Siti religiosi a Roma

Luoghi sacri a Roma, Italia

Luoghi sacri a Roma

Le commissioni incidono sulle esperienze mostrate su questa pagina: scopri di più.
  • Preferiti dai viaggiatori
    Attività ordinate in base ai dati di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto e popolarità.
  • Classifica dei viaggiatori
    Attrazioni con il punteggio più alto su Tripadvisor secondo le recensioni dei viaggiatori.
Tipi di attrazioni
Siti d'interesse
Siti d'interesse
Punteggio dei viaggiatori
Quartieri
Ideale per
145 luoghi in ordine di preferenze dei viaggiatori.
Controlliamo le recensioni
L'approccio di Tripadvisor alle recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe essere in contrasto con il regolamento della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità al regolamento della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
Scopri di più su questi contenuti
Tour, attività ed esperienze prenotabili su Tripadvisor, ordinati in base ai dati esclusivi di Tripadvisor, tra cui recensioni, punteggi, foto, popolarità, preferenze degli utenti, prezzo e prenotazioni effettuate tramite Tripadvisor.
1-30 di 145 risultati mostrati

Cosa dicono i viaggiatori

  • paolo d
    6 contributi
    Piena di storia e di fascino da visitare assolutamente,lo consiglio. Ci tornerò di nuovo e porterò i miei figli
    Scritta in data 5 agosto 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Stefano B
    San Benedetto Del Tronto, Italia5.504 contributi
    Siamo andati a visitarla incuriositi dalla cupola che non esiste, ma a parte questa curiosità la chiesa è bellissima e vale la pena visitarla a prescindere. C'è una lunga fila che permete di osservare da vicino attraverso uno specchi inclinato posto al centro della chiesa la prospettiva ingannevole. Gli affreschi intorno alla cupola sono favolosi.
    Scritta in data 21 marzo 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Gloria
    Trento, Italia313 contributi
    Come da titolo, questo posto non ha nulla da invidiare a San Pietro. Si tratta di una basilica dedicata ai papi, enorme, bellissima all’interno ma anche fuori. Vi sono anche dei piccoli giardini molto carini.
    Scritta in data 20 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Roberto52Bruno
    Quartucciu, Italia12.200 contributi
    Perché questo titolo? Perché in tutta la Chiesa eravamo in cinque di cui quattro turisti che curiosavano in giro facendo qualche foto oltre ad un'altra persona, forse un fedele, seduta su una banco; all'improvviso una persona scortesissima ci ha cacciato in malo modo urlando e dicendo che stava iniziando la funzione; questo è il motivo! Detto questo, che andava pur detto, per quanto abbiamo fatto in tempo a vedere, questa Chiesa situata in Piazza del Popolo vicina all'uscita verso Piazzale Flaminio mi è parsa piuttosto interessante; piuttosto antica visto che la sua costruzione risale all'XI° secolo, semplice ma imponente perché costruita internamente in pietra con Colonne e Soffitto non decorati nè affrescati, ha tre Navate e quattro Cappelle in ognuna di esse; custodisce molte opere d'arte soprattutto in alcune delle Cappelle splendidamente affrescate e ricche di marmi, molto bello l'Altare principale e poi ... ci hanno mandato via in malo modo, togliendoci l'interesse a trattenerci per la funzione religiosa e/o a tornare dopo la sua conclusione.
    Scritta in data 1 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Fulvio R.
    Caserta, Italia165 contributi
    Ho visitato questa chiesa quasi per sbaglio perché non ne conoscevo l’esistenza e una volta dentro sono rimasto sbalordito dalla bellezza e dalla ricchezza dei tesoro che cela.
    Un Cristo, opera giovanile di Michelangelo. Un’opera di Bernini. La tomba del Beato Angelico…. E ancora tanto altro, per una chiesa che è gia di per se uno spettacolo, di base medievale ed arricchita nei secoli successivi specialmente in epoca barocca
    Scritta in data 9 luglio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Vincenzo C
    Calolziocorte, Italia3.705 contributi
    La chiesa è ubicata in Corso Vittorio Emanuele II, nel rione di Sant’Eustachio, non lontano dalla Chiesa dei Santi Biagio e Carlo ai Catinari (circa 300 metri).
    L’abbiamo ammirata due volte: il secondo giorno (esterno) ed il terzo giorno (interno).
    Venne edificata in stile barocco tra il XVI e il XVII secolo su progetto degli architetti Pier Paolo Olivieri, Giacomo Della Porta, Francesco Grimaldi e Carlo Maderno.
