Edifici governativi a Milano

Palazzi del governo a Milano, Italia

Palazzi del governo a Milano

  • Preferiti dai viaggiatori
    Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
  • Classifica dei viaggiatori
    Attrazioni con il punteggio più alto su Tripadvisor secondo le recensioni dei viaggiatori.
Tipi di attrazioni
Siti d'interesse
Siti d'interesse
Punteggio dei viaggiatori
Quartieri
Ideale per
13 luoghi in ordine di preferenze dei viaggiatori
Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
Scopri di più su questi contenuti
Tour, attività ed esperienze prenotabili su Tripadvisor, ordinati in base ai dati esclusivi di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto, popolarità, preferenze degli utenti, prezzo e prenotazioni effettuate tramite Tripadvisor.

Cosa dicono i viaggiatori

  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Ieri mattina, camminando dal quartiere Isola verso Piazza Gae Aulenti, mi sono soffermato ad osservare le torri del Palazzo Lombardia, un bellissimo edificio che ho visto molte volte, ma che è sempre piacevole rivedere, sia per quanto riguarda i due "grattacieli", sia per la parte che forma la piazzetta interna e che affascina per le forme armoniche e sinuose.
    In perfetta sintonia con le vicine torri del moderno complesso di Porta Nuova.
    (*visitato 11 febbraio 2022*)
    Scritta in data 12 febbraio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Sono tornato qui stamattina con mia moglie per vedere la tradizionale mostra di Natale che si tiene ogni anno nella bellissima Sala Alessi. In verità l'anno scorso a causa del Covid non si svolse, ma a parte quest'eccezione si tratta ormai di un appuntamento fisso proposto dal Comune e che trova ogni volta un grande favore di pubblico.
    Fortuna ha voluto che oggi, primo giorno di apertura, non ci fossero code all'ingresso e così ci siamo trovati inaspettatamente (e orgogliosamente) ad essere i primi due visitatori dell'anno.
    La mostra, dal titolo "Il Rinascimento di Bergamo e Brescia", è dedicata, come segno di solidarietà e buon auspicio, al territorio lombardo e in particolare a quelle città, profondamente colpite dal Coronavirus.
    In essa sono esposti quattro meravigliosi dipinti a tema sacro - rispettivamente di Lorenzo Lotto, Alessandro Bonvicino detto il Moretto, Giovan Girolamo Savoldo e Giovan Battista Moroni - ben illuminati e spiegati con dovizia di particolari da una guida competente e disponibile. Il tutto ben corredato da supporti video.
    Suggestiva come sempre l'ambientazione nella prestigiosa Sala Alessi, che ci ha fatto piacere rivedere, come pure il gonfalone della città con Sant'Ambrogio e, ai suoi piedi, la scrofa mediolanuta.
    La mostra apre alle ore 9.30 con ingresso gratuito e obbligo di mascherina, green pass e rilevazione della temperatura corporea.
    (*visitato 2 dicembre 2021*)
    Scritta in data 2 dicembre 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Stefano91
    Milano, Italia77.168 contributi
    Sono tornato pochi giorni fa a rivedere questo palazzo quattrocentesco, voluto dai Visconti e donato poi al condottiero Francesco Bussone, detto Conte di Carmagnola, che vi abitò per anni.
    Successivamente fu espropriato da Ludovico il Moro, Duca di Milano, che vi fece abitare la propria amante Cecilia Gallerani, quella che Leonardo dipinse come "Dama con l'ermellino".
    Tutto qui trasuda storia, anche recente: durante le Cinque Giornate qui era la sede del Comune di Milano, qui fu fondato, nel dopoguerra, il Piccolo Teatro della Città di Milano e qui si trova ancora la sua sala storica.
    Bellissimo il chiostro con la torretta dell'orologio e con l'antica meridiana!
    Scritta in data 18 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Passo molto spesso in Piazza Missori, come accaduto questa mattina, e ovviamente ogni volta è impossibile non guardare questo monumentale palazzo piacentiniano costruito a cavallo tra gli Anni Venti e Trenta.
    Del resto i motivi d'interesse architettonico non mancano e anche le figure scolpite, per quanto retoriche, possiedono un indubbio valore artistico.
    In questi giorni nel grigiore delle forme e dei marmi spiccano alle finestre le bandiere arcobaleno della pace. Speriamo siano di buon auspicio.
    (*visitato 3 aprile 2022*)
    Scritta in data 3 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Stefano91
    Milano, Italia77.168 contributi
    Ho rivisto ancora una volta, pochi giorni fa, questo enorme palazzone e ancora una volta mi sono reso conto di quanto sia datato.
    Risale infatti agli anni Trenta ed è stato progettato, nello stile fascista di quel periodo, dall'architetto Piacentini.
    Massiccio, imponente, occupa un intero isolato ed è poco funzionale, con scaloni, ampi atrii, soffitti altissimi; poco pratico da riscaldare in inverno.
    Da anni si parla di costruirne uno nuovo e molto più funzionale in zona decentrata e servita dalla metropolitana; si prospettava la zona cosiddetta del Porto di Mare.
    Ma c'è la resistenza degli avvocati, che hanno quasi tutti i loro studi legali vicino a quello attuale.
    Belle comunque le numerose opere d'arte (statue, affreschi, bassorilievi, mosaici) che si trovano nell'interno.
