Ponti a Firenze

I migliori Ponti a Firenze, Italia

Ponti a Firenze

  • Preferiti dai viaggiatori
    Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
  • Classifica dei viaggiatori
    Attrazioni con il punteggio più alto su Tripadvisor secondo le recensioni dei viaggiatori.
Tipi di attrazioni
Siti d'interesse
Siti d'interesse
Punteggio dei viaggiatori
Quartieri
Ideale per
8 luoghi in ordine di preferenze dei viaggiatori
Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
Scopri di più su questi contenuti
Tour, attività ed esperienze prenotabili su Tripadvisor, ordinati in base ai dati esclusivi di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto, popolarità, preferenze degli utenti, prezzo e prenotazioni effettuate tramite Tripadvisor.

Cosa dicono i viaggiatori

  • Fabio C
    Milano, Italia403 contributi
    Visitando Firenze non puoi non attraversare questo ponte. Bellissimi negozi in cui puoi trovare tutto cio che cerchi .
    Uno dei simboli di questa città.
    Veramente una meta piena di turisti sia italiani che stranieri. Bello vedere una delle nostre città cosi importanti, gettonata.
    Scritta in data 23 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Alberto Teodosio Biondi
    Merate, Italia376 contributi
    Splendido ponte posto a monte rispetto a Ponte Vecchio. Ricostruito dopo la Seconda Guerra mondiale (ripescando in Arno le statue che lo caratterizzano), è ampio e consente splendide foto panoramiche su Ponte Vecchio.
    Scritta in data 15 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • delapelota
    845 contributi
    Questo ponte può essere ammirato dall'affacciata presente su Ponte Vecchio e a sua volta consente di vederlo e fotografarlo dal lato di levante, insieme al Ponte Santa Trinità che è da quello di ponente e ancora più ravvicinato. Consente inoltre di vedere le vetrate della Galleria degli Uffizi che danno sull'Arno.
    Scritta in data 25 novembre 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • MarcoPD55
    Firenze, Italia7.904 contributi
    Il suo primo nome fu “Ponte Nuovo”, per distinguerlo dal “Ponte Vecchio”, in tal modo risulta il secondo ponte più antico di Firenze.

    La sua è una storia piuttosto travagliata: costruito in legno all’inizio del milleduecento, venne distrutto dall’alluvione del 1333 (che avvenne un 4 novembre, lo stesso giorno di quella del 1966!) e ricostruito su progetto di Giotto.

    Nuovamente danneggiato a metà del millecinquecento e ricostruito per volere di Cosimo I e progetto dell’Ammannati; minato e fatto saltare dai nazisti nell’agosto del 1944, ricostruito con la stessa struttura alla fine della seconda guerra mondiale.

    Oggi si presenta con le sue cinque arcate che collegano il cento d Firenze con Oltrarno.
    Scritta in data 29 dicembre 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • MarcoPD55
    Firenze, Italia7.904 contributi
    Il suo utilizzo più importante è il collegamento con il quartiere di San Frediano (il “Diladarno).

    Il concorso per il nuovo ponte coincide con il cinquecentesimo anniversario della nascita di Vespucci (intorno al 1952) e la sua realizzazione un paio d’anni dopo.

    A vederlo sembra quasi una strada, più che un ponte, con un bel nastro d’asfalto, due carreggiate piuttosto ampie che permettono anche parcheggio su entrambi i lati (che lo imbruttisce!).

    La parte più spettacolare (e fonte di mille fotografie) non è però l ponte quanto l’opera che fluviale ad un centinaio di metri dal ponte stesso: la cosiddetta “traversa di Santa Rosa”, chiamata anche “Pescaia”, dove il fiume fa un salto spettacolare di qualche metro, particolarmente ammirabile quando l’Arno è pieno.
    Scritta in data 2 marzo 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • MarcoPD55
    Firenze, Italia7.904 contributi
    Uno dei ponti più recenti: la sua costruzione originaria è datata ai primi decenni del milleottocento su progetto di ingegneri francesi ed era un ponte sospeso tenuto su da corde metalliche tra le due sponde dell’Arno.

    In seguito ad una alluvione venne ricostruito con la stessa struttura e modificato alla fine di quel secolo mantenendo comunque la struttura metallica; fu in quella occasione che cambiò nome: originariamente dedicato al Granduca Ferdinando, assunse l’attuale nome di “San Niccolò” per la vicinanza con l’omonima Porta,

    Ha subito la stessa sorte degli altri ponti di Firenze: minato ed abbattuto dai Nazisti in fuga nell’agosto del 1944 è stato ricostruito alla fine degli anni quaranta.

    Onestamente è piuttosto brutto, ma rappresenta una direttrice importante per il traffico cittadino ed una via alternativa per arrivare a Piazzale Michelangelo.
    Scritta in data 29 dicembre 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • MarcoPD55
    Firenze, Italia7.904 contributi
    Uscendo dal centro storico in direzione delle Cascine, quello dell Vittoria è il primo ponte che si incontra.

    La prima struttura del ponte risale addirittura a metà del milleottocento, voluto dal Granduca Leopoldo II: era sospeso e realizzato in metallo, demolito per venire incontro alle nuove esigenze e ricostruito dopo la prima guerra mondiale.

    Minato ed abbattuto dai tedeschi nel millenovecento quarantaquattro è stato ricostruito dopo la guerra anche l’importante funzione di collegare due zone di Firenze molto trafficate.

    Oggi si presenta con le sue tre arcate, due corsie per ogni senso di marcia e due marciapiedi: stilisticamente gradevole, a causa dell’incremento di traffico risulta spesso insufficiente per il suo smaltimento con conseguente presenza di ingorghi.
    Scritta in data 2 febbraio 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • claudio d
    Viterbo, Italia23.554 contributi
    E' il più recente dei ponti di Firenze, se si escludono i 2 ponti situati all'estremità della città (il Ponte di Varlungo a monte e il ponte all'Indiano a valle; quest'ultimo di fatto è in realtà un viadotto stradale) nonchè il ponte della Tranvia, nel parco delle Cascine.
    Molto trafficato, con doppia corsia veicolare per senso di marcia, oltre alle piste ciclabili e ai marciapiedi.
    La struttura del ponte è costituita da 2 parti in cemento armato precompresso che partono dalle sponde dell'Arno e aggettano verso il centro del fiume, dove sono unite da una travata centrale in ferro.
    Le parti in cemento inglobano in entrambi i lati, ad una quota leggermente inferiore rispetto al piano di calpestio, delle passerelle pedonali terminanti con delle piccole terrazze che di fatto si trovano sospese sull'Arno.
    Il ponte non è certo esteticamente bello, ma queste passerelle con terrazze a sbalzo sul fiume lo rendono interessante; qui il panorama è senz'altro dominato dal verde delle sponde del fiume.
    Peccato solo che passerelle e terrazze meriterebbero di maggiore manutenzione, sia per il degrado del cemento sia per le i numerosissimi graffiti, che se qualcuno è anche artistico e bello da vedere, la maggior parte non sono altro che imbrattature dei muri,
    Scritta in data 2 luglio 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
Domande frequenti su Firenze