Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Complesso Museale Santa Maria della Scala Domande e risposte

Al n.9 in classifica su 257 Attrazioni a Siena
Torino, Italia

Buongiorno avendo letto le recensioni ho visto che è un complesso museale un po incasinato....

cosa c'è da vedere all'interno?

3 mesi fa Risposta

2 risposte

Parma, Italia
Risposta utile
1
voto
Non molto utile

Quelli che ho elencato sono tesori da vedere e si deve far dire dove sono all'ingresso. poi comunque vagherà un pò specie se chi è all'ingresso non indicherà per bene

3 mesi fa
Parma, Italia
Risposta utile
1
voto
Non molto utile

Tante sono le cose da vedere credevo di essere stata esauriente mi rendo conto che non è così ma bisogna avere voglia e tempo di camminare a lungo Le consiglio se ha poco tempo di dedicare il tempo al duomo e tutto ciò che cè Cattedrale, Libreria Piccolomini, Museo dell’Opera, Panorama dal Facciatone, Cripta, Battistero, Sotto il Duomo, Porta del Cielo ci vuole già una giornata per questo. nella struttura del complesso c'è Al’ingresso Bellissime sale con decorazioni pittoriche nel celebre Pellegrinaio, il più importante ciclo di affreschi del “400” senese . livello 3 il Museo archeologico nei sotterranei, articolato in 2 sezioni, una parte topografica con monete, bronzetti sigilli, l'altra ha contesti funerari epoca romana e etrusca. Allo stesso livello c’è La Fonte Gaia Originale del 1419 progetto di Jacopo della Quercia, perché nel tempo ha subito degrado e nel 1743 la statua di Rea Silvia fu distrutta. Allora nel 1859 fu sostituita con la copia realizzata in marmo di Carrara, dello scultore T.Sarrocchi. Poi l’immenso tesoro religioso e un originale armadio dipinto da L. Vecchietta dove erano conservate le reliquie, in contenitori in oro, argento e pietre preziose, proveniente da Costantinopoli. Acquistate nel 1359 dal mercante fiorentino. Straordinario è lo sviluppo e l’assetto dell’ospedale che fa parte del percorso, i suggestivi spazi dei luoghi di cura ai tempi del medioevo, il lavatoio, la voragine del 'carnaio' e la 'strada interna', via pubblica inglobata.

3 mesi fa
Rispondi
Regolamento per la pubblicazione