    Scritta in data 12 novembre 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Diretto verso Piazza Cavour mi sono soffermato ad osservare questo bel complesso costruito nel dopoguerra ma dallo stile ancor oggi attuale e capace di dare un'impronta di modernità alla piazza.
    Merita attenzione se si passa di lì.
    (*visitato 6 dicembre 2020*)
    Scritta in data 6 dicembre 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Situato nel bel complesso che fu della Società Montecatini, realizzato nel 1950-51 da Gio Ponti e Antonio Fornaroli, il Consolato Generale degli Stati Uniti d'America svolge le funzioni tipiche dell'istituzione, da quelle diplomatiche a quelle di tipo pratico e operativo, oltre ovviamente all'assistenza a favore dei cittadini statunitensi.
    Ci sono passato questa mattina e, diversamente dal solito, la situazione era tranquilla e senza code d'attesa.
    (*visitato 3 maggio 2022*)
    Scritta in data 3 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Stefano91
    Milano, Italia77.168 contributi
    Dopo aver letto nelle recensioni precedenti che lo storico palazzo del TCI aveva riaperto sono tornato a rivederlo.
    Il palazzo, nonostante la trasformazione in hotel di lusso, ha mantenuto l'aspetto precedente; sono persino rimaste le precedenti insegne ed il logo del Touring (che durante il fascismo, quando era vietato l'uso delle parole straniere, era stato costretto a ribattezzarsi Consociazione Turistica Italiana!).
    Purtroppo la splendida libreria, un tempo la Mecca del turismo a Milano, è l'ombra di ciò che fu.
    Ridotta a meno della metà, costretta a condividere lo spazio con un bar/ristorante, propone una minima parte del tanto materiale che offriva.
    Tanto valeva chiuderla!
    Il mio voto è più o meno la media tra il palazzo (5 pallini) e l'attuale libreria (1 pallino)!
    Scritta in data 20 novembre 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • Stefano91
    Milano, Italia77.168 contributi
    Bell'edificio storico del Cinquecento, rifatto in buona parte dopo le distruzioni per i bombardamenti della seconda guerra mondiale e restaurato negli anni Sessanta
    Da sempre è stato legato alla Giustizia; qui era la residenza e la sede del Capitano di Giustizia, ovvero il capo della polizia di allora. Qui aveva il suo appartamento anche il boia.
    Fu poi, per secoli, la sede del Tribunale di Milano, fino agli anni Trenta del Novecento.
    Da allora è il comando della Polizia Municipale.
    Bello da vedere con le piante fiorite davanti all'ingresso.
    Scritta in data 8 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Passo di qui molto spesso e ogni volta, ormai da parecchio tempo, noto che il portone d'accesso è sempre chiuso e non sembra svolgersi alcuna attività di ristrutturazione all'interno di questo bel palazzo ottocentesco, che, come detto in precedenza, dovrebbe trasformarsi in hotel di lusso.
    L'edificio dunque continua a presentarsi "inanimato" nel suo aspetto consueto, severo ma nel contempo arricchito da un buon apparato decorativo.
    Per conoscerne il destino non resta che attendere fiduciosi.
    (*visitato 15 aprile 2022*)
    Scritta in data 15 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Durante una lunga camminata che mi ha portato fino in centro città sono passato accanto a questo bel palazzo, fermandomi qualche minuto a guardarlo come fatto molte altre volte in passato.
    In particolare mi sono soffermato su alcuni particolari architettonici e decorativi, come il solenne portale d'ingresso, le rare tracce quattrocentesche, i busti degli imperatori romani sulla facciata esterna e, intravisti dall'androne, quelli delle matrone nel cortile interno.
    Varie e degne di nota le vicende storiche che l'hanno riguardato fino al secondo dopoguerra, quando divenne prezioso punto di riferimento per la comunità ebraica.
    (*visitato 3 gennaio 2022*)
    Scritta in data 3 gennaio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Di passaggio in Corso Monforte mi sono soffermato ad osservare la lunga facciata neoclassica di questo antico palazzo, le cui forme, consolidatesi tra Sette e Ottocento, celano in realtà origini assai più antiche.
    Pur non essendo possibile visitare liberamente gli ambienti interni l'edificio merita attenzione, con elementi - quali la citata facciata, il pronao, l'androne e l'elegante cortile porticato - che ne forniscono un'immagine di per sé eloquente.
    Più ampie note storiche e altre foto nella mia recensione inziale dell'ottobre 2016.
    (*visitato 27 aprile 2021*)
    Scritta in data 27 aprile 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
  • fi_decorso
    Milano, Italia51.338 contributi
    Percorrendo via Senato mi sono soffermato ad osservare questo notevole complesso, sorto nel 1608 come nuova sede del Collegio Elvetico - nato trent'anni prima per formare il clero svizzero contro la riforma protestante - diventato poi Palazzo del Senato in epoca napoleonica e infine, dopo l'unità d'Italia, l'importante Archivio di Stato che conosciamo oggi.
    In origine, com'è ovvio, al suo interno esisteva anche una chiesa, dedicata a San Carlo, di cui oggi resta la sola facciata, visibile all'angolo con via Marina.
    Maggiori dettagli e altre foto nelle mie recensioni precedenti.
    (*visitato 5 luglio 2021*)
    Scritta in data 10 luglio 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
Domande frequenti su Milano