Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Napoli, Italia
Esperto locale
di Marocco
Contributore livello
1.769 post
70 recensioni
Salva argomento
Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Buonasera a tutt@,

per la prima volta mi accingo a scrivere un diario di viaggio, grazie all'incoraggiamento di Sandro, esperto di Budapest ;)

Spero che possa essere utile a qualcuno come lo è stato per me leggere delle esperienze precedenti.

Dunque in sintesi:

- Arrivo 31 maggio, partenza 5 aprile

- 4 giorni pieni alla scoperta della capitale ungherese

- 2 donne adulte, 2 generazioni a confronto

Ogni anno approfitto di un weekend lungo per comprare un biglietto aereo e fare una minivacanza mamma-figlia. Quest'anno grazie all'apertura di nuove rotte Ryanair da Napoli ho scelto Budapest, che ancora mancava all'appello. Io 35 anni, mia mamma 30 di più. Due donne a spasso per la capitale per 4 giorni pieni più una mattinata prima della partenza, il tempo sufficiente -credo- per visitare la città senza fretta. Non abbiamo fatto grandi programmi ma preso un po' di appunti che abbiamo sfruttato durante il soggiorno.

13 risposte su questo argomento
Napoli, Italia
Esperto locale
di Marocco
Contributore livello
1.769 post
70 recensioni
Salva risposta
1. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Cominciamo...

SABATO 31 MARZO

Partiamo da Napoli con Ryanair. Voli prenotati a febbraio e abbastanza economici ;)

All'arrivo in aeroporto scopriamo che il nostro volo ha due ore di ritardo, dunque non arriveremo a "casa" per ora di cena ma al momento di andare a dormire. Avviso il proprietario dell'appartamento prenotato via airbnb e ci accordiamo per un self-checkin. Per fortuna all'arrivo in aeroporto, nonostante la grande pioggia e l'allerta meteo, non ci sono altri problemi. Compro subito il mio abbonamento di 7 giorni per i mezzi pubblici al banco della BKK come consigliato da Sandro e siamo pronte per proseguire. Mamma ha da poco compiuto 66 anni e in Ungheria tutti i cittafini europei ultrasessantecinquenni viaggiano gratis (e hanno grossi sconti anche per l'accesso ai musei).

Siamo indecise sul mezzo da scegliere per raggiungere il centro e decidiamo di far fare al destino. All'uscita la navetta non c'è (100E) mentre il bus 200E è in partenza, quindi lo prendiamo al volo.

20 minuti di autobus e 20 in metro, alle 22.40 siamo a casa. Una prima prova dell'efficienza dei mezzi pubblici ungheresi che ci colpiranno positivamente durante tutto il soggiorno.

L'appartamento che abbiamo prenotato è nel VI distretto di fronte alla Basilica di Santo Stefano.

Posizione centrale e molto comoda per qualunque mezzo di trasporto. Contente della scelta andiamo a dormire dopo aver mangiato un po' di pane, formaggio e speck acquistati sotto casa in un piccolo market ancora aperto! Da domani si comincia

Napoli, Italia
Esperto locale
di Marocco
Contributore livello
1.769 post
70 recensioni
Salva risposta
2. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

DOMENICA 1 APRILE: Castello, Parlamento, giretti in Tram

Piove, ma per fortuna il meteo dice che dal pomeriggio il tempo migliorerà.

Decidiamo quindi di privilegiare per oggi attività al coperto. alle 14 abbiamo già prenotato la visita al Parlamento. Ci accorgiamo di aver dimenticato a casa le stampe dei biglietti ma sul sito leggiamo che presentandosi in anticipo si può ottenere la stampa alla biglietteria.

I miei appunti sono un po' caotici e non troviamo il bancomat dell'Unicredit dove pensavo che fosse, ma forti dei consigli di Sandro e Marinanne decidiamo che possiamo muoverci anche senza contanti e proseguiamo cercando la fermata del bus 16 che ci porta ai piedi della collina del Castello.

Per avere un primo colpo d'occhio sulla città decidiamo infatti di andare in collina e di visitare la Galleria Nazionale Ungherese dove ci dovrebbe essere anche una sezione con alcuni dipinti del Museo di Belle Arti che avremmo voluto visitare ma è chiuso per restauri. Non piove più e alla funicolare sembra esserci molta fila. Proseguiamo a piedi e in pochi minuti arriviamo al museo.

