Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Consigli CNSAS temporali e fulmini

Italia
Esperto locale
di Polonia, Russia, Tula, Piacenza, Pistoia
Contributore livello
12.802 post
100 recensioni
Consigli CNSAS temporali e fulmini

https:/…

7 risposte su questo argomento
Veneto, Italia
Esperto locale
di Veneto, Montagna e sport invernali
Contributore livello
7.619 post
158 recensioni
1. Re: Consigli CNSAS temporali e fulmini

Ciao Tit012,

grazie del link, dice cose che sembrano "ovvie", ma che puntualmente vengono disattese...

Buon weekend a tutti, possibilmente in montagna (al fresco)😓🙋

Lombardia, Italia
Esperto locale
di Valtellina, Lago di Como, Provincia di Sondrio, Montagna e sport invernali
Contributore livello
5.014 post
607 recensioni
2. Re: Consigli CNSAS temporali e fulmini

Ciao @Tit e Agnese,

i consigli vengono peraltro dal Soccorso Alpino della mia zona. Tutto vero e tutto saggio ma quando ormai siamo nei guai la montagna spesso non ci mette nella condizione ideale per poter osservare queste regole e non ci resta che incrociare le dita e sperare nella fortuna. Per cercare di evitare queste noie, basta prendere delle precauzioni ancora più banali.

Oggi abbiamo un servizio meteo locale che non sbaglia, se il meteo dice che in una certa zona arriva una perturbazione o dei temporali nel pomeriggio, questi arriveranno nel 95% dei casi, potranno variare di qualche km, di qualche ora o d'intensità, ma arriveranno. Niente di preoccupante, si può andare ugualmente, ma in questi casi è buona norma scegliere escursioni con presenza di rifugi o malghe e che non implichino attraversate alte, ferrate o sentieri super-attrezzati. Dobbiamo essere noi a determinare prima, quando e dove eventualmente sostare, abbiamo occhi per vedere, orecchie per sentire e se vogliamo anche strumenti come l'altimetro che ci dice in anticipo che la pressione si sta abbassando di colpo e che è ora di scendere.

Forse ho scritto cose ovvie, ma da quanto sento, troppo ovvie non sono.

Veneto, Italia
Esperto locale
di Veneto, Montagna e sport invernali
Contributore livello
7.619 post
158 recensioni
3. Re: Consigli CNSAS temporali e fulmini

Ciao Hobo,

è vero che può succedere di trovarsi nei guai...e di dover pensare in fretta a come porvi rimedio.

A noi è successo che ci siamo trovati in mezzo al diluvio a dieci minuti dal rifugio Locatelli (Tre Cime), sulla piana dove ci sono tutti i resti delle trincee e nessun riparo...e in più grandine da sembrare neve...

Ci siamo accucciati a fianco di un grosso masso con lo zaino in testa per proteggerci dalle "sassate" e usato la mantella (indossata) come una tenda...nonostante fossimo in posizione leggermente più alta, pioveva talmente tanto che ci siamo trovati gli scarponi pieni d'acqua (e in breve i piedi ghiacciati)...e dopo un po' quando la fase più intensa è passata, ma continuava a piovere più piano, siamo ritornati a valle tra i sentieri diventati ruscelli e il torrente secco all'andata, ingrossato al ritorno, con difficoltà a guardarlo per la furia dell'acqua...

Abbiamo passato una brutta mezz'ora, ma da allora, guardiamo ancora meglio le previsioni dell'Arpav (all'epoca erano meno precise di ora).

Pensare che quel giorno erano buone...per fortuna...

Italia
Esperto locale
di Polonia, Russia, Tula, Piacenza, Pistoia
Contributore livello
12.802 post
100 recensioni
4. Re: Consigli CNSAS temporali e fulmini

Ciao a tutti, ho trovato anche questa regola che non conoscevo *è la regola “30/30”: vai al riparo se passano meno di 30 secondi fra fulmine e tuono, e restaci fino a 30 minuti dopo l’ultimo fulmine. * Di solito conto solo per capire se il temporale si avvicina oppure no.

Altro detto, dato che i temporali sono più frequenti al pomeriggio, "parti presto e torna presto".