    La facciata, opera degli architetti Carlo Rainaldi e Carlo Fontana (1661-1667), è suddivisa in due ordini da un cornicione aggettante. Nel primo, tra quattro colonne binate e due lesene laterali, entrambi di tipo corinzio, sono presenti il portale centrale - sormontato da un timpano curvilineo, alla cui sommità sono inserite lo stemma della famiglia Peretti (in onore dei due cardinali Alessandro e Francesco Peretti di Montalto che consentirono di ultimare i lavori della chiesa) ed ai lati le due statue della Speranza e della Prudenza - e quattro nicchie contenenti statue (San Gaetano di Thiene e Sant'Andrea Apostolo a sinistra, San Sebastiano e Sant'Andrea Avellino a destra) sormontate da timpani semicircolari e triangolari alternati; sopra le nicchie sono presenti decorazioni in bassorilievo raffiguranti medaglioni sorretti da due putti. Tra il primo ed il secondo ordine c’è la scritta “ALEXANDER SEPT. P.M. S. ANDREAE APOSTOLO AN. SALUTIS MDCLXV” (Alessandro VII Pontefice Massimo a a Sant’Andrea Apostolo nell’anno di salvezza 1665). Al secondo ordine, tra quattro coppie di colonne corinzie, appaiono un finestrone centrale con balaustra che è sormontato da un timpano triangolare, mentre ai lati ci sono due nicchie vuote sormontate da timpani triangolari; solo sul lato sinistro spicca la statua di un angelo con l’ala sinistra alzata. La struttura è completata dal frontone triangolare, all’interno del quale un timpano spezzato contiene lo stemma di Papa Alessandro VII sorretto da due angeli.
    La cupola, opera dell’architetto Carlo Maderno (1622), è posta su un tamburo ottagonale avente colonne binate che sono intervallate da finestre con timpani triangolari e curvilinei alternati. Alla sua sommità la lanterna contiene delle finestre allungate che sono separate da colonnine binate che si distinguono per gli originali capitelli (ali di un angelo formano una specie di voluta) eseguiti nel 1621 da Francesco Borromini.
    L’interno ha un'unica grande navata a croce latina affiancata da 6 cappelle, intercomunicanti, per lato. La volta a botte è decorata con affreschi. Tra opere più interessanti da notare, nel presbiterio e nell’abside, gli affreschi di Domenico Zampieri, detto il Domenichino, della prima metà del XVII secolo e di Mattia Preti della metà del XVII secolo entrambi raffiguranti “Storie della vita di Sant’Andrea”.
    Scritta in data 18 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • massimoambrogi
    Scandiano, Italia346 contributi
    Avevo già salito in passato la scala santa, senza darmi il tempo di fermarmi nella Cappella, questa volta ho fatto solo il visitatore e non il devoto e mi sono dato tempo per ammirare in religioso silenzio la Cappella che merita di essere visitata, di sostare in preghiera e di ammirarne gli affreschi che rievocano una fede tanto antica quanto attuale.
    Scritta in data 26 agosto 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • calgiovanna53
    Provincia di Cosenza, Italia520 contributi
    Dopo anni siamo tornati a visitare questa sontuosa basilica papale (la seconda in grandezza dopo San Pietro in Vaticano), ubicata nel quartiere ostiense.
    Affascinante la facciata, con i suoi meravigliosi mosaici; l'interno, a croce latina, presenta cinque navate.
    Descriverla sarebbe un'impresa, nella quale non mi cimento...
    Consiglio per i turisti: da visitare assolutamente!
    Un po' fuori mano ma facilmente raggiungibile con la metro, linea B, direzione Laurentina.
    Scritta in data 14 novembre 2021
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Daniele C
    Reggio Emilia, Italia968 contributi
    Bellissima visita all'interno della basilica. struttura molto curata e particolare. molto bello scendere dalla scalinata frontale
    Scritta in data 20 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Daniele B
    Udine, Italia9.249 contributi
    La Basilica di Santa Cecilia in Trastevere è collocata nell’omonima piazza, nel popolarissimo quartiere di Trastevere; si dice che sorga dove si trovava la casa della Santa, dove essa subì il martirio nel III secolo d.C..
    Nella cripta è conservato il corpo della martire, che venne ritrovato nelle catacombe di San Callisto, ove era stato sepolto nel luogo destinato ai vescovi dopo il suo martirio, e riportato nella sua vecchia casa, sulla quale per volere del Papa venne costruita la chiesa, consacrata sul finire del I secolo. Sul finire del XVI secolo il corpo fu rinvenuto, vestito con vesti bianche e miracolosamente intatto, quando il sepolcro venne aperto in occasione di lavori di ristrutturazione, e divenne il soggetto di una splendida scultura di Stefano Maderno, esposta in corrispondenza dell’altare maggiore, che ritrasse fedelmente l’eccezionale ritrovamento.
