Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Registrazione su Tripadvisor

Ischia
Contributore livello
38 post
21 recensioni
Salva argomento
Registrazione su Tripadvisor

Salve a tutti,

sono iscritto a TA da molto tempo e noto con piacere che il sito sta assumendo molta importanza.

Sono un gestore di struttura, non lo nascondo.

all'atto della registrazione sul sito mi sono domandato come mai per un sito così importante che influenza milioni di viaggiatori, l'atto della registrazione non sia altro che una formalità.

Infatti chiunque e dico chiunque può iscriversi e recensire senza che possa essere identificato. Mi domando, è possibile che chiunque possa iscriversi e diffamare o elogiare la struttura?

Confido moltissimo nel personale che filtra le recensioni, ma trovo difficilissimo se non impossibile distinguere una recensione vera da una fasulla se scritta a regola d'arte.

Eppure i metodi per evitare tutto questo esistono.

Si potrebbe richiedere il codice fiscale dell'utente all'atto della registrazione, l'inserimento della data precisa di un soggiorno, gli estremi della fatturazione.

oppure un questionario più dettagliato da compilare prima di inserire la recensione su una struttura.

Mi auguro che in futuro tutto ciò possa accadere o almeno essere preso in considerazione in questo modo il sito acquisterebbe più credibilità ed ancora più importanza divenendo uno strumento infallibile ed utilissimo sia per i viaggiatori che per i gestori.

Roma, Italia
Contributore livello
2.389 post
20 recensioni
Salva risposta
1. Re: Registrazione su Tripadvisor

Francesco vieni qui: tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i11064-k3078895-…

Londra, Regno Unito
Contributore livello
4.096 post
Salva risposta
2. Re: Registrazione su Tripadvisor

Ancora una volta eccomi qui a sottrarre tempo agli utenti per rispondere ai crucci dei proprietari di hotel, che hanno un'intera sezione del sito e un'intero staff dedicato a loro.

Questa è l'ultima volta che rispondo, e lo farò esprimendo una mia opinione personale visto che non ho i titoli per dare una risposta ufficiale (ribadisco: non mi occupo nè di hotel nè di recensioni, ma dei viaggiatori).

Rispondendo ai tuoi crucci: il nostro social network si fonda sulla condivisione di consigli ed informazioni di viaggio più che sull'individualità. Verificare l'identità di chi scrive non solo aggiungerebbe molto poco all'utilità del sito, ma sarebbe una pratica inaudita, completamente al di fuori di quella che è la prassi su internet.

Chiedere il codice fiscale degli utenti? Non accadrà MAI. Anche se il premier inglese Gordon Brown ci addita come esempio da seguire per l'amministrazione pubblica, non siamo un ente pubblico, siamo un sito web. Che tra gli innumerevoli siti web che ospitano recensioni, si distingue per la qualità dei controlli.

Come ripeto per la milionesima volta, l'affidabilità di TripAdvisor si basa appunto sugli stretti controlli che facciamo sulle recensioni che vengono inviate. Quello che in Italia si fa fatica a capire (ma che all'estero è ovvio) è che TripAdvisor non è un sito che nasce per promuovere gli hotel. Questo è un sito per i viaggiatori, che si scambiano milioni di opinioni su ogni luogo o struttura del mondo, e questo risulta essere di grande utilità per i circa 30 milioni di viaggiatori che ci visitano ogni mese.

TripAdvisor, per gli hotel che riescono a comprendere dove va il mondo e dove va il mercato, è un grande strumento di promozione. Basta lavorare bene, avere attenzione al cliente, e alla lunga i frutti si vedono. E' evidente che gli hotel che erano soliti fregare i clienti, per esempio attirandoli con grandi promesse su riviste patinate, non hanno che da perderci da questo sistema. Che ripeto, non è un invenzione di TripAdvisor. Le recensioni sono alla base del commercio nel web, e lo saranno sempre di più. Tutte le grandi aziende lo capiscono, tutti si adeguano. Ci sono però alcuni hotel (molti pochi per la verità) che sembrano fare fatica a comprendere questo fatto. Pensate che c'è gente che ci scrive con nonchalance chiedendo che siano eliminate le recensioni negative e tenute quelle positive, con la motivazione que quelle negative non aiutano la promozione.... insomma, per alcuni la sola esistenza di testi non promozionali sul loro hotel è inconcepibile...

Concludo dicendo che TripAdvisor è già molto importante nel mondo ed è considerato molto credibile e affidabile, se non erro dall'82% degli utenti che lo utilizzano. Perché funziona, perché gli ha permesso di fare una bella vacanza. E anche la soddisfazione degli hotel è molto alta.

Ce ne sono alcuni, chiassosi ma ripeto pochi, che vorrebbero tornare al passato, che vorrebbero zittire la voce della gente per continuare a fare gli affari alla vecchia maniera.

In tutto ciò, noi tiriamo dritti per la nostra strada, continuando a migliorare la grande utilità che rappresentiamo per le masse di viaggiatori e a dare assistenza ai proprietari aiutandoli a trarre vantaggio da un sito come questo. E la grande massa dei proprietari comprende l'utilità - anche per loro - di un servizio come il nostro.

Per qualsiasi problema abbiamo uno staff interamente dedicato a loro per aiutarli ed assisterli. Naturalmente, non mancheranno mai quelli insoddisfatti, quelli che vorrebbero eliminare TripAdvisor dalla faccia della terra perché gli procura recensioni negative. Se questi invece che dedicare tempo a farci la guerra dedicassero il tempo a dare una maggiore attenzione ai propri clienti, ne avrebbero da guadagnare...

Come già spiegato, quant'anche TripAdvisor sparisse domani mattina, è assolutamente irrealistico pensare che gli hotel possano oggi e ancor meno in futuro sottrarsi al giudizio virtuale delle masse. Chi ha una minima conoscenza di come funziona la rete e dove sta andando, sa che non è possibile.

In futuro, con o senza TripAdvisor, gran parte dei clienti che vi sceglieranno lo faranno dopo aver consultato il giudizio espresso liberamente sul web da altri clienti. Non si scappa. La gente preferisce fare così, si fida di più. L'unico modo di conquistarla è attraverso l'ospitalità e l'attenzione al cliente che saprete dare nel lungo periodo. La recensione negativa capita a tutti, come capitano a tutti clienti difficili. Ma alla lunga, come detto, chi lavora bene è sempre premiato.

Chi lo vuole capire lo capisca. A chi lotta per tornare al vecchio e zittire la gente dico: auguri.

Con questa riflessione personale chiudo la discussione coi gestori, sono stufo di ripetere sempre le stesse cose, e non voglio sottrarre ulteriore tempo agli utenti, che sono molti di più dei proprietari e molto meno seguiti.

Se avete problemi, consultate la sezione per i proprietari e rivolgetevi alla nostra assistenza se necessario. Il Gufo passa e chiude. Anche l'argomento.