Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Safari da sogno in Tanzania

1 post
Safari da sogno in Tanzania

Ho sempre sognato di visitare il mondo e per mia fortuna ho avuto la possibilità di viaggiare in molti Paesi, tuttavia fin da piccolo il mio sogno più grande è stato quello di vivere un'avventura nel grande continente africano. Questa possibilità si è concretizzate nel 2018 quando mi sono deciso a partire per l’Africa. Dopo accurate valutazioni, la scelta è caduta sulla Tanzania, da sempre uno Stato tra i più accoglienti e ricchi di meraviglie del Continente.

Tra le numerose agenzie ho individuato una la quale mi ha sorpreso per i notevoli servizi offerti: costi decisamente contenuti, ma servizi superiori a quelli delle altre agenzie. Qualche esempio? Per cominciare, la flessibilità che mi ha permesso di coniugare il viaggio in aereo al costo più conveniente e il periodo passato in Tanzania. Del mio viaggio si è occupato Gianluca, un ragazzo eccezionale e paziente (l’ho sommerso continuamente di domante e richieste) che ha fatto sì che ogni cosa fosse organizzata nel migliore dei modi. Inoltre, nonostante fossi solo, mi ha fornito i migliori servizi a un prezzo imbattibile. Un particolare appunto su malattie e rischi: ho scoperto con sommo piacere che la Tanzania è uno degli Stati africani più sicuri in assoluto: non esiste infatti alcun obbligo vaccinale se si giunge in aereo.

Successivamente, appena arrivato in Tanzania ho avuto un’altra lieta sorpresa: le guide locali a mia disposizione erano ben due, parlanti un italiano perfetto, e il mezzo per il safari era a mia completa disposizione (un fuoristrada per numerose persone, solo per me!) ed era dotato di ogni confort, come un ampio frigo per cibo e bevande. Ho fatto conoscenza con le guide, due ragazzi estremamente affabili di nome Francis e Jackson, e siamo partiti per la prima tappa del viaggio: la città di Arusha con i suoi splendidi mercati caratteristici e la classica fisionomia di città africana. Successivamente siamo partiti per il resort dove avrei pernottato quella notte. Ho dormito in un comodo lodge dotato di connessione internet.

Il giorno successivo ho visitato il primo Parco Nazionale del mio viaggio, il Tarangire: uno spettacolo assoluto! Mi ero informato precedentemente e sapevo che il parco ospita la più alta densità di fauna selvatica di tutto il continente, ma sono rimasto lo stesso scioccato dal numero di animali che mi si sono presentati davanti. Ciliegina sulla torta: un ghepardo con il cucciolo fermo a riposare accanto a me, a non più di due metri! Il pranzo è stato molto buono e abbondante, arricchito di prodotti locali. Naturalmente tutto già organizzato dalle guide. Il pomeriggio il safari è continuato fino a quando non siamo rientrati. Abbiamo pernottato in un’altra splendida cittadina caratteristica: Karatu.

Il terzo giorno ho visitato un altro paradiso terrestre: il parco Serengeti, che a buon ragione in lingua locale significa “pianura senza confini”. Prima di giungere al parco ho visitato anche un tipico villaggio Masai: i Masai sono un popolo fantastico, mi hanno introdotto nelle loro capanne e anche nella scuola. Poi mi hanno fatto partecipare a un ballo caratteristico, un’esperienza unica! Per quanto riguarda il Serengeti devo dire che sono rimasto ancor più colpito dalla fauna e soprattutto dal gran numero di felini presenti. Erbivori, soprattutto gnu e zebre, i branchi di leoni e altri predatori come iene, ghepardi, leopardi, sciacalli, coccodrilli. Qualcosa di assolutamente unico e affascinante. Estremamente emozionante è stato il campeggio nel parco in un’area protetta, meraviglioso!

