrettanto il posto che vi si aprirà davanti agli occhi una volta arrivati. È arrivato ormai il momento di salire ad Ella; lungo la strada troverete paesaggi con magnifiche cascate e verdi colline con distese di tè.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

 Il tardo pomeriggio lo trascorriamo a passeggiare tra le piantagioni di tè (dove incontriamo le raccoglitrici che tornano dal lavoro)

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

  e le vie di Ella dove ci fermiamo per un massaggio ayurvedico.

Rientro all’albergo Ambiente con “tuk tuk” : esperienza sicuramente divertente!

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
3. Re: Sri Lanka in 15 giorni

25.04.2012

Upa viene a prenderci con una nuova auto, la sua l’ha lasciato a piedi! Ci porta subito in stazione: il programma di oggi infatti è arrivare a Nuwara Eliya in treno. Il viaggio è fantastico, assolutamente consigliato, paesaggi stupendi e deliziose le polpettine che potrete comprare a bordo.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Ritroviamo Upa alla stazione di Nuwara Eliya e dopo un tè ristoratore all’albergo The Trevon (una casa coloniale) partiamo alla scoperta della “piccola Inghilterra” passiamo dall’incantevole Victoria Park e poi via a fare shopping nel mercato della città. Ceniamo in albergo, naturalmente piatti tipici dello Sri Lanka cioè riso al curry che non è assolutamente ciò che intendiamo noi occidentali, si tratta di una varietà di piccoli piatti di curry che possono essere di verdure, carne oppure pesce più o meno piccanti da accompagnare con il riso. Piatti davvero deliziosi. …photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

26.04.2012

Sveglia all’alba si parte in direzione parco Horton Plains a 2400m di altitudine la giornata non è delle migliori, facciamo un’escursione circolare di 10km e i paesaggi che possiamo ammirare sono spettacolari e molto vari: cascate, burroni, fitte foreste, laghetti stagni… insomma da non perdere.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Il pomeriggio si parte verso Kandy lungo la strada ci fermiamo a comperare frutta su dei banchetti e a visitare una fabbrica del tè.

Arriviamo al nostro hotel Richmond che è quasi sera ci rinfreschiamo velocemente e poi siamo pronti per visitare il tempio del dente di Buddha, arriviamo proprio al momento delle celebrazioni lo spettacolo al quale assistiamo è stupendo come anche l’atmosfera.

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
4. Re: Sri Lanka in 15 giorni

27.04.2012

La mattina la dedichiamo al giardino botanico Upa , che è laureato in agronomia, ci spiega un sacco di cose sulla flora e la fauna di questo paese rendendo la visita ancora più interessante. La prossima meta sono due antichissimi templi ma prima di arrivarvi ci fermiamo per una visita presso un punto vendita di pietre preziose dove si può osservare la lavorazione degli zaffiri dallo stato grezzo al gioiello finito. Dopo la visita ai templi, antichi e per questo molto affascinanti e aver ricevuto una benedizione indu- buddista ritorniamo verso Kandy dove salutiamo Upa che rientra a Colombo per riprendere la sua auto mentre noi ne approfittiamo per un pomeriggio di relax nel centro di Kandy e nei suoi mercati.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

28.04.2012

Upa è tornato da Colombo con la macchina come nuova. Si parte per Dambulla : prima tappa a Matale dove ci fermiamo a vedere un famoso tempio induista: Sri Muthumariamman Thevasthanam . Vale la pena prendersi un po’ di tempo per visitare questo coloratissimo tempio. …photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Qui abbiamo la fortuna di assistere a vari riti tra cui la benedizione di una nuova auto con i classici tre limoni portafortuna. A tre km da qui visitiamo il monastero rupestre di Aluvihara molto simile a Dambulla. …photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Si riparte verso la fabbrica di batik dove abbiamo la possibilita di osservare tutta la lavorazione passo per passo. È poi la volta del giardino delle spezie: interessante e curioso. Direzione Nalanda Gedige tempio buddhista costruito con arte induista: molto suggestivo. Per la pausa pranzo oggi niente frutta decidiamo di fermarci in un piccolo ristorante che offre cibo tipico singalese, tutto era ottimo come del resto tutti i pasti fatti in Sri Lanka. Dopo questa sosta si riparte per Dambulla, lungo il percorso per arrivare alle famose grotte incontriamo tantissime scimmie, l’atmosfera è davvero particolare. Anche questa giornata è giunta al termine, è arrivata l’ora di rientrare al Pelwhera Village Resort.

roma
Contributore livello
7.894 post
1.295 recensioni
5. Re: Sri Lanka in 15 giorni

Non vedo l'ora di leggere il prosieguo!

