Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

livorno
Contributore livello
2.561 post
841 recensioni
Salva argomento
Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Tutto comincia a fine ottobre, quando trovo un multitratta Lufthansa da Firenze a Helsinki con ritorno da Riga a 200 euro a testa per Pasqua. Mi sembra un buon prezzo e comincio a studiare l’itinerario. Chissà perché, nella mia testa sarebbe stato un tour primaverile, con località poco affollate ma già in risveglio dal freddo inverno. Invece…

Il multitratta costa molto meno di a/r, ma ovviamente occorre pianificare per tempo gli spostamenti e arrivare a destinazione finale!

Ho a disposizione 6 giorni e 5 notti, che decido di suddividere in questo modo: una notte a Helsinki, poi nel tardo pomeriggio nave per Tallinn (sito Tallink, spesa 29 euro a testa, viaggio di 2 ore), due notti a Tallinn, poi a metà giornata bus per Riga (sito Lux Espress, spesa 12 euro a testa, viaggio di 4 ore e 20 minuti), due notti a Riga e ritorno.

A posteriori, scelta ben fatta e tempi giusti.

Il prezzo finale della gita sarà di poco più di 700 euro a testa.

43 risposte su questo argomento
Torino, Italia
Esperto locale
di Crociere, Sicilia
Contributore livello
3.600 post
163 recensioni
Salva risposta
1. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Ciao streghetta e bentornata!

Helsinki e Tallinn...viste...anche se solo con scalo in crociera, Riga mi manca...sono tutta orecchi :-)

livorno
Contributore livello
2.561 post
841 recensioni
Salva risposta
2. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Ciao Gabi! Ricordo che tu hai fatto la crociera...ti dico la verità: qualche anno fa ero stata tentata di fare la crociera nel Baltico, ma gli scali mi parevano troppo tirati per delle città, così ho deciso di "farla a pezzi". Prima San Pietroburgo con una settimana in Russia. due estati fa, poi Stoccolma l'estate scorsa e ora queste. Sinceramente sono contenta della scelta, sai che a me la crociera piace come vacanza, ma questa mi sembrava che sacrificasse un po' troppo dei luoghi che meritano molto.

Torino, Italia
Esperto locale
di Crociere, Sicilia
Contributore livello
3.600 post
163 recensioni
Salva risposta
3. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Vero, a me la crociera piace per "l'insieme", naturalmente visitare uno scalo importante come per esempio San Pietroburgo in un giorno soltanto, è una pia illusione, ma si può avere un assaggio della località per poi decidere in futuro di approfondire la conoscenza... molti tornano volentieri in crociera anche sugli stessi itinerari, personalmente uno dei motivi per cui da qualche anno non faccio le ferie estive in crociera è proprio perchè ad agosto i "giri" sono sempre quelli...perciò attendo nuovi scali o...la pensione!

Scusa l'OT...

livorno
Contributore livello
2.561 post
841 recensioni
Salva risposta
4. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Giorno 1: giovedì 29 marzo

Partenza da Firenze alle 10. La mia prenotazione iniziale prevedeva scalo a Monaco di meno di un’ora, ma a dicembre Lufthansa ha modificato gli operativi aerei (succede comprando molto prima i voli) e mi ha cambiato lo scalo a Francoforte, con maggiore attesa. Risultato: arrivo a Helsinki un paio di ore dopo l’iniziale previsto, quindi 17.30 (c’è stata anche una mezzoretta di ritardo). Voli confortevoli, abbiamo viaggiato in economy con solo bagaglio a mano (un grosso zaino) e borsetta aggiuntiva, tutto più che sufficiente. Durante il volo mi addormento un po', e non mi accorgo del passaggio dall’uggia di Francoforte al cielo blu e limpido...così quando mi risveglio e guardo dal finestrino, lancio un urlo al mio compagno, che dormiva pure lui: sotto c’è il baltico blu e una striscia di mare ghiacciato fra le isolette! Uno spettacolo! Ok, il viaggio è già ripagato da questo. Impressioni della Finlandia dall’aereo: piatta e ghiacciata. Assolutamente affascinante. Usciti dall’aereo ci accoglie un freddo pungente ma secco e per niente noioso. Prendiamo il bus Finnair, si acquista il biglietto sul bus, 6,90 euro, ovviamente anche con carta, e si va. In una quarantina di minuti arriviamo in stazione centrale, passando quartieri tipici di Helsinki (palazzi moderni non troppo alti), parchi innevati stracolmi di gente, data la giornata di cristallo, Finlandia Talo (opera di Alvar Aalto). Scendiamo e ci dirigiamo all’hotel, ma prima diamo uno sguardo alle famose imponenti statue della stazione. Il nostro hotel è comodo e vicinissimo:

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g…

Spesa: 114 euro la camera con colazione. Giusto un pit stop e siamo operativi, non vogliamo perdere un secondo. Ci dirigiamo verso la chiesa nella Roccia, particolarissima chiesa cattolica di Helsinki.