E' orario di apertura, entriamo e cominciamo la visita. All'infopoint però ci dicono che la sezione che avremmo voluto vedere (quella del Musoe di belle Arti) è chiusa. Vabbè. Il guardaroba però è gratuito ed è molto comodo. Mamma ha avuto il biglietto scontato del 50%. I costi dei biglietti sono economici e confermano quanto detto dagli esperti di budapest: la Budapest Card non conviene a meno che non vogliate fare una scorpacciata di Musei in 1 o 2 giorni!

Le collezioni sono interessanti e ci fanno entrare a contatto con la ricca storia di questo paese attraverso diversi secoli. Ci colpisce l'arte di chiesa del periodo gotico che noi in Italia conosciamo meno, il patriottismo ungherese dell'800 e anche le collezioni di arte moderna e contemporanea che non ci aspettavamo di trovare. La visita della galleria prende 2h30. Tra una cosa e l'altra sono le 13 quindi decidiamo di riprendere il bus 16 e la metro per andare direttamente al parlamento e arrivare in anticipo sull'orario della visita. Compriamo qualcosa da mettere sotto i denti al volo. La cucina ungherese aspetterà.

La metro ci lascia dall'altra parte del parlamento. C'è un ventaccio. il colpo d'occhio sulla piazza è comunque impressionante. Ci affrettiamo alla biglietteria ma non c'è fila ed è tutto molto ben organizzato. Abbiamo prenotato la visita guidata in francese perché per quella in italiano i posti erano esauriti. Ci era stato detto che la visita del Parlamento era nella top ten. In effetti l'edificio è impressionante e gli ungheresi ne vanno molto orgogliosi. La visita è rapida e non prende più di un'oretta. Usciamo un po' infreddolite e affamate. Decidiamo di concederci una pausa dolce in Andrassy Ut. Prendiamo un bus visto che abbiamo avuto prova dell'efficienza dei mezzi pubblici. Prima pausa al Művész Kávéház e prime due fette di torta di una lunga serie.

Quando usciamo la mia mamma non ha più voglia di camminare e visto anche il clima decidiamo di fare un giro turistico in tram come consigliato dagli esperti. Una combinazione di 4 e 2 e abbiamo un altro colpo d'occhio sui viali della città e il lungo fiume. rientriamo in casa e cerco di organizzare la nostra cena di pasqua. Ma siamo in ritardo, tutti i ristoranti che chiamo sono pieni o non accettano prenotazioni. Dunque ripieghiamo per un bistrot sotto casa con buone recensioni, dove non mangiamo male e assaggiamo tra le altre cose la prima zuppa di gulash e la mia prima palinka: Belvárosi Lugas Restaurant

Il primo giorno si conclude con una tisana a casa. Domani continuo!

Ravenna, Italia
Contributore livello
2.992 post
37 recensioni
Salva risposta
3. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Ciao Simona,

che bell'esordio in questa sezione: Budapest é una delle località più amate dai frequentatori del forum, forse proprio grazie agli ottimi suggerimenti che forniscono gli EL Sandro e Marinanne (CIAO!)!

La palinka é stata protagonista di racconti mitici: speriamo l'abbia apprezzata anche tu!

A presto :-)

Napoli, Italia
Esperto locale
di Marocco
Contributore livello
1.769 post
70 recensioni
Salva risposta
4. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Ahahahah grazie Clop!

Sì suggerimenti preziosi degli EL di Budapest, io non ho la stessa pazienza! Ora poi con il roaming in Europa è tutto più facile anche per chi come me non ha tanto tempo per studiare prima della partenza e si muove con guide prese in prestito non aggiornatissime! Budapest è una bella meta e facile da scoprire per tutti i tipi di viaggiatori a mio parere. Giovani, coppie, famiglie, persone non più tanto giovani ce n'è per tutti i gusti e le esigenze.

Palinka apprezzata anche da me ...ma dopo cena a stomaco pieno :) questo è stato un viaggetto tranquillo!

Domani cercherò di continuare il racconto con altri dettagli

Genova, Italia
Esperto locale
di Cinque Terre, Genova, Riviera ligure, Portogallo, Norvegia, Germania
Contributore livello
7.775 post
729 recensioni
Salva risposta
5. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Ciao Simona

Bel diario, ho visitato Budapest molti anni fa ma ne conservo ancora un ricordo preciso e il tuo diario mi ha fatto rivivere molti momenti della mia vacanza!

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Provincia di Milano, Liguria, Venezia, Riviera ligure, Cinque Terre
Contributore livello
8.502 post
306 recensioni
Salva risposta
6. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Grazie Simona, bel dairio

Anch'io sono stata a Budapest a Pasqua, di vari anni fa. Molto bella !

Napoli, Italia
Esperto locale
di Marocco
Contributore livello
1.769 post
70 recensioni
Salva risposta
7. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Ciao @Matteo @Mariarita

che bravi che siete a leggere anche qui. Mi scuso per aver abbandonato il Topic. E' stata una settimana pienissima e anche solo rispondere in maniera concisa per "senso del dovere" sul Forum Marocco è stato complesso ;)

Provo a riprendere. spero prima o poi di arrivare alla conclusione. Ci aspettano 4 giornate e mi sono accorta che avevo anche dimenticato di scrivere della Basilica di Santo Stefano visitata rientrando a casa domenica alle 18, un bell'impatto, c'era la messa di Pasqua e la chiesa era gremita!

Napoli, Italia
Esperto locale
di Marocco
Contributore livello
1.769 post
70 recensioni
Salva risposta
8. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

LUNEDI 2 APRILE: A Pasquetta la gita fuori porta è d'obbligo

Avevamo letto che il giorno di chiusura del Musei a Budapest e il lunedì ed essendo pure un giorno festivo, con i negozi chiusi e un'atmosfera più sorniona in città, avevamo optato per una gira fuori porta.

Volendo navigare su un tratto di Danubio e non scegliere la crocierina turistica leggendo sul forum Budapest ho trovato i riferimenti della Mahart che ha (solo nel weekend e festivi a partire da aprile) una nave per Szetendre.

Ma partiamo dal principio.

Ci svegliamo prestino, non avevamo chiuso bene le imposte. Sarà stata la palinka? ;)

Decidiamo per una colazione fuori che ci faccia provare qualcosa di tipico, ma prima missione bancomat. Andiamo alla sede principale dell'Unicredit, percorrendo Bank utca, e passando nei pressi ammiriamo il particolare edificio liberty dell'ex Cassa di Risparmio Postale, oggi sede del Tesoro ungherese. Isuoi colori splendono al sole e ci fanno cominciare bene la giornata. Poi facciamo un giretto a Piazza della Libertà, Szabadság tér, finalmente preleviamo e siamo pronte per la nostra colazione in un tipico caffè.

In autobus raggiungiamo un noto caffè storico (Auguszt Cukraszda) ma lo troviamo chiuso e quindi decidiamo di continuare verso il fiume e il nostro imbarco e ci fermiamo ad assaggiare kurtoskalacs da Molnar, all'inizio di Vaci Utca. uno a metà con un buon cappuccino basta a sfamarci. E' possibile chiedere una diversa guarnitura per le due metà, quella alle mandorle per me era sublime ma abbiamo apprezzato anche la versione al cioccolato!

Finalmente sono le 10 e siamo pronti per avviarci al molo. Partenza prevista alle 10.30 da Petofi Ter, la nave si avvia in perfetto orario, noi siamo in prima fila e la vista è assicurata. fa ancora un po' freddo per sedersi all'aperto. Un'ora e trenta di navigazione per arrivare a destinazione. Ci godiamo il panorama, la vista della città dal Fiume, l'isola margherita e i tanti che vanno in bici, fanno jogging, passeggiano sul lungo fiume.

Arriviamo e come ci aspettavamo si tratta di un paesino turistico, tanti negozi di souvenir un po' omologati, ma la struttura è molto piacevole e la giornata adatta. Ci facciamo prendere anche noi dalla frenesia dello shopping ma con moderazione, compreremo solo delle uova decorate, come resistere... è il periodo giusto! Ho già fame e provo un langos nel chioschetto in una traversina dalla piazza principale, ottima pasta fritta con panna acida e formaggio (Langos Stand) ma le gallerie e i musei di cui è ricco il paese avendo ospitato tanti artisti erano chiusi (non so se per pasqua o perché lunedì). Dunque è stato un po' lungo restare fino alle 17, quando avevamo la nave per rientrare, dato che il paesino è piccolino.Ci siamo rilassate al sole in un caffé e guardando lo scorrere del fiume, abbiamo visitato qualche chiesetta e abbiamo passeggiato. Se dovessi consigliare però direi di fare o l'andata o il ritorno in traghetto MAHART e l'altra tratta in treno in modo da avere maggiore flessibilità di orari. Noi avendo una sola nave a disposizione siamo rimaste 5 ore e forse avremmo preferito tornare prima.