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
6. Re: Sri Lanka in 15 giorni

Grazie mille cristiananarducci siamo felici che ti interessi la nostra esperienza! Ecco qua altri 4 gg

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
7. Re: Sri Lanka in 15 giorni

29.04.2012

 Sveglia alle 6.00 oggi ci aspetta un lungo cammino per arrivare a Sigiria. Ci sono molti fattori per rimanere affascinati da questo luogo: ambientazione, reperti storici, splendidi affreschi, paesaggi e il fascino di questa enorme roccia che appare inaccessibile collocata in mezzo ad un’immensa pianura. Inutile dilungarsi in descrizioni me assolutamente da non perdere!

Riprendiamo il cammino verso Polonnaruwa dove visitiamo le rovine dell’antica città, il sito è enorme ci spostiamo verso il quadrilatero e scopriamo di essere davvero fortunati: tra pochi giorni ci sarà la luna piena ed essendo il mese di maggio, per i buddhisti sarà una festa grandiosa. In questa parte del sito troviamo tantissima gente vestita di bianco seduta sui prati che recita “mantra” passiamo tra di loro per raggiungere le statue di Buddha. La scena che ci si presenta è terribile: un serpente nero ci attraversa la strada e vola letteralmente tra alcune donne sedute, le ragazze si alzano e si agitano mentre le più anziane restano impassibili e continuano le loro “preghiere”.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Finita la visita riprendiamo il cammino ma è già ora di pranzo, ci fermiamo a lato della strada dove una coppia di anziani vende pannocchie e condividiamo con loro il nostro abituale pranzo di frutta: banane, ananas e biscotti al cocco. Proseguiamo verso Medirigiriya e il tempio purtroppo poco visitato di Madalagiri Vihara che vale sicuramente una tappa. Finita la visita entriamo un po’ nella foresta per fare visita alla suocera di Upa che vive proprio nelle vicinanze.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

L’accoglienza è calorosa, come tipico della popolazione singalese, il tempo di bere un te in compagnia e si riparte verso l’hotel Giritale. Anche questa giornata è giunta al termine.

30.04.2012

La nostra meta finale di oggi è Anuradhapura, ma le tappe sono molte. Arriviamo nella zona di Ritigala e ci fermiamo in un orfanotrofio per elefanti aperto da poco, ci sono quattro cuccioli che verranno allevati e rimarranno in questo posto fino ai 5 anni di età poi verranno liberati nella foresta. La nostra impressione è stata estremamente positiva e riteniamo valga una visita perché non si tratta di un luogo turistico e gli animali vengono trattati con dignità.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Risaliamo in macchina direzione Ritigala, la visita delle rovine nella foresta di questo vasto centro buddhista per monaci ci ha lasciato a bocca aperta, soprattutto grazie alle spiegazioni storico-culturali di Upa. Il sito è immerso nel verde e tuttora stanno portando alla luce sentieri e rovine che la foresta ha nascosto, sicuramente consigliato anche se le guide non ne parlano molto ed è poco visitato dai turisti.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Si procede per Aukana con l’imponente statua di Buddha. Dall’Italia abbiamo portato penne, caramelle e vestiti da regalare ai bambini che avremmo trovato lungo il nostro viaggio, ma anche una piccola somma di denaro da devolvere in loco ad un’associazione. Ci siamo consultati con Upa il quale ci ha proposto di andare a visitare un orfanotrofio per conoscere i bambini, comprendere la situazione e capire quali fossero i bisogni reali. La struttura avrebbe bisogno di essere ristrutturata ma vi sono anche bisogni di altro genere come vestiti ,piatti, bicchieri e naturalmente qualche gioco per svagarsi un po’. Noi decidiamo di provvedere almeno in parte a queste ultime cose e i ragazzi si mostrano molto riconoscenti, sorridono felici e ci invitano a giocare con loro a cricket (sport nazionale) con le nuove mazze.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Verso sera visita alla grande Dagoba Ruvanvelisaya e al sacro albero Sri Maha Bobhi.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Cena all’hotel Dulyana dove albergavamo, che non ci sentiamo però di consigliarvi.

