Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Salva
Condividi
Il meglio delle recensioni
Scrigno prezioso e quasi nascosto

Da fuori pare una delle tante belle chiese di montagna, ma entrando si scopre l'incredibile tesoro Leggi il seguito

Recensito il 29 luglio 2017
olonoise
,
Venezia, Italia
Solo in Italia

Solo in Italia, anche in luoghi così sperduti e lontani dai centri cittadini, è possibile ammirare Leggi il seguito

Recensito il 3 febbraio 2017
dreamyviajero
,
Treviso, Italia
Leggi tutte le 5 recensioni
7
Tutte le foto (7)
Vista completa
Panoramica dei viaggiatori
  • Eccellente60%
  • Molto buono40%
  • Nella media0%
  • Scarso0%
  • Pessimo0%
Informazioni
Durata consigliata: 1-2 ore
Contatti
| Località Sachet, 32020 Vallada Agordina, Italia
Sito web
+39 0437 591227
Recensioni (5)
Filtra recensioni
5 risultati
Valutazione
3
2
0
0
0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaItaliano
3
2
0
0
0
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtraitaliano
Aggiornamento elenco in corso…
Recensito 29 luglio 2017

Da fuori pare una delle tante belle chiese di montagna, ma entrando si scopre l'incredibile tesoro nascosto tra le bianche mura: dagli affreschi rinascimentali di Paris Bordone al polittico di Matteo Cesa del tardo Quattrocento, dal Flügelaltar del 1525 di Andrè Haller all'organo di Gaetano...Più

Grazie, olonoise
Recensito 3 febbraio 2017

Solo in Italia, anche in luoghi così sperduti e lontani dai centri cittadini, è possibile ammirare chiese così cariche di storia e arte. Da visitare.

Grazie, dreamyviajero
Recensito 8 dicembre 2016 da dispositivo mobile

Una vista spettacolare, una piccola chiesa in mezzo al bosco piena di storia e fascino. Pochi passi a piedi dall'abitato da godere per il silenzio di il contatto con la natura.

Grazie, Marica76
Recensito 14 agosto 2016 da dispositivo mobile

Consiglio la passeggiata alla chiesetta seguendo l'alta via dei Pastori nell'agordino e soprattutto la visita guidata da Cesare, guardiano puntuale e premuroso.Gli affreschi all'interno sono ben conservati ed è proprio vero che è la Cappella Sistina delle Dolomiti .Le spiegazioni della guida sono state chiare...Più

1  Grazie, Paola D
Recensito 3 novembre 2015

Una bella chiesetta originaria del XIII secolo e affrescata nel '500 da Paris Bordon, allievo di Tiziano. Ubicata nella frazione di Sacchet e raggiungibile con una stretta e ripida stradina larga 3 metri (circa 800 metri dall'abitato) Peccato che fuori stagione la chiesa sia sempre...Più

Grazie, Paolo-consoleTCI
Visualizza più recensioni
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura Chiesa di San Simon e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Inviate
Regolamento per la pubblicazione