Modificato: 04 agosto 2018, 21:22
Lombardia, Italia
Esperto locale
di Valtellina, Lago di Como, Provincia di Sondrio, Montagna e sport invernali
Contributore livello
5.014 post
607 recensioni
5. Re: Consigli CNSAS temporali e fulmini

Ciao tit,

il problema serio sorge quando "senti" il fulmine ma il tuono non arriva.

Partire presto e tornare presto è sempre stata una buona norma, si evita di prendere la maggior parte degli acquazzoni e in ogni caso ci si porta già a quote di sicurezza. Ma a parte il problema "temporali" è sempre bene tenersi qualche mezz'ora di luce in più a disposizione, non si sa mai ...

Veneto, Italia
Esperto locale
di Veneto, Montagna e sport invernali
Contributore livello
7.619 post
158 recensioni
6. Re: Consigli CNSAS temporali e fulmini

Ciao e buona domenica!

Ricordo, tanto tempo fa, con amici, che abbiamo tentato di arrivare a questo rifugio.

https:/…

All'improvviso è arrivato un temporale da paura, nuvole nere, tuoni e lampi proprio tra le maestose pareti verticali, appena fuori del limite del bosco...via (quasi) di corsa fin giù! Beccato una pioggerellina fine ultimo pezzetto prima del ristorante. Poi entrati di corsa sfiniti per ripararci dal diluvio...e così mentre prendevamo torta e caffè, guardando fuori scatenarsi le forze della natura, pensavamo al c. pazzesco che avevamo avuto.

Erano le prime escursioni, tanto entusiasmo e poca esperienza, ma abbiamo capito in fretta che non si scherza (mi ricordo ancora gli scoppi tra le pareti e i lampi...😱).

Riprovato qualche anno dopo, ma tornati indietro quando arrivati al pezzo attrezzato, perché i nostri amici non ce la facevano più...

E una terza volta, con un altro gruppo, siamo arrivati finalmente al rifugio (come scritto nel link, l'ultimo pezzo è infinito, specie sotto un sole cocente...). Comunque bellissimo, tanta soddisfazione e visto anche parecchie stelle alpine: fatica ripagata!

Lombardia, Italia
Esperto locale
di Valtellina, Lago di Como, Provincia di Sondrio, Montagna e sport invernali
Contributore livello
5.014 post
607 recensioni
7. Re: Consigli CNSAS temporali e fulmini

Scrivo il post giusto per tener vivo questo utile topic ed evitare che venga chiuso. Le raccomandazioni, come cita il post di apertura di @tit012 provengono dal CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) e sono:

In caso di temporale in montagna, ecco i 7 consigli principali:

– Evita la permanenza su percorsi particolarmente esposti, come creste o vette, evita di stare vicino a guglie e pinnacoli anche di altezza modesta: scendi di quota facendo attenzione al terreno scivoloso.

– Resta lontano da alberi isolati e non cercare riparo dalla pioggia sotto di questi ultimi, specie se d’alto fusto o comunque più elevati della vegetazione circostante. Il bosco fitto offre parziale riparo, ma evita sempre di sostare sotto le piante più alte.

– Accovacciati a piedi uniti evitando per quanto possibile il contatto con il suolo: siediti su uno zaino, una corda, del legno o rami secchi.

– Tieniti alla larga dalle ferrate e dai percorsi di montagna attrezzati con funi e scale metalliche e da altre situazioni analoghe come in genere il materiale alpinistico.

– Trova rifugio in un anfratto di roccia solo se asciutto, al riparo da possibili scariche di sassi, possibili in presenza di fenomeni violenti.

– Evita di avvicinarti o appoggiarti a pareti con percolazione d’acqua.

– Rifugiati se possibile in auto, lontano da ruscelli e torrenti che in pochi minuti possono assumere regime di piena, con porte e finestrini chiusi: è un luogo molto sicuro in caso di fulmini.

Questo periodo, quantomeno al nord, non è la stagione dei fulmini, sono piuttosto rari ma in montagna tutto può succedere. Il pericoli dell'inverno sono invece le valanghe, il ghiaccio e le poche ore di luce.

Rispondi a: Consigli CNSAS temporali e fulmini
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle tue domande