Attrazioni poco note a Firenze

Attività poco note a Firenze

Le migliori attrazioni poco note a Firenze

  • Preferiti dai viaggiatori
    Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
  • Classifica dei viaggiatori
    Attrazioni con il punteggio più alto su Tripadvisor secondo le recensioni dei viaggiatori.
Punteggio dei viaggiatori
Quartieri
Ideale per
96 luoghi in ordine di preferenze dei viaggiatori
Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
Scopri di più su questi contenuti
Tour, attività ed esperienze prenotabili su Tripadvisor, ordinati in base ai dati esclusivi di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto, popolarità, preferenze degli utenti, prezzo e prenotazioni effettuate tramite Tripadvisor.
1-30 di 96 risultati mostrati

Cosa dicono i viaggiatori

  • Francesco B
    Tremestieri Etneo, Italia392 contributi
    Costruito tra l'XI e il XIII sec., l'esterno della Chiesa di San Miniato è decorato con marmi verdi e bianchi che formano disegni che somigliano a quelli della facciata di SAnta Croce e Santa Maria Novella.
    L'interno è in stile romanico con 3 navate e una cripta con arcate decorate con affreschi di Taddeo Gaddi.
    Le mura chiudono il cimitero monumentale delle Porte Sante, che ospita fra le altre la tomba di Carlo Lorenzini (Collodi), l'autore di Pinocchio.
    Scritta in data 18 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • iltappetaioviola
    Firenze, Italia71 contributi
    Museo e convento Donenicano ritenuto erroneamente minore da parte dei fiorentini, ospita capolavori del Beato Angelico tra cui l'Annunciazione e il Tabernacolo dei Lignaioli.Il museo, opera architettonica del Michelozzo su richiesta di Cosimo de Medici, si snoda tra chiostri e sale meravigliose, oltre al cenacolo del Ghirlandaio e la Madonna di Paolo Uccello.Assolutamente da visitare
    Scritta in data 17 marzo 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Riccardo M
    Volterra, Italia5 contributi
    Un giudizio su uno dei più bei musei di Firenze con statue che sono caposaldi della storia della scultura (di Donatello, Michelangelo, Giambologna). La visita meriterebbe anche solo per una di esse e ve ne sono decine! Per forza di cose, mettono in ombra tutto il resto della collezione pure quella, però, da rimanere a bocca aperta. Cito solo l'oreficeria o gli avori.
    Inoltre tutti gli ambienti del palazzo sono magnifici, in partiolar modo l'altissimo salone.
    Bellissimo! Bellissimo! Bellissimo!
    Scritta in data 2 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Riccardo M
    Volterra, Italia5 contributi
    Museo di storia della scienza, principalmente Fisica, con una pletora oggetti straordinari riguardanti qualcuna delle più grandi scoperte scientifiche dell'umanità. Sarebbe da soffermarsi a lungo su ogni strumento.
    Didascalie però in genere scarne e generiche che danno solo l'indicazione del tipo di oggetto ma non dicono assolutamente nulla sul suo funzionamento. Perciò, senza guida, può essere frustrante per i non esperti.
    Se invece avete una certa conoscenza delle discipline coinvolte rimarrete a bocca aperta!
    Scritta in data 2 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Federico C
    3 contributi
    Uno dei luoghi più belli da visitare a qualsiasi età in più abbiamo avuto l onore di avere una guida fantastica capace di affascinare grandi e piccoli.tutti rapiti da inizio alla fine.grazie Paola
    Scritta in data 26 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Katia P
    18 contributi
    Carino da vedere dopo aver parcheggiando dalla chiesa s.Miniato a monte in direzione centro a piedi ve lo trovate lungo la strada.panorama okk
    Scritta in data 5 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • jacu73
    Torino, Italia67 contributi
    Bello, ci siamo recati qui dopo due ore e mezza di visita agli Uffizi con dei bambini che lhanno apprezzato molto. È piccolo ma molto curato e interessante. Assolutamente da vedere.
    Scritta in data 16 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Cremonesi M
    121 contributi
    La chiesa, divenuta tale dopo essere stata un granaio, alterna contraddittoriamente tratti spogli con opere di meravigliosa fattura. La visita è svolta in autonomia. In fine, è possibile visitare l'antistante interessante museo. Consiglio un giro attorno alla chiesa sui 4 lati, per le scultura poste nei tabernacoli, di Donatello, Giambologna e Brunelleschi.
    Scritta in data 12 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Myria83
    Firenze, Italia97 contributi
    Questo bellissimo luogo di culto edificato dopo l'abbattimento del vecchio ghetto ebraico (dov'è adesso piazza della Repubblica) si trova in una stradina appartata e tranquilla nei pressi di piazza d'Azeglio. L'accesso al giardino è sorvegliato da militari armati.
    Personale molto cortese (abbiamo avuto la fortuna di conoscere anche il Rabbino, persona gentile e disponibile).
    Magnifici gli interni dipinti in toni ambrati e motivi astratti, l'imponente cupola e la facciata bicroma in marmo bianco e rosa.
    Scritta in data 31 gennaio 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • marko0588
    Torino, Italia364 contributi
    Magnifica nel suo insieme, ricca di storia e opere d'arte, si potrebbero ammirare per ore senza stancarsi. Di particolare importanza è il Crocifisso di Giotto nella cappella dei caduti e la tomba di Sandro Botticelli, vicino a quella di Simonetta Vespucci. Assolutamente da vedere
    Scritta in data 10 gennaio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • ROCCO L
    Bari, Italia644 contributi
    Stupenda Basilica, meno conosciuta rispetto al Duomo ed ad altre chiese, ma sicuramente non da meno per la sua bellezza. Facilmente raggiungibile a piedi, conserva al suo interno opere di notevole fattura tra le quali spicca una tela del Vasari. Al suo interno è conservata la tomba dell'ultima discendente dei Medici, che tanto hanno fatto per rendere meravigliosa questa città.
    Scritta in data 23 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Thaumasios
    Pignone, Italia3.491 contributi
    Villa spettacolare con una storia interessante di edificazione e proprietà. In sostanza su un'antica villa dei Brunelleschi, concepita come fortezza (vedi il torrione), oltre la metà del 500 irruppero i Medici che la trasformarono in una lussuosa dimora residenziale. Dopo di loro i Lorena, i Savoia e dal 1919 lo stato italiano. Vari tesori artistici, tra cui "Ercole che scoppia Anteo" di Bartolomeo Ammannati" e un impressionante serie di arazzi del 500. Visita obbligatoria!
    Scritta in data 11 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • claudio d
    Viterbo, Italia24.687 contributi
    Grande edificio quattrocentesco (credo che sia la chiesa più vasta in Oltrarno) considerato il capolavoro del Brunelleschi, anche se il progetto è rimasto incompiuto. La chiesa fu costruita sui resti del duecentesco convento agostiniano andato per lo più distrutto da un incendio nel 1371 (ne resta comunque ampia traccia nell'edificio che ospita il cenacolo, a dx della chiesa, con il prospetto in conci di pietra a vista su cui si aprono 2 grandi bifore ogivali).
    Sia la grande facciata che domina un lato della piazza di Santo Spirito, dal suo sagrato sopraelevato di 5 gradini, con tre portali, un grande oculo e una linea sinuosa e particolare (anche se completamente liscia ed intonacata: intervento quest'ultimo che risale al '700), sia il bel campanile, costruito tra la fine del '400 e la prima metà del '500, sia la cupola (1479-81) realizzata da Salvi d'Andrea, non possono far assolutamente presagire la meraviglia che accoglie il visitatore una volta entrato (e mai il divieto di fare foto all'interno di una chiesa, come in questo caso, mi è risultato più odioso). Varcata la soglia, la vista che appare è stupefacente. Quello che subito colpisce è la quantità delle colonne, che oltre a dividere lo spazio in tre ampie navate (la centrale è larga il doppio delle laterali) proseguono oltre l'altare maggiore, andando a formare, tra zona absidale e transetti, una sorta di enorme deambulatorio. Dopo questa "selva" di possenti colonne, l'altra