Il quarto giorno ho continuato a visitare il parco, davvero un territorio senza confini, per poi tornare in serata a Karatu. Il giorno successivo siamo stati presso il lago Easy, un lago che si trova a sud-est degli altipiani di Ngorongoro. Qui ho visitato la tribù Hadzabe, gli ultimi eredi di una civiltà che non conosce l’agricoltura, l’allevamento e vive di caccia praticata con arco e frecce e della raccolta di bacche e frutti spontanei. Nel pomeriggio poi ho visitato un’altra tribù locale, i Datoga, esperti nella lavorazione dei metalli. Mi hanno addirittura preparato un bracciale meraviglioso a forma di serpente fondendo alcuni metalli in una fucina artigianale.

Il giorno successivo ho visitato il Parco Nazionale del Lago Manyara, uno dei parchi tanzaniani con la più alta biodiversità. Infatti è possibile incontrare cinque differenti ecosistemi. Ho visto una miriade di specie di uccelli e un gran numero animali tra cui elefanti, bufali, zebre, giraffe, leopardi, leoni, babbuini, ippopotami, antilopi, facoceri.

Sono giunto così all’ultimo giorno del mio fantastico viaggio: la mattina ho visitato nuovamente Arusha e dopo un buon pranzo sono ripartito per l’Italia. Inutile dire che mi veniva da piangere e mi sta venendo anche ora che scrivo tale sensazione. Nel momento stesso in cui sono partito mi son ripromesso di tornarci, questa volta in compagnia. Un’esperienza unica che di cui si può comprendere la meraviglia solo vivendola.

Un appunto particolare va alle mie guide, Francis e Jackson, due ragazzi eccezionali che hanno reso il mio viaggio indimenticabile. Giovani, simpatici ed espertissimi: mi hanno insegnato un sacco di cose sulla Tanzania e sugli usi locali, parlando un italiano che ha sorpreso anche me per la correttezza e la fluidità. Ancora oggi ci sentiamo spesso, spero di rivederli prestissimo! Grazie infinite anche all’organizzatore Gianluca, non avrei mai vissuto una simile avventura senza di lui! Attento a ogni esigenza, mi ha garantito servizi e trattamenti fuori dal comune. Spero di stressarlo nuovamente a breve!

3 risposte su questo argomento
Busto Arsizio
Contributore livello
2.272 post
222 recensioni
1. Re: Safari da sogno in Tanzania

Ciao Paolo,

grazie per avermi fatto rivivere un sogno con il tuo bellissimo e dettagliato Diario di viaggio nella Magnifica Tanzania,

Sono d'accordo con te sul fatto che fino a che non si provano certe cose non si possono descrivere, e come dico sempre io il Safari è una di quelle cose che ti entra nel sangue e non ti lascia piu' finchè non se ne fa' un altro..anche io al solo ricordo mi commuovo sempre, questo si chiama Mal D'Africa!

Sara' sicuramente utile a molti viaggiatori..

Buona giornata.

Ciaoo Eva

Genova, Italia
Contributore livello
3.226 post
186 recensioni
2. Re: Safari da sogno in Tanzania

Ciao Paolo,

grazie per il tuo resoconto.

Anche io come Eva, che saluto, ho rivissuto le fantastiche emozioni del mio primo safari africano, è lì che ho contratto il mal d' Africa e a tutt' oggi non mi è ancora passato. In verita' non passa mai, l' Africa ti entra nel cuore, e il safari ti regala emozioni uniche e indescrivibili, il cui ricordo rimarra' indelebile per sempre. L' Africa degli animali, dei grandi spazi, ma anche l' Africa degli uomini.

E' un viaggio che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita, per comprendere ed apprezzare al meglio la bellezza dell' universo.

Buona serata

Genova, Italia
Esperto locale
di Cinque Terre, Genova, Riviera ligure, Portogallo, Norvegia, Germania
Contributore livello
7.939 post
738 recensioni
3. Re: Safari da sogno in Tanzania

Ciao Paolo

grazie per averci raccontato la tua esperienza, molto interessante!

Rispondi a: Safari da sogno in Tanzania
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta