Palazzo Pianetti
Luoghi e punti d'interesse • Musei d'arte
Scopri di più
10.00 - 18.00
Martedì
10.00 - 18.00
Mercoledì
10.00 - 18.00
Giovedì
10.00 - 18.00
Venerdì
10.00 - 18.00
Sabato
10.00 - 18.00
Domenica
10.00 - 18.00
Scrivi una recensione
Info
La Pinacoteca Civica ospitata nel prestigioso Palazzo Pianetti è uno dei più importanti tesori della città che dal 1981 conserva un'interessante collezione d'arte che va dalla prima metà del '400 fino ai nostri giorni. Da non perdere è la visita alla galleria degli stucchi in stile rococo, al settecentesco ciclo pittorico sulle Storie di Enea e agli appartamenti ottocenteschi del secondo piano del palazzo. Esposte nelle sale un consistente numero di opere del noto artista veneto Lorenzo Lotto e una serie di significative opere pittoriche di artisti in qualche modo legati al territorio. Collezione in continua crescita, visto che grazie al Premio Rosa Papa Tamburi ogni anno si arrichisce con nuove opere d'arte.
Durata consigliata
1-2 ore
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Le commissioni incidono sulle esperienze mostrate su questa pagina: scopri di più.

I modi migliori per scoprire le attrazioni nelle vicinanze

La zona
Indirizzo

Controlliamo le recensioni
In che modo Tripadvisor gestisce le recensioni
Prima della pubblicazione, ogni recensione di Tripadvisor viene esaminata dal sistema di monitoraggio automatico che raccoglie informazioni rispondendo alle seguenti domande: come, cosa, dove e quando. Se il sistema rileva un elemento che potrebbe non rispettare il regolamento della community, la recensione non viene pubblicata.
Se il sistema rileva un problema, la recensione viene rifiutata automaticamente, inviata al recensore per la conferma o esaminata manualmente dal team di esperti di contenuti, al lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere la qualità delle recensioni sul nostro sito.
Il nostro team verifica ogni recensione pubblicata sul sito segnalata dalla community per mancata conformità al regolamento della community.
Scopri di più sulla moderazione delle recensioni.
4.5
189 recensioni
Eccellente
130
Molto buono
51
Nella media
6
Scarso
2
Pessimo
0

Mattia L.
108 contributi
feb 2022
Pensando alle più belle dimore signorili d'Italia, quasi tutti immaginerebbero di trovarne solo in grandi città, magari capoluoghi di regione. Ma in Italia non è mai detto: anche un centro di provincia può ospitare una vera meraviglia, come capita per esempio a Jesi.

Ero già stato a Palazzo Pianetti tantissimi anni fa, addirittura in gita con le scuole elementari, ma non lo ricordavo così bello. Già la parte al piano terra, con la sezione archeologica ha i suoi ottimi contenuti: le sezioni romana e picena hanno molti spunti interessanti. Il vero spettacolo è però nei due piani superiori: il primo è bellissimo, con le sale di Enea e la galleria degli stucchi, davvero una meraviglia. Ottima anche la collezione della pinacoteca, con quadri molto belli. La parte più bella è però il secondo piano: gli appartamenti privati dei marchesi Pianetti sono una gioia per gli occhi e l'esedra con il suo particolarissimo effetto acustico è unica. L'arte contemporanea presente, inoltre, non rovina l'esperienza: tra l'altro, anche se qualche opera lascia un po' a desiderare, altre invece sono molto, molto interessanti.

Se poi ci mettiamo anche del personale molto gentile e l'ausilio dato attraverso un tablet interattivo, che ti spiega molto del palazzo, non ci possono essere dubbi: parliamo di un palazzo bellissimo, con un allestimento museale di qualità rara da trovare anche in città più grandi. Per questo, chi ama l'arte non dovrebbe sottovalutarlo solo perché è in un centro minore: se passi da quelle parti, anzi, una visita è quasi un obbligo!
Scritta in data 15 febbraio 2022
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Walther von der Vogelweide
Italia6.653 contributi
set 2021 • Amici
Abbiamo visitato solo il primo piano, stupenda la galleria degli stucchi e i soffitti delle stanze adibite a pinacoteca. Preziosa la collezione esposta. Costo del biglietto 5 euro.
Scritta in data 15 settembre 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

andrean65
Tirrenia, Italia593 contributi
ago 2021 • Coppie
Sono 3 piani e 3 musei diversi: archeologia, pinacoteca, arte contemporanea...
Si può scegliere tutti e e 3 o solo 1...
Quello bello è al 1 piano.. La pinacoteca con la galleria degli stucchi.. Bellissima
Scritta in data 19 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

LaCris
Bagnaria Arsa, Italia343 contributi
ago 2021 • Coppie
Sala degli stucchi
 La Galleria, unico esempio analogo in tutta l'Italia, è una vera e propria foresta di simbologie e di allegorie che attraverso un tripudio di stucchi e affreschi rococò a colori pastello, secondo un gusto di matrice mitteleuropea, sviluppa il tema dell'avventura dell'Uomo nel tempo e nello spazio. Sulle pareti e nella volta sono raffigurati il Tempo che scorre, i Mesi, i Segni Zodiacali, le Quattro Stagioni; il ciclo degli Elementi primari della natura, Terra, Acqua, Aria, Fuoco.
La più bella
Scritta in data 13 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Francesca Bogliolo
3 contributi
ago 2021 • Lavoro
Spiace, da appassionata e socio ICOM, non essere riuscita a visitare questa interessante pinacoteca nonostante avessi fatto il tampone apposta un giorno prima. In mancanza del qr code del green pass, anche esibendo il certificato cartaceo dell'esito negativo del tampone e il relativo messaggio sul cellulare, è risultato impossibile entrare per questioni burocratiche. Ma se l'app non funziona, l'utente non potrebbe usufruire di un minimo di elasticità? Davvero pur con cartaceo che certifica negatività certa al covid l'utente non può usufruire di un museo? Che peccato. Tornerò, ma mi dispiace che non si possano trovare compromessi quando i mezzi informatici non fanno il loro dovere. Dispiaciutissima.
Scritta in data 7 agosto 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Roberto L
Riccione, Italy305 contributi
ott 2020
palazzo meraviglioso dove e' possibile visitare la pinacoteca...da non perdere assolutamente.esperienza positiva.
Scritta in data 8 novembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Tildina55
Mercogliano, Italia654 contributi
ago 2020
Splendida Pinacoteca, con la collezione di molti dipinti di Lorenzo Lotto. Rimaniamo colpiti soprattutto dalla “Vesperbild” – letteralmente “immagine del Vespro” o della malinconia o “Pietà”– una piccola scultura in gesso o terracotta, diffusa soprattutto in Germania, che rappresenta la Madonna seduta con in grembo il corpo esanime di Cristo, che portava il fedele a confrontarsi con i dolori della Passione. Maestosa e ricchissima la lunga galleria piena di stucchi
Scritta in data 26 settembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

