Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Viaggio a Lussino (Croazia), giugno 2018

Udine, Italia
Contributore livello
2 post
93 recensioni
Viaggio a Lussino (Croazia), giugno 2018

Personaggi ed interpreti:

- io, umile narratore

- Nomo, impervio capitano (autoproclamatosi) della lieta spedizione

- Arya, podenco andaluso e viaggiatore di lusso #1

- Maze, podenco canario e viaggiatore di lusso #2

Allegro viaggio della disperazione in auto fino al punto di destinazione, viaggio di fatto breve (circa 250 km) ma dalla durata biblica a causa del traghetto, peraltro fonte di una certa preoccupazione dato che era la prima volta che imbarcavamo le cagnette.

Lussino (e la sorellona Cherso) ci attendevano placidamente selvagge, piene di farfalle e piacevoli sorprese.

Un soggiorno rilassante e gradevole, tra scazzo, bel mare e tempo clemente.

Maggiori dettagli con alcuni piccoli suggerimenti nei prossimi post.

Buona lettura

2 risposte su questo argomento
Torino, Italia
Contributore livello
424 post
147 recensioni
1. Re: Viaggio a Lussino (Croazia), giugno 2018

Ti leggo

Udine, Italia
Contributore livello
2 post
93 recensioni
2. Re: Viaggio a Lussino (Croazia), giugno 2018

DAL PUNTO A AL PUNTO B

Siamo partiti lunedì poco prima delle 07.30, ma naturalmente la tabella di marcia prevedeva la partenza almeno una mezzora prima, ma senza il classico ritardo che ci contraddistingue non saremmo noi e poi seguire gli orari ipotizzati è una palla, dopotutto quando si tratta di vacanze è giusto prendersela comoda.

Questa nostra scioltezza è stata premiata con l'assenza di traffico, il cielo lievemente nuvoloso ed una temperatura accettabile.

Qualcuno potrà dire: che c'è da ridere a partire per il mare con un tempo grigio? Beh, fatevela voi la strada con il sole che vi ustiona dal parabrezza e due cani in macchina, ecco.

Però non abbiamo tirato troppo la corda ed in Slovenia non ci siamo infognati lungo la costa, ma abbiamo scelto una strada interna tagliando trasversalmente tutta l'Istria (come avevamo già fatto l'anno scorso).

Suggerimento di viaggio: dato che ormai chiunque ha uno smartphone e con google maps perdersi è un'impresa, se affrontate l'Istria non dedicatevi solo alle coste, ma addentratevi nell'entroterra. Nell'immaginario collettivo la Croazia è un'unica lunghissima spiaggia di scogli e per carità, la sua costa è bellissima, ma è un paese che non ha solo mare e il suo interno è selvaggio ed affascinante: il paesaggio è il figlio illegittimo della macchia mediterranea e di quella carsica, dolci collinette e tanto, tanto verde cespuglioso.

Naturalmente, come da tradizione, il nostro è stato un po' un viaggio della disperazione, con il bagagliaio stracolmo, frigo portatile ronzante, Arya nel suo scompartimento privato superlusso (i sedili posteriori, l'unica che viaggia sempre in prima classe) e Maze sul sedile del passeggero (l'inestimabile sottoscritto) per assicurami un road trip il più scomodo possibile.

Siamo anche stati anche derisi dagli sbirri di frontiera, ma quando viaggi con due podenchi questo è il minimo sindacale se vuoi sopravvivere.

Rispondi a: Viaggio a Lussino (Croazia), giugno 2018
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta