Musei di storia a Milano

I migliori Musei storici a Milano, Italia

Musei storici a Milano

  • Preferiti dai viaggiatori
    Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
  • Classifica dei viaggiatori
    Attrazioni con il punteggio più alto su Tripadvisor secondo le recensioni dei viaggiatori.
Tipi di attrazioni
Musei
Punteggio dei viaggiatori
Quartieri
Ideale per
18 luoghi in ordine di preferenze dei viaggiatori
Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
Scopri di più su questi contenuti
Tour, attività ed esperienze prenotabili su Tripadvisor, ordinati in base ai dati esclusivi di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto, popolarità, preferenze degli utenti, prezzo e prenotazioni effettuate tramite Tripadvisor.

Cosa dicono i viaggiatori

  • Rachele B
    97 contributi
    Abbiamo visitato la villa con la guida FAI, una ragazza molto preparata e per niente noiosa.
    La villa è stupenda, davvero interessante la storia che riguarda i suoi originali proprietari. Gli ambienti si possono apprezzare decisamente meglio, a mio avviso, grazie alla guida, altrimenti molti dettagli si perdono.
    Una perla verde nel cuore di Milano.
    Da vedere
    Scritta in data 18 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Stefano91
    Milano, Italia77.057 contributi
    La Pinacoteca Ambrosiana fu voluta dal Cardinale Federico Borromeo (cugino più giovane di San Carlo Borromeo, al quale succedette come Arcivescovo di Milano) nel 1618. Pochi anni prima il Cardinale aveva fondato la Biblioteca Ambrosiana, una delle prime in Italia aperta a chiunque volesse frequentarla e alla quale aveva donato tutti i propri libri.
    Ora decise di donare alla stessa istituzione tutti i propri quadri, arricchendola nel tempo con l'acquisto di grandi opere.
    Ora vi si trovano: il Codice Atlantico e il Ritratto di Musico di Leonardo da Vinci, la Canestra di frutta del Caravaggio, il cartone della Scuola di Atene di Raffaello, oltre ad altre importanti opere di autori famosi.
    Bella l'antica sala di lettura.
    Nei sotterranei dell'edificio si trova un tratto della pavimentazione del foro romano di Mediolanum, che si trovava proprio qui, ma è visitabile di rado.
    Scritta in data 18 marzo 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • avv_felicelofurno
    Nicosia, Italy6 contributi
    la vera essenza della spiritualità a Milano. esperienza mistica in un contesto che riporta al passato
    Scritta in data 8 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Eros B
    Milano, Italia51 contributi
    Regalata al Genio di Leonardo , è una realtà insolita per il centro di Milano , audioguida da ascoltare con il cellulare molto valida
    Scritta in data 18 febbraio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • messmoda
    Barletta, Italia2.227 contributi
    È un'area museale ubicata sotto la stazione Centrale, lo scopo è di realizzare un luogo di memoria dal cosiddetto "binario 21", al quale in precedenza erano caricati e scaricati solo i treni postali, centinaia di ebrei, partigiani e deportati politici venivano caricati su vagoni-bestiame diretti ai campi di concentramento come Auschwitz. Momenti di riflessione e di preghiera non passano inosservati.
    Scritta in data 5 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Marco C
    Como, Italia549 contributi
    La visita al Museo è la degna conclusione della visita a quell'incredibile capolavoro, scrigno di arte e di fede, che è il Duomo.
    In un percorso guidato attraverso i secoli, potrete seguire passo passo l'evoluzione del complesso monumentale sino ai giorni nostri.
    Da non perdere alcuni capolavori provenienti dal Tesoro della cattedrale.
    Scritta in data 25 febbraio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • GIANMARCO P
    Milano, Italia1.736 contributi
    Il Teatro alla Scala è certamente uno dei monumenti che costituiscono e caratterizzano il volto della città di Milano.

    L’ultima domenica di febbraio, sfruttando una delle tante iniziative di Arte e Musei Italia, abbiamo avuto modo ed occasione di partecipare ad una visita guidata (della durata di poco meno di 1 ora e 30 minuti) all’interno del Museo del Teatro della Scala di Milano che si trova sul lato sinistro dell’ingresso principale.

    Il Museo teatrale alla Scala è un'istituzione museale privata situata nel Casino Ricordi, nelle adiacenze del Teatro alla Scala. Conserva una ricca collezione di dipinti legati al mondo dell'Opera lirica e del Teatro in generale, bozzetti scenografici, lettere, ritratti, autografi e strumenti musicali antichi.

    Inaugurato nel 1913, il Museo (Noi con la guida abbiamo vistato 7 differenti sale, situate al primo piano del Teatro) espone diverse opere di pregio tra le quali strumenti musicali, quadri e busti in marmo e bronzo di artisti famosi.

    Tra queste ricordo una intera stanza dedicata a Giuseppe Verdi, una alle stelle della musica classica con celebri ritratti di tenori e soprani, tra i quali Maria Callas, Giuditta Pasta, e la Tebaldi.

    Richiami a Toscanini e Strehler, di quest’ultimo al secondo piano, presente in questo periodo una mostra a tema dedicata.

    È possibile vedere anche il teatro dai palchetti: ed è come affacciarsi sulla storia musicale di Milano.

    Nota negativa è che il museo resta un po' confusionario, non ci sono pannelli descrittivi, ma è possibile scaricare un app per la guida e nelle sale ci sono dei touchscreen che aiutano un po' nella descrizione delle opere.

    Nel complesso buono, forse un po' affollato visto che era domenica tarda mattinata, sicuramente da rivedere con calma in un giorno infrasettimanale.

    È stata una delle emozioni più forte della mia vita entrare nel tempio della musica lirica italiana e del balletto: inoltre vedere tutti i ricordi di grandi interpreti della musica mondiale è stato eccezionale.
    Scritta in data 28 febbraio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • elmart
    Sondrio, Italia1.285 contributi
    Il Mudec ospita una collezione permanente di antropologia culturale, con artefatti provenienti da diversi paesi, e varie esposizioni temporanee che vengono periodicamente rinnovate.
    Ho visitato pochi giorni fa la mostra su Chagall, con quadri e stampe che illustrano molto bene il rapporto del grande pittore con la sua cultura ebraica.
    Il tutto è inserito in un'architettura moderna, ampia e razionale.
    Un luogo da visitare e rivisitare più volte.
    Scritta in data 15 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • marco p
    Erba, Italia1.691 contributi
    Abbiamo visitato la sala delle asse e goduto dell'installazione multimediale che spiega la sua storia. Stupefacente è la parola esatta per descrivere l'esperienza vissuta. Da non perdere sicuramente
    Scritta in data 1 marzo 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • luigip
    2 contributi
    Questo bellissimo percorso offre la possibilità di vedere da diverse ed inedite prospettive la Galleria e di acquisire una maggiore conoscenza del luogo sul piano storico, artistico ed architettonico.
    Dopo questa visita passeggeremo in Galleria con una maggiore consapevolezza e in modo sicuramente meno distratto.
    Vorremmo infine sottolineare la squisita gentilezza e profonda competenza della Signora che ci ha accolto,
    molto disponibile nel rispondere alle nostre domande con interessantissime informazioni e approfondimenti.
    Scritta in data 23 marzo 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Stefano91
    Milano, Italia77.057 contributi
    L'ho rivista ieri nel tardo pomeriggio, purtroppo solo dall'esterno in quanto per la pandemia è temporaneamente chiusa e non vi si svolge alcuna attività.
    Bella comunque anche solo dall'esterno.
    In attesa che la situazione migliori e che si possa ritornare a seguire le numerose iniziative culturali della Casa della Memoria.
    Scritta in data 31 dicembre 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Antonella R
    Varese, Italia35 contributi
    Bravissimo nelle spiegazioni. Un mondo da scoprire. Tanti profumi, molti conosciuti, altri meno... bravi!
    Scritta in data 16 febbraio 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Stefano91
    Milano, Italia77.057 contributi
    Ho rivisto oggi, assieme a mia moglie, questo piccolissimo spazio museale dedicato ai reperti della Milano romana (anzi, Mediolanum).
    Si trova al piano terreno di un edificio che fu convento di suore e si sviluppa su due locali. In uno sono esposti oggetti di epoca romana ritrovati in vari scavi a Milano. Bella un'anfora in vetro, come pure alcune lapidi, anfore, piatti, lampade, monete ed altro ancora, tra cui un tratto di pavimento in marmo dal disegno ancora attuale.
    Dato che ci troviamo accanto ai pochi resti dell'anfiteatro romano (quella struttura in cui si svolgevano i giochi dei gladiatori, le cacce alle belve e, dopo aver allagato l'arena, le battaglie navali) ampio spazio è dedicato ai gladiatori. Qui è spiegato chiaramente che, diversamente da quanto ci fanno credere i film hollywoodiani, gli incontri terminavano alla prima ferita o ai punti se nessuno, nel tempo prestabilito, aveva ferito l'avversario. Gli incontri a morte erano rarissimi e riservati ad occasioni particolari. Infatti addestrare e mantenere un gladiatore era costoso e non potevano essere uccisi troppo facilmente.
    Comunque i gladiatori morivano, come ci dimostra le stele funeraria di Urbicus, gladiatore di origine fiorentina, ucciso a 22 anni, dopo 19 vittorie, da un avversario che era stato ferito e, sebbene sconfitto, lo aveva colpito a tradimento. Urbicus è ricordato nella stele dalla moglie e dalle due bambine, la più piccola di soli cinque mesi.
    Gli orari di apertura sono molto limitati, ma merita di essere visto. Oltretutto è una delle strutture dove sono presenti i volontari del TCI che gentilmente accompagnano e spiegano. L'ingresso è gratuito.
    Scritta in data 6 febbraio 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • ACM1899Pier
    Milano, Italia18.481 contributi
    Questo museo raccoglie una parte dedicata alla preistoria e protostoria e un'altra che ha una piccola collezione egizia, tra cui una mummia. Purtroppo quando siamo andati la sezione egizia era chiusa.
    Scritta in data 14 novembre 2019
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Alessandro F
    Milano, Italia25.617 contributi
    Esposizione di auto d’epoca all’interno della mega concessionaria Mercedes Benz alle porte di Milano
    Scritta in data 9 giugno 2018
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
Domande frequenti su Milano