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g…

Solitamente vi si accede a pagamento solo dalle 12 alle 17 (se ricordo bene) e oggi sono le 19, ma è giovedì santo e io spero nella messa... infatti, la chiesa è aperta e possiamo accomodarci, per un po' seguiamo...cerchiamo di seguire la messa, in finlandese, molto più sottotono delle nostre messe di giovedì santo. Proseguiamo verso caffè Regatta

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g…

e il parco con il monumento a Sibelius (che non è granché), ma lo spettacolo del mare ghiacciato, con le barche bloccate nel mezzo al nulla e la luce arancione del tramonto che non finisce mai lo rendono un luogo affascinante. Continuiamo nel freddo sempre più intenso la nostra passeggiata, ritorniamo verso Finlandia Talo e la stazione….ridendo e scherzando abbiamo fatto quasi 5 km in un paio di ore. Sono le 20.30 e abbiamo fame, fortunatamente gli orari di cena a Helsinki non sono tipicamente nordici e si cena fino a tardi. Ci fermiamo in questo locale

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g…

cena senza infamia né lode, ma ambiente bello. Visto che è la nostra unica sera a Helsinki, vogliamo vedere le chiese, ortodossa e la chiesa bianca luterana, illuminate, così continuiamo sempre più al freddo fino a Esplanadi e Kauppatori, sempre meravigliandoci a vedere le barche nel ghiaccio e una atmosfera incredibile, poca gente in giro infreddolita, tutto tranquillo e quasi irreale. Primo giorno finito, penso che non mi aspettavo granché da Helsinki, e invece ho la sensazione che, delle tre città, sarà quella che mi piacerà di più.

Ravenna, Italia
Contributore livello
2.992 post
37 recensioni
Salva risposta
5. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Ben trovata streghetta!

Che itinerario interessante... anche se quel “gelo” mi inquieta un po’:-D

A presto:-)

Modificato: 07 aprile 2018, 16:13
livorno
Contributore livello
2.561 post
841 recensioni
Salva risposta
6. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Benvenuta Clopp! No, guarda....il freddo è pungente ma non ho trovato troppo vento, e per niente umido, quindi assolutamente tranquillo.

Ti dico che il peggior freddo in vita mia l'ho patito a Milano l'anno scorso per l'immacolata. Era su zero gradi, ma con un umido che entrava nelle ossa da far paura!

Qui tutto assolutamente sopportabile, e con abbigliamento tranquillo, buone scarpe e calzettoni, addirittura avevo jeans neanche tanto pesanti (avevo portato un intimo termico che non ho mai messo), un maglione pesante a collo alto, un bel giaccone, sciarpa, cappello e guanti di ciniglia. Ma insomma...come vestirsi in città da noi in inverno. Certo...la sera in giro per Helsinki siamo andati a -9!

livorno
Contributore livello
2.561 post
841 recensioni
Salva risposta
7. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Giorno 2: venerdì 30 marzo

Altra giornata di cristallo ad Helsinki. Dopo una bella e abbondante colazione, usciamo belli coperti e ci dirigiamo nuovamente a Esplanadi e Kauppatori. Oggi è venerdì santo, ed essendo festivo, purtroppo il famoso mercato è chiuso, però gli do uno sguardo da fuori, è molto piccolo ma caratteristico, in legno. Da qui partono le barche del servizio pubblico per Suomenlinna, la fortezza patrimonio Unesco di fronte alla città Biglietto 5 euro a/r, acquistato nelle biglietterie self service, partenza alle 10 e qualcosa. E anche questo vale il viaggio: la barca in realtà è una rompighiaccio, ha motori nelle due direzioni perché non può invertire la rotta….facciamo la tratta tutta fuori, con la bocca spalancata dalla meraviglia di vedere blocchi alti 10 cm di ghiaccio (fuori) e larghi 3 o 4 metri quadrati che si frantumano come grissini, con un rumore assordante...un altro spettacolo imperdibile.