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
8. Re: Sri Lanka in 15 giorni

01.05.2012

Inizia un nuovo giorno, dopo la colazione facciamo un giro veloce ad Anuradhapura: una vastissima zona di reperti portati alla luce e molti altri ancora da scoprire. La nostra visita è davvero veloce, troppo veloce, servirebbe un giorno intero!

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Incomincia poi il nostro viaggio verso il mare, lungo il tragitto facciamo delle tappe per conoscere degli amici di Upa e il qualr ci tiene a farci visitare un centro per l’addestramento della protezione civile creato grazie a delle donazioni “post-tsunami” della Valle D’Aosta.

Il viaggio prosegue. La strada che percorriamo per arrivare a Nilaveli è terribile, molto stretta, piena di buche ma fortunatamente poco trafficata.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Arriviamo finalmente all’albergo, è stato aperto da poco ma l’accoglienza è molto calorosa. Questa zona dello Sri Lanka vista la storia passata non è molto turistica ma possiamo assicurarvi che se avete voglia di qualche giorno di relax si tratta di un posto fantastico privo di rischi. Andiamo in fretta a mettere il costume per poi correre al mare, davanti a noi una lunga spiaggia bianca e deserta, durante la nostra passeggiata incontriamo solo pescatori, qualche ragazzo del posto, 2/3 turisti, mucche che pascolano beate e tanti simpatici granchetti. Il posto è incantevole e l’oceano indiano con le sue alte onde è affascinante. Dopo questo pomeriggio di relax ci spetta un’ottima cena presso l’albergo, 4 chiacchiere in compagnia del nipote del proprietario e poi tutti a nanna.

02.05.2012

Questa giornata inizia all’insegna del relax: lunga passeggiata in spiaggia, letture sotto l’ombrellone e pranzo nel chiosco di frutta vicino all’albergo. Nel tardo pomeriggio decidiamo di prendere un “ tuk tuk” per visitare Trincomalee. Entriamo nella zona di Fort Frederick e saliamo verso il Tempio di Gokana , poi oltre fino alla scogliera di 130 m, soprannominata salto degli amanti, e al venerato Koneswaram Kovil, uno dei templi indu più importanti dello Sri Lanka dove viene custodito un prezioso lingam.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Ci spostiamo poi verso un altro famoso tempio indu Kali Kovil e qui abbiamo la fortuna di assistere ad una manifestazione religiosa che si ripete 10 volte durante il mese di maggio al calare del sole. L’atmosfera è davvero magica, alcuni uomini si apprestano a sistemare delle statue di divinità su dei baldacchini riccamente decorati, per poi issarli in spalla e portarli intorno al tempio accompagnati da un suggestivo insieme di canti, musiche ed incenso che si espandono nell’aria.

…photobucket.com/albums/a625/Massimo_Sonn/Sr…

Finita la manifestazione ci spostiamo verso la Tower Clock dove abbiamo appuntamento con l’autista del “tuk tuk” che ci riporterà all’albergo. Siamo un po’ in anticipo quindi ne approfittiamo per un giretto al mercato: decisamente differente rispetto a quelli visitati sinora, il turismo è praticamente assente ed il posto in generale sembra più arretrato.

roma
Contributore livello
7.894 post
1.295 recensioni
9. Re: Sri Lanka in 15 giorni

Complimenti per l'impeccabile organizzazione... evidentemente vi siete documentati a dovere prima della partenza! E' sempre un bene che ci siano turisti consapevoli d informati, e non gente che si muove a casaccio.

Trento, Italia
Contributore livello
19 post
2 recensioni
10. Re: Sri Lanka in 15 giorni

Beh effettivamente gli amici di tripadvisor ci hanno aiutato parecchio con i loro consigli ad organizzare questo viaggio in particolare, ShawnWithCaterina davvero preziosissimi! Poi abbiamo avuto la fortuna di avere anche una guida eccezionale: Upa. Parla benissimo l’italiano e ha una conoscenza molto vasta e approfontita del suo Paese.

Ottieni le risposte alle tue domande