    Nel tempo la basilica fu sede di diversi ordini monastici, che si susseguirono nei secoli; ciò fino alla prima metà del XVI secolo, quando divenne dimora delle monache benedettine di Santa Cecilia, presenti tuttora.
    La chiesa ha subito nel tempo numerosissime modifiche, abbellimenti, ed implementazioni, oltre a ristrutturazioni e restauri, grazie ai quali ancor oggi ci è permesso di ammirarne la bellezza e di apprezzarne la suggestione; l’aspetto monumentale e molto scenografico dell’esterno è frutto di una sistemazione avvenuta agli inizi del ‘700.
    All’interno, in prossimità dell’altare maggiore, sono concentrati i maggiori capolavori ospitati dalla basilica: la volta dell’abside realizzata in mosaico, col Cristo benedicente ed uno stuolo di Santi, lo splendido ciborio gotico, realizzato da Arnolfo di Cambio, e la già menzionata statua di Santa Cecilia.
    Sotto l’altare, molto suggestiva la cripta, cui si accede da un locale nei pressi dell’ingresso, con l’acquisto di un biglietto; raggiunto il sotterraneo, si percorre un lungo corridoio, che segue la pianta della chiesa fino a raggiungere la suggestiva cripta, che mostra le pareti costellate di mosaici e gli elaborati soffitti.
    Santa Cecilia è ricordata e venerata anche come patrona e protettrice dei musicisti.
    Scritta in data 5 maggio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Walther von der Vogelweide
    Italia5.871 contributi
    Sono tornato dopo qualche anno in questa splendida Basilica per una visita guidata organizzata dalle Suore Missionarie della Divina Rivelazione. Bellissimi gli affreschi dell'abside attribuiti ad Antoniazzo Romano e a Marco Palmezzano.
    Scritta in data 2 aprile 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Massimiliano P
    Novara, Italia19.881 contributi
    Sant’Agostino è una delle chiese artisticamente più rilevanti del centro storico di Roma. Costruita nel XIV secolo, venne riedificata il secolo successivo in posizione rialzata e radicalmente trasformata nel Settecento. La facciata in travertino è piuttosto semplice e non lascia presagire la ricchezza degli spazi interni, suddivisi in tre navate e con numerose cappelle laterali, in cui sono custoditi alcuni autentici capolavori pittorici e scultorei. Tra le cose imperdibili che si trovano in questa basilica vanno ricordati il famoso dipinto del Caravaggio della “Madonna dei Pellegrini”, l’affresco di Raffaello raffigurante il profeta Isaia e l’altare maggiore progettato dal Bernini in cui sono custoditi diversi dipinti e una preziosa icona bizantina. Alcune parti interessate da lavori di restauro non sono al momento visibili ma questo non intacca la spettacolarità della visita.
    Scritta in data 19 marzo 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Walther von der Vogelweide
    Italia5.871 contributi
    La chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane (rinominata dai Romani San Carlino perché molto piccola), vero e proprio gioiello dell'architettura barocca, fu costruita nel secolo XVII ad opera di Francesco Borromini e dedicata a Carlo Borromeo, arcivescovo di Milano. La completano il piccolo ma meraviglioso chiostro e la Cripta (spoglia)
    All'interno una cappella dedicata alla Beata Elisabetta Canori Mora, dove è posizionata l'urna contenente i resti mortali della Beata.

    Scritta in data 30 luglio 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • roberto p
    Gallarate, Italia1.364 contributi
    Tra Colosseo e San Giovanni ecco un altro dei (tanti) luoghi meno conosciuti di Roma, ma di grande fascino.

    Ci si arriva dal basso, da via dei Querceti e ci si trova di fronte a una rocca con le mura che difendono una chiesa eretta nel IV secolo sul luogo di un preesistente edificio romano.

    Da ammirare il chiostro decorato con la fontana del XII secolo , l'oratorio di San Silvestro con gli affreschi sulla donazione di Costantino, ma anche un Giudizio Universale.

    Assistete, se potete, alle preghiere nei due conventi di monache presenti, le Piccole Sorelle dell'Agnello e le Agostiniane, queste di clausura.

    Atmosfera straordinaria.
    Scritta in data 22 luglio 2020
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
  • Roberta V
    Rho, Italia4.833 contributi
    A pochi passi da Piazza di Spagna si trova una tra le più belle e storiche chiese della Città.
    Tra le attrazioni principali della chiesa ci sono i due Angeli.
    Scritta in data 12 giugno 2022
    Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.
Domande frequenti su Roma