88monique
Milano, Italia4.727 contributi
ago 2020 • Coppie
Riteniamo che ci siano quattro motivi per visitare questo palazzo storico appartenuto alla nobile famiglia dei Pianetti. In primo luogo la Pinacoteca che espone cinque opere pittoriche eseguite da Lorenzo Lotto tra il 1512 ed il 1532. Tra questi spicca " Santa Lucia davanti al giudice Pascasio" considerato tra i suoi capolavori. Venne commissionato dalla confraternita di Santa Lucia per la chiesa di San Floriano. Nella predella sono raffigurati tre episodi della vita della santa, sempre ben riconoscibile per la veste gialla ed il manto rosso. Il tema tratta il rifiuto di Lucia di adorare gli idoli pagani e per questo motivo viene condotta davanti al giudice romano Pascasio . Il fulcro della scena, ambientata in una loggia rinascimentale, è Lucia con il dito sollevato verso l' alto , pervasa di luce, a testimonianza della sua fede incrollabile , collocata proprio nel punto in cui converge lo sguardo dello spettatore. In alto la colomba , simbolo dello Spirito Santo, ai lati diversi personaggi tra cui una fantesca che trattiene un fanciullo , graziosa nota di quotidianità. In secondo luogo la galleria del piano nobile, lunga 70 metri, un tripudio di stucchi di gusto rococò dal significato allegorico. La galleria di palazzo Pianetti , voluta da Gaspare Bernardo Pianetti , uomo colto e raffinato, è infatti concepita come una " passeggiata" intesa in senso intellettuale e culturale. Un numeroso gruppo di artisti, coordinati da Giuseppe Torregiani, si occupò dell' esecuzione del programma artistico della Galleria finalizzato alla celebrazione della famiglia Pianetti. Ed è così che prendono corpo queste allegorie leggibili in gruppi di quattro. Si comincia con le arti liberali, riferimento al ruolo culturale svolto dai Pianetti nella città di Jesi, a seguire i quattro continenti a rappresentare l' interesse per i paesi sconosciuti, i quattri elementi e le quattro stagioni testimonianza del rinato interesse per lo studio della natura. Il percorso termina con la sala ottagonale dove, nella volta, sono raffigurate le quattro virtù, qualità indispensabili per affrontate il viaggio attraverso il tempo ( mesi, stagioni) e lo spazio. ( continenti, elementi della natura). In terzo luogo le stanze di Enea , dipinte sulle volte di sei sale in cui è ospitata la Pinacoteca. Il ciclo dell'Eneide, molto complesso, è una traduzione figurativa in stile neoclassico molto fedele al testo originario. Il programma tematico e decorativo venne scelto da Giannandrea Lazzarini e realizzato dai suoi allievi Placido Lazzarini e Carlo Paolucci. In quarto luogo le stanze del secondo piano ideate per divenire l' appartamento di Vincenzo Pianetti e della moglie Virginia Azzolino , discendente da una prestigiosa famiglia fermana. Si possono attraversare solo una parte delle sale ove sono esposte opere d' arte moderna. Si percorrono la Camera da ricevimento con il soffitto a cassettoni, il Boudoir, grande sala dal soffitto circolare che richiama gli ambienti termali romani, il camerino della marchesa Azzolino, l' alcova con le raffinate grottesche ed i mascheroni, ove sono visibili gli stemmi congiunti delle famiglie Pianetti ed Azzolino, il gabinetto di toletta della marchesa con la raffigurazione sulla volta di Venere e Cupido, la stanza da bagno con le pareti decorate di rosso che rimanda allo stile pompeiano, lo spogliatoio del marchese. Decisamente da non perdere!.
Scritta in data 26 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

FrancescaViaggio
Roma, Italia1.498 contributi
ago 2020
In gita a Jesi tappa obbligatoria è il Palazzo Pianetti dove si trova la famosa Galleria degli Stucchi ma in realtà sono nascosti tantissimi tesori tutti da scoprire, come i vasi della farmacia, il museo archeologico all'interno delle scuderie, gli affreschi che decorano le varie stanze, la prova dell'eco all'ultimo piano che ospita una meravigliosa selezione di opere di arte contemporanea dove un tempo vi erano gli appartamenti. Personale gentile e preparato, possibilità di acquistare i biglietti separati per le tre sezioni ma consiglio di vederle tutte.
Scritta in data 24 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

Anna S
Moie di Maiolati, Italia5 contributi
ago 2020
ci sono stata perche vengono conservati i tesori dell'arte italiana e perche 25 anni fa ci si sono sposati i miei genitori
Scritta in data 21 agosto 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un utente di Tripadvisor e non di Tripadvisor LLC. Tripadvisor controlla le recensioni.

1-10 di 172 risultati mostrati
Le commissioni incidono sulle esperienze mostrate su questa pagina: scopri di più.
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo

PALAZZO PIANETTI (Jesi): 2022 - tutto quello che c'è da sapere

Domande frequenti su Palazzo Pianetti

Gli orari di apertura di Palazzo Pianetti sono:
  • mar - dom 10:00 - 18:00