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g…

Il cielo è blu e la giornata splendida, scendiamo e siamo fra i primi ad arrivare alla fortezza, che giriamo tutta in un paio di ore, godendo il silenzio, l’aria pulita, la vista sul baltico blu in lontananza e ricoperto di ghiaccio vicino a noi. Ritornando indietro, arrivano frotte di gente...abbiamo fatto bene ad andare presto. Vicino all’imbarcadero c’è una piscina all’aperto di acqua calda, con gente che nuota tranquilla,m a soprattutto esce fuori a farsi una doccia...pazzesco! Ci dirigiamo verso la cattedrale ortodossa Uspenski, bella, imponente, dentro moderna (niente a che vedere con quelle russe, se le avete viste). Dietro alla cattedrale c’è il quartiere di Katajanokka, un bel quartiere residenziale con palazzi liberty, dove vi consiglio di fare un giro. Sono le 14 e abbiamo fame, vicino a Esplanadi ci fermiamo qui

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g…

una piacevole sosta vicino anche alla cattedrale bianca, dove ci dirigiamo. Non è bellissima, ma è imponente e alla fine diventa familiare, la vedi da ogni punto della città, diventa il punto di riferimento. E con il cielo limpido e blu si staglia in alto e diventa affascinante anche lei. Ci rimane una missione oggi: acquisto del magnete per il frigo. Girelliamo così fra le vie dello shopping, i negosi sono aperti ma….non troviamo nulla! Boh, saremo duri noi, strano, neanche al centro commerciale Stockmann. Mi consolo fermandomi davanti al nostro hotel alla famosa pasticceria Fazer, dove possiamo acquistare cioccolato e la loro liquirizia, che pare essere specialità di Helsinki. Riprendiamo gli zaini, acquistiamo alle macchinette il biglietto del tram (attenzione, non ci sono ad ogni fermata e una volta fatto, vale 60 minuti) e col tram numero 7 dal nostro hotel a arriviamo in circa 20 minuti al terminal della Tallink. Facciamo il check in ed entriamo nel terminal, bello e grande,ma c’è poco o nulla. Comunque siamo stanchi e ci fermiamo a rilassarci un po', c’è wi fi, possibilità di ricaricare il cellulare, e un paio di ristori. Alle 19 imbarchiamo, la nave dovrebbe partire alle 19.30, ma alle 19.15 si mette in moto!! Mah… Sulla nave c’è tutto, pub, negozi, ristoranti….e finalmente il magnetino del frigo! Caro allucinante, ma va preso. Le due ore passano veloci, fra due passi fuori ad ammirare ancora le isolette immerse nel ghiaccio e uno splendido tramonto, un po' di musica dal vivo, e di nuovo fuori a guardare il ghiaccio nel porto di Tallinn spaccato dalla nostra nave. Arrivati a Tallinn, ci sono taxi in fila a migliaia….ma noi ormai abbiamo preso il ritmo e ce la facciamo a piedi, altro km e mezzo, che vuoi che sia! Il nostro hotel è nel centro storico della città vecchia

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g…

Spesa 154 euro la camera per due notti con colazione. Stasera non abbiamo forza di uscire, sono ormai le 22 passate e per oggi basta così.

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Rapallo, Provincia di Milano
Contributore livello
41.347 post
2.718 recensioni
Salva risposta
8. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Ciao!

A maggio farò la crociera nel Baltico con tappe a Helsinki e Tallin (oltre a San Pietroburgo).

Ti seguo con interesse, anche se avremo poche ore sia a Helsinki che a Tallin

livorno
Contributore livello
2.561 post
841 recensioni
Salva risposta
9. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Ciao Stefano! Se poi hai dubbi e vuoi consigli specifici, chiedi pure e sarò contenta di risponderti, per ora che ho ancora ricordi freschi.

Chiaramente il periodo è ben diverso. Temo che Tallinn, essendo davvero piccola e concentrata, possa diventare estremamente affollata e turistica, oltre quanto non lo sia già, con l'arrivo delle navi in estate, mentre penso che Helsinki possa risultare più vivibile.

Ravenna, Italia
Contributore livello
2.992 post
37 recensioni
Salva risposta
10. Re: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale

Streghetta, ormai siamo entrambe cadute in preda alla febbre da magnete! :-)))

Rispondi a: Tris baltico: Helsinki, Tallinn e Riga al gelo pasquale
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle tue domande