caratteristica che emerge è lo spropositato numero di cappelle, ben 38. Tale fatto non è immediatamente percepibile come le colonne, perchè nelle navate in fondo vi sono "solo" 14 cappelle (7 per lato); le altre 24 sono sparse tra i transetti (8 per parte) e nella zona absidale (le altre 8). Pensate che spettacolo che sarebbe stato se il progetto del Brunelleschi fosse stato completato: ciascuna cappella avrebbe avuto la sua absidiola esterna, dando al perimetro della chiesa un linea ondulata. A parte qualche cappella che reca statue/bassorilievi, la maggior parte sono abbellite da tele/tavole di diversi autori ed epoche (dal '300 al '700), molte da annoverare tra i capolavori della pittura, nonostante le asportazioni napoleoniche (ma non vanno disdegnate nemmeno le sculture, come i vari cenotafi, anch'essi di diverse epoche, o l'altare della cappella Corbinelli nel transetto sx (opera del Sansovino).
    Sicuramente poi non lascia indifferenti il vistoso e sontuoso ciborio dell'altare maggiore, anche se quest'opera barocca di inizio '600 ha danneggiato la prospettiva progettata dal Brunelleschi. Pagando poi il modico ticket di 2 euro si potrà accedere, dopo essere passati in un vestibolo col bel soffitto realizzato dal Sansovino, alla sagrestia ottagonale di Giuliano da Sangallo dove, oltre ad una tela dell'Allori, si ammirerà, sospeso al centro, il famoso Crocifisso di un giovane Michelangelo (l'unico che abbia mai visto che rappresenta il Cristo completamente nudo). Il percorso museale poi prosegue nel seicentesco chiostro dei morti (detto così per le numerose lapidi tombali presenti sulle pareti: sono circa 800 le sepolture), ricordato anche come chiostro Parigi, dal nome degli architetti: Giulio e Alfonso Parigi (il chiostro Grande, o chiostro Ammannati, non è invece visitabile). Le lunette del chiostro sono state affrescate nel '700 da vari artisti, mentre nel mezzo del giardino centrale è una vasca con le ninfee. Dal chiostro si accede alla cinquecentesca sala capitolare e, molto più interessante, al nuovo refettorio, decorato dal Poccetti: in particolare da vedere le rappresentazioni delle tre cene (dipinte, accostate, negli ultimi anni del XVI secolo): le nozze di Cana, l'Ultima Cena, la cena di Emmaus.
    Scritta in data 20 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Olga
    2 contributi
    Sono stata a Firenze già molte volte ma per diversi motivi non ero mai riuscita a vedere questo museo, pur avendolo sempre inserito nel mio itinerario di viaggio. Questa volta non c'è stata stanchezza a tenere, mi sono svegliata prestissimo ed è stata la mia prima tappa... e bene ho fatto!
    Ho scoperto questo Palazzo in un libro, ed era indicato come esempio della casa fiorentina del Trecento - sopravvissuta al Risanamento fra '800 e '900 - ma all'interno potrete capire molto di più. Da un lato è innegabile che, appena oltrepassate la biglietteria e vi trovate nel cortile, vi sembra di essere nel Medioevo ma dall'altro, anche tramite la visione di un video a piano terra, comprenderete quanto la storia del Museo-casa sia molto più ampia e importante.
    Si possono visitare il piano terra e il 1° piano autonomamente, mentre il 2° e il 3° sono in compagnia di una guida. Nel mio caso, essendo mattina presto, ho avuto la fortuna di incontrare il sig. Giuseppe con il quale ci siamo intrattenuti a parlare, riflettere, mi ha raccontato la storia del luogo ed è stata un'emozione incredibile.
    Quando c'è qualcuno a parlartene, i luoghi acquistano un senso di vita davvero incredibile. A chi dice che in poco tempo si visita, direi che dipende da cosa cercate quando andate in un museo: io avevo considerato un'oretta, ci sono rimasta quasi 2 ore!
    Scritta in data 23 febbraio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Marco A
    Marzocca, Italia103 contributi
    Museo ben fornito di storia della Toscana con gli etruschi in primo piano, più una piccola parte dedicata alla storia egizia. Su tre livelli ben disposti la visita è piacevole.
    Scritta in data 13 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.