Ritorniamo a Budapest alle 18, c'è ancora luce. Decidiamo di scendere alla fermata di Buda, a Batthyany Ter, visitiamo la Chisetta di Sant'anna e poi tram e bus 16 per aspettare il tramonto passeggiando alla cittadella e ammirare la città dal Bastione dei Pescatori.

Stasera si mangia da Paprika. Un po' fuori mano ma siamo soddisfatte e poi i trasporti funzionano benissimo, inutile ripeterlo!

Unica pecca il dolce, ma mi consolo con una Palinka!

Napoli, Italia
Esperto locale
di Marocco
Contributore livello
1.769 post
70 recensioni
Salva risposta
9. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

MARTEDÌ 3 APRILE : terme mercato e parco

Questa è la giornata che abbiano deciso di dedicare alle terme a partire dal mattino dato che la mia mamma dice di essere troppo stanca per godersele a fine giornata (!) e ha paura di prendere freddo.

Scegliamo le terme Rudas,nonostante Marinanne mi avesse consigliato le Veli bej più raccolte e meno caotiche. È infatti martedì, le feste sono passate e speriamo di non trovare folla al mattino presto anche perché l'ingresso è riservato alle donne. Un breve percorso in bus e arriviamo alle 9.30. forse abbiamo sbagliamo tipo di biglietto perché abbiamo preso quello scontato del mattino, la ragazza in biglietteria mi aveva detto che comprendeva terme e piscina, invece pare di no. Abbiamo capito dopo che la ragazza era al primo giorno e non aveva chiarissime le diverse combinazioni. Io avevo chiesto di entrare alle terme con bagno turco e alla piscina sulla terrazza, invece abbiamo avuto accesso solo alle terme. Ma abbiamo pagato solo 5600 fiorini in 2 con le cabine che credo alle Rudas siano comprese in tutti i biglietti. Dunque zona spogliatoi molto comoda, mentre dentro nella piccola zona relax con qualche lettino era freddo e l'unico posto a cui avevamo accesso era la vasca termale con le 4 vaschette laterali a diverse temperature, la sauna secca e l'hamam. Per carità, bello, ma non un posto di relax e non paragonabile per esempio al bellissimo Çemberlitaş Hamamı di istanbul; insomma non proprio rilassante non avendo un posto dove appoggiarsi, un lettino se non si voleva stare in acqua o in sauna. C'è da dire che io sono un'amante di terme e hamam dunque ho pretese un pochino alte e forse la combinazione più economica non ci ha permesso di vedere l'area più accogliente su cui non posso esprimermi. L'atmosfera da gineceo invece era quella che cercavo. Si crea una complicità particolare tra le donne in queste occasioni. Donne di tutte le età insieme e più o meno nude che si concedono una pausa per dedicarsi a se stesse. In più la mattina di un giorno feriale e le triste erano poche. Sarà appunto il retaggio del mio vissuto in nordafrica ma in questi spazi tutti al femminile "senza veli" mi trovo bene.

Alle 12 usciamo e siamo affamate avendo saltato la colazione. Io comincio a ricevere email di lavoro e mi innervosisco (sic!).

Decidiamo di ritornare a Pest e fare una tappa (mangereccia e di shopping) al mercato coperto che è un altro posto su cui avevamo grosse aspettative e che ci ha un po' deluso per i "servizi". C'era tantissima folla e mangiare al primo piano non era possibile, mentre la parte dei souvenir e dell' "artigianato" era piena di cose standardizzate e in parte cinesi anche più care dei negozietti e dei mercatini nei dintorni. Abbiamo preferito per qualche acquisto ricordo un mercatino all'aperto a Vorosmarty ter che non so se sia stagionale. Comunque il banco della panetteria ci ha soddisfatto e ha placato la fame. Abbiamo comprato un po' di cose ed una bella insalata mista da portare a casa. I prezzi dei banchi in media ci sono sembrati più alti. Dopo le terme avevamo voglia di tranquillità e dunque siamo rientrate, abbiamo pranzato e ci siamo concesse anche una bella pennichella!

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Provincia di Milano, Liguria, Venezia, Riviera ligure, Cinque Terre
Contributore livello
8.502 post
306 recensioni
Salva risposta
10. Re: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma

Ho letto il prosieguo, in particolare quello sulle Terme mi ha incuriosita, perchè non ero riuscita ad andarci, quando ho visitato Budapest, per motivi di tempo

Rispondi a: Budapest 5gg a Pasqua. Viaggetto primaverile con la mamma
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta